Spostata la cabina ai piedi del ponte di Calatrava. Doveva servire per dare energia all’ Ovovia

260

Spostata la cabina ai piedi del ponte di Calatrava. Zaccariotto: “Intervento da tempo atteso, grande lavoro di squadra”

Un angolo di piazzale Roma, magari poco visibile, ma sicuramente molto trafficato, diventa da oggi più bello. Questa mattina, alla presenza dell’assessore comunale ai Lavori pubblici, Francesca Zaccariotto, si sono tolte le ultime coperture del cantiere che ha permesso lo spostamento della maxi-cabina elettrica posta ai piedi del Ponte di Calatrava.

“E’ un intervento – ha sottolineato l’assessore – che era atteso da molti anni, in pratica dall’inaugurazione stessa del ponte, visto che la cabina, oltre che per l’illuminazione, serviva anche ad alimentare l’ovovia. Doveva essere una soluzione ‘provvisoria’, che è invece durata oltre un decennio, e che siamo riusciti a risolvere grazie alla sinergia dei vari enti coinvolti, e alla collaborazione del proprietario del vicino hotel, Dazzo, che ha permesso che la cabina fosse spostata all’interno dell’area privata della struttura ricettiva.

E’ una soluzione ottimale, che dà un diverso decoro all’area, ed insieme la dimostrazione che, col lavoro di squadra, si possono raggiungere risultati concreti che ci permettono di migliorare sempre di più la città.”

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here