7 C
Venezia
sabato 27 Novembre 2021

Spacciatore in monopattino a Mestre. Al Parco Querini straniero con documenti falsi

Homespaccio di drogaSpacciatore in monopattino a Mestre. Al Parco Querini straniero con documenti falsi
la notizia dopo la pubblicità

Continuano i servizi di controllo del territorio da parte degli agenti della Polizia locale.
Venerdì sera, verso le ore 20, gli agenti del Nucleo operativo e del Nucleo cinofilo di Polizia locale hanno individuato un noto spacciatore in via Olivi mentre, alla guida di un monopattino elettrico, si intratteneva con alcuni suoi connazionali.
Alla vista degli operatori il sospetto ha iniziato a fuggire in direzione di Piazza Ferretto, inseguito dagli agenti.
L’inseguimento è continuato per tutta la lunghezza della piazza, concludendosi in prossimità del ponte sul canale, non distante dalla Torre Civica.
Nel frattempo il fuggitivo si era liberato del monopattino elettrico, poi recuperato sulla pubblica via.
Per cercare di migliorare la propria situazione, il sospetto era riuscito a gettare prima dell’arrivo degli operatori un involucro in acqua.
Il lancio del secondo, però, non è andato a buon fine proprio grazie all’intervento della Polizia locale: all’interno c’erano una ventina di dosi di marijuana.
Al termine degli accertamenti è scattata una denuncia all’Autorità giudiziaria.

Più curioso, invece, l’intervento di domenica pomeriggio quando una pattuglia del Nucleo Pronto impiego è stata inviata nel parco di Villa Querini a Mestre per verificare la presenza di alcune persone che creavano disagio con il loro comportamento.
Giunti sul posto, gli operatori hanno subito concentrato l’attenzione su un uomo, seduto su una panchina, che, su richiesta di esibire un documento di identificazione, ha consegnato una carta d’identità romena.
Gli agenti, per niente convinti della veridicità del documento, hanno contattato il personale del Laboratorio Falsi documentali del Corpo, che ne ha confermato la falsità.
Una volta giunta la risposta dal laboratorio per il sospetto sono scattate le manette per uso e detenzione di documento falso.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Covid: oggi crescita lenta ma esponenziale. La nuova variante AY.4.2

La nuova variante del Covid "AY.4.2" isolata in Gran Bretagna pare meno aggressiva della "Delta" (ex "Indiana")

Dottoressa di base No Vax sospesa: paese senza medico

La dott. Dina Sandon è sospesa come medico di base dall'Ulss di Padova privando la comunità di Cervarese Santa Croce della sua assistenza

Donna morta dopo 4 vaccini, figli: “A noi chiesto niente”, l’ospedale: “C’è il consenso informato”

La signora aveva fatto un ictus a marzo, dopo la prima coppia di vaccini. Ne avrebbe poi ricevuto altri due secondo la denuncia dei figli.
spot

Come e’ morta Marilyn Monroe? giallo risolto dopo 51 anni in un libro

La Morte di Marilyn Monroe è uno dei più grandi misteri che costellano la storia americana. Ora, dopo 51 anni, la verità su Come e' morta Marilyn Monroe, venuta a mancare il 4 agosto del 1962, potrebbe essere svelata da un...

Morte improvvisa dopo vaccino, esposto in Procura a Mira

Alessandro Cavarretta, 51 anni, mercoledì scorso si sottopone al vaccino, dopo due giorni la morte improvvisa lasciando tutti nell'angoscia e con una domanda pendente: perché? Il certificato di decesso parla di arresto cardiocircolatorio ma essa non chiarisce come diagnosi di morte, è...

Identificata baby gang che terrorizza Venezia e Mestre. Brugnaro: “Abbiamo 27 nomi”

Il sindaco di Venezia conferma quanto era nei dubbi e nei timori della gente comune: sono tanti e due-tre, verosimilmente i "capi", sono molto, molto pericolosi. "Sappiamo chi sono. Abbiamo 27 nomi. Due o tre sono particolarmente pericolosi. Mi auguro che qualcuno...
Advertisements

“Venezia va rispettata, chiediamo ai veneziani il permesso per vederla”. Lettere

"Venezia va rispettata così come i veneziani...". Il senso di chiedere "permesso" segno implicito di rispetto quando si va in casa d'altri

Escort: quello che i veneziani vogliono. I racconti di Silvia, escort di Venezia

Chi sono i clienti delle escort a Venezia? Lo racconta una delle prime escort in classifica del sito di Escort Advisor, il primo sito di recensioni di escort in Europa. Silvia di Venezia, che esercita la professione nella città lagunare da...

Santa Margherita (Venezia) e degrado: i residenti reagiscono

Degrado notturno in Campo santa Margherita: i residenti reagiscono. La pandemia l’aveva rimossa quella sgradevolezza di sapere e vedere un campo vivo, abitato dai residenti, amato per la sua solarità conviviale, trasformarsi nella notte in un deposito di rifiuti, di bottiglie e...

Escort: quello che i veneziani vogliono. I racconti di Silvia, escort di Venezia

Chi sono i clienti delle escort a Venezia? Lo racconta una delle prime escort in classifica del sito di Escort Advisor, il primo sito di recensioni di escort in Europa. Silvia di Venezia, che esercita la professione nella città lagunare da...