Concerto di Primavera dedicato alla Giornata Internazionale della Donna

“I Solisti Veneti” diretti da Claudio Scimone e insieme a loro il più popolare violinista italiano contemporaneo – Uto Ughi – ne sono gli attesi protagonisti, pronti a portare sul palco, con la consueta eccellenza tecnica ma soprattutto con la loro caratteristica ed esuberante vitalità artistica, un programma brillante e pieno di fascino.

A partire da Vivaldi, emblema senza tramonto della musica veneziana, che sarà rappresentato dal suo Concerto in la minore RV 536 per due oboi e archi, una pagina di vivace virtuosismo fra le più riuscite del Prete Rosso.

Ma oltre la citazione barocca iniziale, che ben si addice alla magnificenza della Scuola Grande di San Rocco, con il suo celebre ciclo pittorico di Tintoretto, ben altri sono i lidi ai quali approda il programma musicale della serata, i cui orizzonti attraversano il Classicismo per concentrarsi sul Romanticismo e sui tempi di oggi.

Ecco così il Classicismo del Concerto in mi bemolle maggiore K 447 per corno e orchestra di Mozart, con quel movimento centrale – Romanza – la cui superlativa bellezza ha meritato sin dalla composizione un posto di esclusivo rilievo nella storia della musica di ogni tempo; ecco il Romanticismo a grandi lettere di Beethoven, con il suo Concerto in re maggiore op. 61 per violino e orchestra, capolavoro che da sempre segna uno dei vertici insuperabili e insuperati del violinismo.

Una pagina immortale che discioglie la compostezza degli ideali estetici del Classicismo nei sempre tempestosi flutti del più puro ed ideale Romanticismo e che per l’importante serata veneziana dell´8 giugno “I solisti Veneti” hanno affidato alla magistrale arcata di Uto Ughi.

Al centro della serata una pagina contemporanea: Rimembranza per archi, scritta nel 2017 dal compositore Pino Donaggio e dedicata a “I Solisti Veneti” che proprio a Venezia, la sera dell´8 giugno prossimo, la presenteranno in prima esecuzione assoluta.

Il “VENETO FESTIVAL” giunto alla sua quarantasettesima edizione conferma anche quest’anno la propria vocazione all’esaltazione e alla diffusione del ricchissimo patrimonio musicale di tutti i tempi.

Ricco di un calendario esteso da maggio a settembre il Veneto Festival anche quest’anno come ogni anno sta presentando al pubblico un vasto e multiforme programma di concerti itinerando nei luoghi artisticamente più interessanti del Veneto e non solo.

Numerose manifestazioni del Festival sono arricchite dalla presenza di artisti di fama internazionale appositamente invitati per conferire ampiezza e splendore ad una serie di appuntamenti già di per sé eccezionale e per confermare la fama di un Festival che, per valore culturale e artistico, rientra fra i più prestigiosi e qualificati Festival Internazionali d’Europa.

INGRESSO – Biglietti a VENEZIA presso HelloVenezia call center 041 2424, e-mail: ticketing@velaspa.com e presso i punti vendita di VENEZIA UNICA: Tronchetto, Piazzale Roma Agenzia, Ferrovia arrivi Binario 2, Ferrovia Gazebo, Rialto Linea 2, Agenzia Correr San Marco, Lido S.M. Elisabetta imbarcadero ACTV – MESTRE Via Verdi 14/d – SOTTOMARINA Piazzale Europa 2/d – DOLO Viale Mazzini; a TREVISO presso Mezzoforte (Via Pascoli, 11– tel. 0422 540365); a CONEGLIANO Libreria Canova (Via Cavour, 6 – tel. 0438 22680) e Libreria Tralerighe (Corte delle Rose, 74 – tel. 0438 1840514); a PADOVA presso Gabbia (Via Dante, 8 – tel. 049 8751166), Coin Ticket Store (Via Altinate 16/8, 3° piano – tel. 049 8364084) e Ente Veneto Festival (Piazzale Pontecorvo, 4/A – tel. 049 666128, e-mail: info@solistiveneti.it)

MAGIA DEL VIOLINO: un titolo che è tutto un programma e che ben sintetizza il seducente significato artistico e culturale di uno degli appuntamenti di maggior spicco dell’intero “Veneto Festival 2017” (quest’anno 47° Festival Internazionale Giuseppe Tartini). Una serata musicale di assoluta eccezione realizzata in collaborazione con il COMUNE DI VENEZIA, con la REGIONE DEL VENETO, con la SCUOLA GRANDE DI SAN ROCCO e con BANCA INTESA SAN PAOLO e annunciata per GIOVEDI 8 GIUGNO alle ore 20,30 alla SCUOLA GRANDE DI SAN ROCCO di VENEZIA


ultime notizie venezia

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here