13.2 C
Venezia
martedì 26 Ottobre 2021

Arrestato spacciatore con oltre un chilo di cocaina. All’alt va a sbattere contro l’auto dei carabinieri

HomeDrogaArrestato spacciatore con oltre un chilo di cocaina. All'alt va a sbattere contro l'auto dei carabinieri

Noale, Porsche non si ferma all'Alt. Arrestato dopo inseguimento
Arrestato spacciatore con oltre un chilo di cocaina nascosta tra i sedili dell’auto. Venerdì sera, 16 ottobre 2020, a Noale, i carabinieri del Nucleo Investigativo di Venezia hanno arrestato, in flagranza di reato, un italiano del posto, 41enne pregiudicato, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina, accusa aggravata dall’ingente quantità.

Da qualche settimana i militari avevano infatti notato un insolito via vai dalla casa del 41enne, tanto da far presumere una fiorente attività di spaccio. Ieri i militari hanno deciso di controllare l’uomo mentre rientrava in casa e procedere alla perquisizione domiciliare.

I militari, dopo essersi qualificati hanno intimato l’alt alla macchina guidata dall’uomo ma questo, con una manovra repentina, ha tentato di fuggire in retromarcia andando a sbattere contro l’auto dei carabinieri.

Dalla perquisizione dell’auto i militari hanno trovato, occultata tra i sedili del vano posteriore, un panetto di cocaina per complessivi 1.100 grammi. E’ poi seguita la perquisizione domiciliare dove è stata rinvenuta la somma in contante di euro 1.700 euro, alcuni grammi di marijuana e hashish nonché un sistema di videosorveglianza molto articolato che consentiva di prevenire visite “indesiderate”.

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato accompagnato alla casa circondariale di Venezia in attesa del giudizio di convalida che si terrà nei prossimi giorni.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements