19.1 C
Venezia
martedì 03 Agosto 2021

Simone Moreira condannata dalla Corte di Cassazione per la figlia annegata

HomeNotizie VenetoSimone Moreira condannata dalla Corte di Cassazione per la figlia annegata

Simone Moreira, la donna di nazionalità brasiliana inizialmente incriminata per la morte della figlia, Giuliana Favaro, di due anni, è stata condannata dalla Corte di Cassazione.
La Corte ha respinto i ricorsi dell’accusa e delle parti civili, ed ha confermato la condanna a due anni e mezzo di reclusione per il reato di omicidio colposo.

Il fatto risale alla sera del 2 settembre del 2009, quando la piccola, nel corso di una passeggiata a Oderzo, sparì alla vista della mamma e fu ritrovata oltre un’ora dopo, morente, nelle acque del fiume Monticano.
Accusata di omicidio volontario, Moreira fu condannata in primo grado a dieci anni di reclusione per abbandono di minore aggravato dalla morte della bambina. La pena fu ridotta in appello, nel maggio dello scorso anno, a due anni e sei mesi per il reato di omicidio colposo, pronunciamento rispetto al quale la Procura ed i legali dei congiunti della piccola presentarono ricorso alla Cassazione.
Ieri sera il pronunciamento dei magistrati romani che hanno ritenuto valida la sentenza di secondo grado.

Redazione

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.