11.9 C
Venezia
sabato 27 Novembre 2021

Sicurezza: Venezia e Mestre ad alta protezione. San Marco e mercatini sorvegliati speciali

HomeSicurezzaSicurezza: Venezia e Mestre ad alta protezione. San Marco e mercatini sorvegliati speciali
la notizia dopo la pubblicità

Degrado a Mestre, schierati altri militari

Venezia durante le festività natalizie potrà godere di un alto livello di protezione sotto il profilo della sicurezza. Si tratta di un’ulteriore intensificazione delle misure di vigilanza specie nelle aree di maggior afflusso di persone, sia nella città storica che in terraferma.

E’ una delle decisioni prese giovedì dal comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, riunito in Prefettura, che ha messo a punto il dispositivo degli interventi in vista di Natale e Capodanno.

Per le iniziative a San Marco e in Piazza Ferretto, a Mestre, per fine anno verranno attivate, in linea con le direttive ministeriali, “adeguate misure in termini di safety e di security”, oltre al divieto di utilizzo di bottiglie e bicchieri in vetro.

Grande attenzione anche per i mercatini a Mestre e Marghera con il posizionamento in 14 punti strategici di barriere, come fioriere o mezzi.

Per quanto riguarda la mostra dei presepi di sabbia e le altre iniziative a forte richiamo previste per le festività a Jesolo, il Comitato ha approvato i piani di sicurezza predisposti dal comune.

Su un piano più generale, sia a Venezia che a Mestre, ma anche a Jesolo e San Donà di Piave, verranno impiegate anche le unità operative speciali antiterrorismo della Polizia di Stato e dei Carabinieri.

Nel corso della riunione sono state condivise anche le ordinanze adottate dal sindaco di Venezia che dispongono per il centro storico lagunare il divieto di svolgere attività di ‘figurante in costume’, mediante l’utilizzo di maschere ed altri costumi non riconducibili alla tradizione storica e culturale cittadina, nonché quella di raccolta firme/fondi in forma itinerante, prevedendo l’applicazione di una sanzione amministrativa e il sequestro amministrativo del materiale e delle attrezzature.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Actv, dipendenti, utenti, sindacato: chi ha ragione?

Filt Cgil giudica severamente il sistema dei trasporti, fino a definirlo indecente e vergognoso, l'azienda accusa il sindacato di spacciare fake news...

Con l’addio alle Suore Imeldine la mia Salizada San Canciano non esiste più

(Seguito dell'articolo "La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più") L’uscita da scuola. La fine delle lezioni, come l’inizio, era un altro rito. Si correva fuori, in un Campo San Canciano affollato di genitori, cercando con...

“Anziani trattati come mentecatti all’aeroporto di Tessera”. Lettere

Buonasera, la presente per segnalare un fatto increscioso e poco carino accaduto ai miei genitori di 74 anni con una patologia grave di diabete che lo ha portato alla cecità di un occhio e a mia madre di 68 anni anche...

Venezia e sovraffollamento di turisti: altro weekend di passione

Ritorna l’onda alta della marea di turisti che assediano Venezia e che rispecchiano, come già tante volte abbiamo visto in questi anni, le situazioni di disagio e di crisi che la città si trova a subire a causa del sovraffollamento, dopo...

Vaporetti Actv Venezia: torna la Linea 2 fino a Lido

Actv implementa più corse: Linea 2 adesso arriva fino a Lido e ci sono corse supplementari 5.1 2 5.2.

“No al vaccino perché…”. Parla l’infermiere di Rianimazione: “Ecco le mie ragioni”

Troppo spesso si entra nel merito dei giudizi sul perché una percentuale di operatori sanitari rifiuti il vaccino anti-covid (non tutti i vaccini, si badi bene, essi non sono no-vax). Ecco le loro motivazioni espresse da un 'addetto ai lavori'. Gli si deve, quantomeno, l'opportuna libertà di parola, che tutti gli altri dovrebbero quantomeno fronteggiare con disponibilità all'ascolto. Questo significa essere informati.

“Vaporetto da Lido: 7,50 euro e ammassati come animali”

Riceviamo e pubblichiamo. La lettrice prende spunto da una segnalazione precedentemente ricevuta in cui si dice: "Centinaia di persone costrette a stiparsi all’interno di un imbarcadero chiuso nell’attesa di un vaporetto che passa ogni 30 minuti. È stato ridotto il numero di...

Covid: oggi crescita lenta ma esponenziale. La nuova variante AY.4.2

La nuova variante del Covid "AY.4.2" isolata in Gran Bretagna pare meno aggressiva della "Delta" (ex "Indiana")

Mestre, palpano il sedere alla moglie. Marito li redarguisce e viene picchiato anche se ha la figlia in braccio

Il padre di famiglia ha rinunciato a fare denuncia temendo che, a causa delle leggi attuali, i balordi sarebbero tornati presto in strada e avrebbero potuto decidere di andarlo a cercare per vendicarsi

Impiegati d’albergo: “Non siamo noi il male di Venezia, non dimenticateci”. Lettere

  "Anch'io voglio tornare a lavorare ma..." Breve racconto di una receptionist di un hotel di lusso   Ormai sono mesi che, con l'albergo chiuso, vivo solo "grazie" alle briciole della cassa integrazione. Voglio tuttavia ricordare a tutti che prima non era la terra promessa come...

Venezia si spopola: contatore ormai a 50mila residenti

Lentamente, i veneziani sono costretti a lasciare la loro città. L’agonia silenziosa degli esiliati in terraferma, inesorabile come una malasorte, è registrata fin dal 2008 su iniziativa di Venessia.com, dalla Farmacia Morelli in campo San Bartolomeo che ha posto in vetrina un...

A Venezia siamo scortesi? Gravissima protesta di una ragazza arrivata a detestare i veneziani

Venezia ospita fra i 23 e i 25 milioni di visitatori all’anno. A questi vanno sommati i "gitanti giornalieri" (con treno e auto) e poi i circa 3 milioni l'anno di cosiddetti «falsi escursionisti» (chi pur visitando la città pernotta...