25.3 C
Venezia
giovedì 29 Luglio 2021

Spara a moglie, figlio e padroni di casa: tragedia nella notte. Dall’Italia

Hometragedia familiareSpara a moglie, figlio e padroni di casa: tragedia nella notte. Dall'Italia

Spara a moglie, figlio e a un’anziana coppia che erano i loro proprietari di casa poi, all’arrivo dei carabinieri, si è sparato, ferendosi in modo grave.
La tragedia è avvenuta questa notte in un appartamento di Rivarolo Canavese.
Quando sono arrivati i carabinieri, l’inquilino pensionato si è sparato a sua volta mentre i militari accedevano dal balcone dell’appartamento con l’ausilio dei vigili del fuoco.
Le persone decedute, alla fine, saranno appunto la moglie e un figlio disabile dell’omicida, nonché una coppia di anziani coniugi, proprietari dell’appartamento e domiciliati in un altro alloggio al piano di sopra del medesimo stabile.
Renzo Tarabella, 83 anni, omicida-suicida, ora lotta tra la vita e la morte.
L’uomo si è sparato, ferendosi in modo grave, con la stessa pistola semiautomatica calibro 9×21, detenuta in modo regolare, usata per uccidere la moglie 79enne, Rosaria Valovatto, e il figlio Wilson, 51 anni.
Uccisi anche i proprietari della loro casa secondo i primi accertamenti dei carabinieri, Osvaldo Dighera 74 anni, e la moglie Liliana Heidempergher, di 70.

I carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando provinciale di Torino stanno effettuando in queste ore i rilievi nell’appartamento di Rivarolo Canavese, al quinto piano di un condominio di Corso Italia.
La tragedia è accaduta al civico 46, nel centro della cittadina, poco più di 12 mila abitanti a mezz’ora d’auto da Torino.
I carabinieri stanno anche ascoltando vicini di casa e parenti per ricostruire quanto accaduto e delineare un movente.

A dare l’allarme, secondo una prima ricostruzione, è stata la figlia dei proprietari di casa.
La donna, che abita in un edificio di fronte ai genitori, non riuscendo a contattarli al telefono, è andata a suonare il campanello e, non trovandoli in casa, ha chiamato i carabinieri.
Che fosse accaduto qualcosa al piano di sotto, nell’appartamento che la coppia affittava da tempo a due anziani coniugi con il figlio disabile, i militari l’hanno capito quando, dopo aver risposto al citofono, Tarabella ha smesso di parlare coi militari.

» ti potrebbe interessare anche: “Bazzano, custode spara al ladro che muore. Indagato per omicidio preterintenzionale

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.