2.4 C
Venezia
martedì 30 Novembre 2021

Sicurezza, lo “sceriffo” Brugnaro: delinquenti, cambiate città

HomeSicurezzaSicurezza, lo "sceriffo" Brugnaro: delinquenti, cambiate città
la notizia dopo la pubblicità

Affitti turistici a Venezia: 14 evasori totali controllavano 100 appartamenti

“Chi crede di poter venire a Venezia per delinquere è bene che sappia che non gli conviene. Non venite. Cambiate città, prima o poi vi prenderemo”.

Senza giri di parole il sindaco Luigi Brugnaro ha sottolineato l’impegno dell’amministrazione comunale, e di tutte le forze dell’ordine presenti sul territorio, a favore la sicurezza dei cittadini nel corso di una conferenza stampa in Questura, assieme al questore Vito Gagliardi, per presentare il bilancio delle attività di controllo “Operazione Mestre Sicura”.

“Lo Stato – ha aggiunto – sta dimostrando di esserci e cammina sulle gambe delle Forze dell’Ordine e dei tanti cittadini, come quelli del Controllo di vicinato che, in continuo contatto con la Polizia Locale, si impegnano per tutelare la nostra sicurezza. A chi delinque lo ribadisco: non venite. Noi vi prenderemo e vi allontaneremo: questa è una promessa”.

A pesare, nel centro storico lagunare, è soprattutto il problema dei furti e dei borseggi, ma il questore ha annunciato un ulteriore potenziamento dei servizi di controllo e prevenzione, anche con l’impiego di personale specializzato.

L’operazione Mestre sicura ha preso avvio lo scorso 18 settembre grazie alla collaborazione tra Questura, Prefettura e Città di Venezia con l’obiettivo comune di potenziare livelli dell’attività di prevenzione e contrasto al crimine diffuso nella terraferma della città lagunare, con particolare riferimento al territorio di Mestre, via Piave e Parco Albanese, e a Marghera.

Si è infatti proceduto a implementare il dispositivo di controllo del territorio attraverso una serie di servizi straordinari pianificati ed effettuati dalla Questura di Venezia con una task-Force, uomini e mezzi della Polizia di Stato, nonché con il contributo delle pattuglie dei Lagunari e della Polizia Locale.

Un contributo significativo è arrivato anche dagli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine e del Reparto Mobile di Padova che ha visto l’impiego di circa cento uomini al giorno.

L’attività svolta si è concentrata principalmente con un continuo monitoraggio del territorio con controlli nelle ore serali e notturne e la ricerca ed individuazione di quegli stranieri già noti alle forze dell’ordine, dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti che minacciano la sicurezza urbana.

“La mia presenza qui – ha detto Brugnaro – vuole essere la dimostrazione di quanto la Citta di Venezia sia grata a tutte le Forze dell’Ordine. Grazie al Questore e a tutta la Polizia di Stato, al Prefetto, ai Carabinieri, alla Guardia di Finanza, all’Esercito in particolar modo i Lagunari impegnati nel progetto ‘Strade Sicure’ e alla Procura della Repubblica. Un particolare ringraziamento però voglio riservarlo a tutti gli uomini e le donne della Polizia Locale e ai ragazzi che abbiamo da poco assunto come vigili: in questi mesi hanno dimostrato grande affiatamento con i colleghi e costante impegno per garantire la sicurezza dei nostri quartieri. I cittadini sappiano che la nostra priorità è il contrasto alla criminalità e al degrado e lo stiamo dimostrando. Devo ringraziare anche il Ministro dell’interno Marco Minniti, lui a nome di tutto il Governo, e il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ci stanno sostenendo fortemente nelle nostre iniziative”.

“Ringrazio il sindaco per essere qui – ha commentato Gagliardi -. Con la sua presenza dimostra quanto vicino sia alle Forze di Polizia, all’Esercito, con il quale noi condividiamo tutte le nostre attività sul territorio veneziano, e, in particolare oggi, alla Questura e alla Polizia di Stato che sta raccontando i risultati di una importante operazione di sicurezza su Mestre e Marghera a quasi un mese dal suo inizio. Operazione – ha concluso Gagliardi – che sta dando ottimi risultati raggiunti anche grazie alla collaborazione con la Polizia Locale alla quale va il nostro sentito ringraziamento”.

Nello specifico, l’ “Operazione Mestre Sicura”, che proseguirà anche nei prossimi mesi, ha già ottenuto importanti risultati come l’arresto di 6 stranieri tra rumeni, tunisini e serbi per furti, resistenza a pubblico ufficiale, evasione e traffico e produzione di stupefacenti.

Inoltre ci sono state 15 espulsioni con accompagnamento al centro di permanenza per il rimpatrio rispettivamente di 12 tunisini e 3 marocchini, 4 rimpatri in frontiera di due moldave, un peruviano e un albanese e 39 intimidazioni a lasciare il territorio nazionale entro sette giorni.

Nel contempo sono state sequestrate oltre 1,6 kg di sostanze stupefacenti, sono stati consegnati 5 fogli di via obbligatorio, un provvedimento di sorveglianza speciali e un daspo urbano.

“Venezia – ha concluso Gagliardi – è una città sicura, serena. In città la gente sorride e noi lavoriamo anche per alzare il livello della sensazione di sicurezza in atto”.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Venezia e sovraffollamento di turisti: altro weekend di passione

Ritorna l’onda alta della marea di turisti che assediano Venezia e che rispecchiano, come già tante volte abbiamo visto in questi anni, le situazioni di disagio e di crisi che la città si trova a subire a causa del sovraffollamento, dopo...

Impiegati d’albergo: “Non siamo noi il male di Venezia, non dimenticateci”. Lettere

  "Anch'io voglio tornare a lavorare ma..." Breve racconto di una receptionist di un hotel di lusso   Ormai sono mesi che, con l'albergo chiuso, vivo solo "grazie" alle briciole della cassa integrazione. Voglio tuttavia ricordare a tutti che prima non era la terra promessa come...

Tornelli a Venezia nel 2022 perché quest’anno è invasione di turisti

Venezia quest'anno sta subendo una vera e propria invasione di turisti, tornati in massa come e più del 2019, per questo dal 2022 arriveranno i "tornelli". La misura è stata annunciata dal sindaco, assieme alla prenotazione e ad una 'app'....

Venezia salva la motonave “Concordia”, non sarà smantellata

A Venezia nuova vita per la motonave Concordia. Il Consiglio di Amministrazione di Actv S.p.A. ha deliberato di non procedere alla demolizione della motonave Concordia, ormai fuori servizio dalla fine del 2010 ed attualmente classificata come "galleggiante". La decisione è stata presa a...

Bentornati turisti a Venezia. Tutti contenti ora. Lettere al giornale

Bentornati turisti. Mercoledì. Motoscafo 4.2 che alle 17.20 imbarca al pontile di San Pietro in direzione Fondamente Nuove. Primi posti, rigorosamente quelli riservati agli invalidi, una coppia nonostante tutta la cabina sia per metà libera. Evidente che sui quei posti c’è più spazio per...

“Venezia va rispettata, chiediamo ai veneziani il permesso per vederla”. Lettere

"Venezia va rispettata così come i veneziani...". Il senso di chiedere "permesso" segno implicito di rispetto quando si va in casa d'altri

Bella giornata a Venezia rovinata da una dimenticanza: 184 euro di multa Actv

Buongiorno, sono una studentessa 25enne in corso di laurea magistrale e vorrei raccontarVi quanto accadutomi stamane 02/04/2017, al ritorno dalla "So e Zo per i ponti" a Venezia. Premetto di aver passato una bellissima mattinata in compagnia del mio fratellino e di un...

5×1000 alla Voce di Venezia: da 16 anni ti siamo fedeli, ci meritiamo una firma?

5x1000 al nostro giornale: da 15 anni ti siamo fedeli, meritiamo una tua firma? Tu che ci leggi conosci già il nostro lavoro. Sicuramente hai già letto nostri articoli: le ultime notizie più importanti del giorno da leggere già dalle prime ore del...

DEMOCRAZIA? Gnanca su le scoasse! E io pago per l’immondizia tenuta in casa

Sarà l’età con tutti i prò e tutti i contro, sarà che mi giro attorno e vedo andar tutto al rovescio, anche se la buona vista non mi manca ma, da un po’ di tempo sono cambiata, DEVO protestare, perché quello...

A Venezia tutti stipati dentro i vaporetti, e l’intesa ancora non c’è

Venezia, il desiderio di visitarla. Venezia, la sua tenuta, Venezia e la strategia dei trasporti che tenta di dar risposta alle esigenze di spostamento a quanti, veneziani e turisti cercano di raggiungere un vaporetto o un motoscafo, facendosi largo a gomitate...

Il nostro giornale festeggia: oltre 10 milioni di pagine viste

"La Voce di Venezia" a luglio 2014 ha incredibilmente abbattuto il muro delle 10 milioni di pagine viste. Era ormai qualche anno fa: un pugno di ragazzi (in parte di Venezia) usciti dal corso di laurea di "Scienze della Comunicazione"...

Santa Margherita (Venezia) e degrado: i residenti reagiscono

Degrado notturno in Campo santa Margherita: i residenti reagiscono. La pandemia l’aveva rimossa quella sgradevolezza di sapere e vedere un campo vivo, abitato dai residenti, amato per la sua solarità conviviale, trasformarsi nella notte in un deposito di rifiuti, di bottiglie e...