Spaccia sul ponte di Rialto e scappa dai carabinieri: inseguimento tra le calli finisce in denuncia

ultimo aggiornamento: 08/04/2020 ore 14:11

1582

carabinieri natanti ponte di rialto venezia
Spaccia sul ponte di Rialto e una volta beccato, scappa dai carabinieri che però riescono a fermarlo.

La notte scorsa, i Carabinieri del Nucleo Natanti di Venezia, impegnati nel servizio di vigilanza finalizzato anche al controllo del rispetto delle norme anti-contagio da Covid-19, hanno denunciato in stato di libertà un minore veneziano.

Il ragazzo, in barba alla normativa che impone di stare a casa per contrastare la diffusione del coronavirus, si trovava in giro, di notte, con della sostanza stupefacente addosso.


In particolare i militari, notando due uomini sul ponte di Rialto, hanno provato ad avvicinarsi agli stessi per un controllo; i due, però, alla vista dei carabinieri si sono dati alla fuga in direzioni diverse.

C’è stato un breve inseguimento tra le calli della zona realtina, uno dei due, il ragazzo minorenne, è stato bloccato e condotto in caserma per gli accertamenti.

Oltre a della sostanza stupefacente del tipo “hashish”, i carabinieri gli hanno trovato un bilancino di precisione e del materiale utile al taglio ed al confezionamento della stessa.


La droga ed il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro. Il ragazzo, in quanto minore, è stato invece affidato al padre e nel contempo è stata informata la Procura minorile.

Al giovane è stata inoltre contestata la sanzione amministrativa prevista dalla normativa governativa anti-contagio da covid-19, perché trovato fuori casa senza un valido motivo. Sono in corso accertamenti finalizzati all’identificazione del secondo soggetto che si è dato alla fuga.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here