Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
9.6C
Venezia
venerdì 05 Marzo 2021
HomeCronacaStepchild adoption, tribunale autorizza per la prima volta due bimbe a due donne

Stepchild adoption, tribunale autorizza per la prima volta due bimbe a due donne

Stepchild adoption, tribunale autorizza per la prima volta due bimbe a due donne

Stepchild adoption, a livello formale la questione è stata stralciata dalla legge sulle unioni civili. E mentre infuriano polemiche su una modifica della legge sulle adozioni, papà Vendola fa un figlio con il suo compagno.
I tribunali, allo stesso tempo, continuano tranquillamente a riconoscere adozioni ‘particolari’ a figli di coppie omosessuali e in particolare di lesbiche.

I figli, però, fino ad oggi, erano partoriti da una delle donne, mentre si apprende che per la prima volta è stata autorizzata l’adozione ‘incrociata’ di due bimbe di 4 e 8 anni, figlie biologiche di una coppia di donne che le hanno messe al mondo una a testa nell’ambito di un progetto di vita comune.

Le bimbe avranno un cognome comune, doppio, ottenuto sommando i cognomi delle due madri, ma per legge non potranno essere sorelle.
Il nuovo caso è stato reso noto dalle associazioni Famiglie Arcobaleno e Rete Lenford, che hanno promosso e seguito la vicenda anche legalmente.

Le bambine sono nate in Italia grazie all’inseminazione praticata in Danimarca dalle due italiane. “Il Tribunale ha verificato che il loro fosse un nucleo familiare sano e idoneo e ha autorizzato l’adozione reciproca” spiega l’avvocato Francesca Quarato, socia di Rete Lenford e componente del gruppo legale di Famiglie Arcobaleno, che ha proposto i ricorsi.

Le bimbe porteranno lo stesso cognome, perchè “l’adozione ‘incrociata’ accordata a ciascuna partner della coppia rispetto alla figlia biologica dell’altra assume un significato particolare, valorizzando l’intreccio dei rapporti genitoriali e dei legami familiari biologici e sociali con un riconoscimento giuridico”. Non saranno però considerate sorelle dalla legge, e non avranno legami di parentela con i nonni o gli zii, perchè non si tratta di un’adozione ‘piena’.

“Bisognerebbe semplicemente guardare il mondo con gli occhi dei bambini per capire che tutelarli nei loro affetti è l’unica strada da percorrere per garantire loro una vita più serena” spiega Marilena Grassadonia, presidente di Famiglie Arcobaleno.

Ma la polemica infuria. “Si tratta dell’ennesima sentenza sovversiva che prepara la strada alla programmazione legalizzata di bambini orfani di madre o di padre, con eterologa e utero in affitto per le coppie gay. Ci appelliamo alla Corte di Cassazione perché ristabilisca su questo tema lo stato di diritto” tuona Filippo Savarese, portavoce di Generazione Famiglia e membro del comitato promotore del Family day.

Massimiliano Fedriga, capogruppo della Lega Nord a Montecitorio, ha inviato a Laura Boldrini una missiva, chiedendole di sollevare il conflitto di attribuzione in merito alla sentenza del tribunale romano: “la presidente Boldrini intervenga subito, non può essere un tribunale a decidere, è la politica che deve garantire senza se e senza ma il diritto dei bambini di crescere all’interno di una famiglia naturale. Nessuno può togliere a dei bambini il sacrosanto diritto di avere una mamma e un papà”.

Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, si unisce alla protesta: “Per mesi abbiamo assistito alla pagliacciata di un Parlamento che discuteva del diritto di adozione gay. Non abbiamo esultato quando dal ddl Cirinnà è stata stralciata la stepchild adoption, perché sapevamo bene che ogni legge sulle unioni civili altro non è che un cavallo di Troia per consentire ai tribunali di decidere su questioni delicatissime al posto della politica”.

Mario Nascimbeni
02/03/2016

(cod figliado)

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...