Speranzon: “Giovani protagonisti di reati a San Donà, intervenire con urgenza e sensibilizzazione alle famiglie”

ultimo aggiornamento: 01/09/2020 ore 09:28

209

ater venezia presidente speranzon incontra inquilini

“Ancora episodi di criminalità a San Donà da parte di giovani, dopo la notte di violenza tra bande e le sfide in bicicletta in centro che hanno scosso la comunità: è necessario intervenire con urgenza sul fronte della sicurezza e della sensibilizzazione alle famiglie”.

Così Raffaele Speranzon, candidato per Fratelli d’Italia alle elezioni regionali, commenta l’arresto di un 26enne italiano per furto aggravato e continuato oltre che per ricettazione a San Donà.


“In questo caso si è trattato di un ladro d’auto armato di forbici, un plauso ai carabinieri che hanno fermato questo individuo, ma è evidente che San Donà sta diventando un luogo in cui giovani sbandati si reputano liberi di agire come meglio credono. Come anche per alcune zone di Mestre, ritengo sia necessario un forte e immediato intervento interforce da parte delle forze dell’ordine con l’ausilio dell’esercito, non bisogna infatti allargare le maniche ma contrastare fenomeni di microcriminalità come questi che, se non fermati sul nascere, si allargano a situazioni di degrado diffuse, come lo spaccio di droga. Non sono casi isolati e sporadici né irrisolvibili, ma occorre intervenire subito per riportare la tranquillità ai cittadini di San Donà e aumentare la sicurezza effettiva e percepita”.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here