24.9 C
Venezia
venerdì 18 Giugno 2021

Si ubriacano, rubano e vagano in gondola: denunciati fidanzati turisti 18enni

HomeVenezia e i turistiSi ubriacano, rubano e vagano in gondola: denunciati fidanzati turisti 18enni

Venezia, turisti rubano una gondola

Si ubriacano e vagano per Venezia senza una meta precisa. Poi pensano bene di rubare una gondola per attraversare il Canal Grande ma vengono scoperti e bloccati dai carabinieri. L’episodio risale alla notte tra giovedì e venerdì all’altezza dello stazio in Fondamenta della Salute ed ha come protagonisti due giovani turisti danesi, entrambi diciottenni, fidanzati.

In preda ai fumi dell’alcol la coppia di danesi, lui proveniente dalla cittadina di Aalborg lei da Frederikshavn, una volta arrivati in Punta alla Dogana alla Salute hanno deciso di provare l’ebbrezza di un giro in gondola senza però avere affidarsi ad un vero “pope”.

Sono saliti su una delle gondole ormeggiate nello stazio, hanno sciolto gli ormeggi e goffamente hanno tentato di raggiungere la parte opposta del Canal Grande all’altezza dello stazio di Calle Vallaresso.

I carabinieri del nucleo natanti in servizio di pattugliamento notturno hanno notato la gondola procedere in maniera incerta e l’hanno avvicinata capendo subito di avere a che fare non con un gondoliere veneziano ma con due stranieri ubriachi che la gondola l’avevano rubata.

I militari dell’Arma hanno così intimato all’improvvisato “pope” di fermarsi abbordando la gondola. Ma il 18enne danese non ne voleva sapere di fermarsi. Anzi, all’invito dei carabinieri ha pure reagito
provocando anche una leggera contusione ad uno dei militari.

La ragione e l’alcol che stava esaurendo i suoi effetti alla fine hanno avuto la meglio. La gondola è tornata al suo stazio alla Salute senza danni, i due danesi invece sono finiti in caserma e denunciati per furto e resistenza a pubblico ufficiale.

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor