domenica 16 Gennaio 2022
2.4 C
Venezia

Spinea, ladri si accaniscono con la nonnina: una volta soldi, una volta il Folletto… ma era il nipote

Homefurti in appartamentoSpinea, ladri si accaniscono con la nonnina: una volta soldi, una volta il Folletto... ma era il nipote

Spinea, ladri si accaniscono con la nonnina: una volta soldi, una volta il Folletto... ma era il nipote

Quello che può sembrare un gioco innocente può portare a conseguenze nefaste, si sa, e in questo caso un giovane di Spinea ha decisamente esagerato.

D.M. classe 1998 che vive stabilmente con la nonna del ‘36 ha cominciato a rubare all’anziana. In una prima occasione del denaro, 500 Euro che la donna aveva lasciato sul tavolino, poi, dopo pochi mesi, il costoso aspirapolvere della “Folletto”.

La prima denuncia della povera donna, che era naturalmente all’oscuro delle azioni del nipote, è di luglio. La donna racconta ai Carabinieri di essere rientrata a casa dopo aver fatto la spesa e di aver trovato non solo le stanze in disordine, ma dal tavolino erano sparite le banconote prelevate il giorno prima.

I militari svolgono il rituale sopralluogo, trovando effettivamente un disordine ma stranamente “ordinato”, ovvero forse fatto in maniera cosciente, ma soprattutto non trovano nessun segno di effrazione. Magari si può pensare che ci possa stare una dimenticanza, tipo l’uscio dimenticato aperto e il malvivente che ne approfitta. Può succedere.

Ma poi si arriva a fine ottobre e a sparire è il fedele aspirapolvere, pagato quasi 2500 Euro. Anche in questo caso i Carabinieri di Spinea ricevono la denuncia della donna ed il nuovo sopralluogo conferma le stesse modalità dell’estate, grande disordine – selettivo – ma nessun infisso forzato.

I racconti presentano palesi incongruenze, ma infine i sospetti dei Carabinieri fanno crollare il giovane nipote convivente. Di fronte a contestazioni sempre più pressanti, il ragazzo “vuota il sacco”: si è inventato tutto per nascondere le “sottrazioni”, compreso il disordine artefatto ed il fatto di essersi svenduto su Facebook il “Folletto” per poche centinaia di Euro.

Invece che l’informativa per il reato di furto contro ignoti (la nonna ha infatti ritirato l’atto di denuncia/querela), scattava quindi la denuncia in stato di libertà per simulazione di reato del ragazzo.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Bella giornata a Venezia rovinata da una dimenticanza: 184 euro di multa Actv

Buongiorno, sono una studentessa 25enne in corso di laurea magistrale e vorrei raccontarVi quanto accadutomi stamane 02/04/2017, al ritorno dalla "So e Zo per i ponti" a Venezia. Premetto di aver passato una bellissima mattinata in compagnia del mio fratellino e di un...

Polmonite Bilaterale da Covid, ricoverata in rianimazione. Ha sette mesi

A sette mesi ha il Covid ed è ricoverata in rianimazione. Alla piccola viene assicurata la migliore assistenza possibile, per questo è stata trasferita dalla Calabria a Roma. La piccola ha soli sette mesi ed è ricoverata in terapia intensiva perché contagiata...

“Studenti con le gonne: i soliti per rappresentare un mondo alla rovescia”. Lettere

Gli studenti maschi del liceo classico Zucchi di Monza hanno indossato la gonna durante le lezioni per protestare contro il sessimo. A Parte il fatto che per rappresentare il sesso femminile avrebbero dovuto indossare dei maschilissimi jeans, il grottesco e ridicolo gesto...

“Venezia non è più in pericolo??” Decisione Unesco incredibile. Lettere

I TURISTI continuano a soffocare Venezia senza alcuna limitazione, specie quelli pendolari che sbarcano con barche “Gran Turismo” col benestare del sindaco che ad oggi non ha posto in essere alcun limite. Anzi, pare interessato a far “assaltare” la città da...

“Lido: ragazzi ubriachi di notte ovunque. Uno saltava sul tetto di un’auto. Ci si preoccupa solo di far arrivare turisti…”. La lettera

Lido, in una laterale del Lungomare all'altezza della zona A, ore 2.00 del lunedì notte. Ormai col caldo si dorme con le finestre aperte, anzi in realtà non si dorme molto perché dalla strada arrivano voci, urli e schiamazzi, non c'è...

“Mi sono trovata visitatori alle spalle in casa mia! Io grido e loro: ‘Ma non è tutto Biennale?’ “

L'articolo che avete pubblicato ieri sui turisti per la Biennale alla Celestia contiene un grande fondo di verità. Dopo averlo letto mi sono decisa a scrivervi per raccontarvi un fatto che mi è appena accaduto. Abito in una laterale di via Garibaldi,...

Controluce di Venezia. Foto di Iginio Gianeselli

Controluce. Splendido effetto, se ben usato, che marchia i toni chiaroscuri. Venezia, come sempre, si presta come splendida modella e lo scatto non può che essere affascinante. Grazie a Iginio per la foto. didascalia: Controluce di Venezia autore: Iginio Gianeselli invia una foto torna all'archivio delle foto

Banchi souvenir in Piazza San Marco: più grandi e più ordinati

In arrivo nuove regole per i banchi di souvenir in piazza San Marco: stamani il sopralluogo sul posto  dell'assessore Costalonga. Il Comune è infatti al lavoro per riformare il vecchio regolamento per gli ambulanti del mercato di piazza San Marco, risalente al...

Venezia, San Zaccaria. La sorpresa all’imbarco: ignoti hanno defecato in vaporetto

Venezia, il degrado del comportamento delle persone ha toccato livelli mai raggiunti prima. Questa mattina un vaporetto ha attraccato al pontile di San Zaccaria, ma i viaggiatori che sono saliti a bordo hanno trovato una disgustosa sorpresa. Un passeggero si era appena...

Operatori sanitari non vaccinati in Veneto: sono oltre 2.000 ed ora rischiano

Rieccola la Commissione di valutazione che sempre apre la porta e l’ascolto alle ragioni (e ai torti) dei conflitti. Ritorna il problema di chi ancora non si è vaccinato, o non si può o vuole vaccinare, o ha paura, o ha bisogno...

No Vax in strada a Verona, c’è anche il prete: “Draghi e Brunetta, andrete all’inferno”

No Vax e proteste a Verona: in mille in corteo tra cui anche un sacerdote no vax. Si è svolto infatti oggi l'ennesimo pomeriggio di protesta da parte degli schieramenti No Green Pass - No Vax a Verona, dove si sono...

Covid: oggi crescita lenta ma esponenziale. La nuova variante AY.4.2

La nuova variante del Covid "AY.4.2" isolata in Gran Bretagna pare meno aggressiva della "Delta" (ex "Indiana")