15 C
Venezia
martedì 21 Settembre 2021

Sciopero Comparto Sanità il 30 contro ‘Obbligo Vaccinale’ e ‘Green Pass’

HomescioperoSciopero Comparto Sanità il 30 contro 'Obbligo Vaccinale' e 'Green Pass'

Riceviamo e pubblichiamo.

“Trasmettiamo copia della proclamazione di sciopero generale a nordest e di mobilitazione generale popolare a difesa della nostra COSTITUZIONE attaccata da golpisti disinteressati alla nostra salute da una vita chiudendo reparti, privatizzando, tagliando risorse e chiudendo ospedali. Gli stessi che tollerano sigarette e superalcolici”.
Fails Sanità e Cobas Nordest

Proclamazione dello sciopero generale del Nordest (REG AUT. Friuli V. Giulia e Veneto)

spett LE AUTORITA’,
• preso atto della proclamazione dello sciopero del comparto sanita’, pubblico e privato del giorno 30 luglio 2021,
• constatato che dopo 16 mesi emergenziali e di sospensione delle liberta’ costituzionali,
l’attuale Presidente del Consiglio, pubblicamente ha esternato l’accelerazione di ulteriori
misure repressive e discriminatorie, verso una parte della popolazione che non intende
sottoporsi a sperimentazione vaccinale,
• rimarcato che l’introduzione del cosidetto GREEN PASS e’ un attentato ai diritti civili e
alle liberta’ di una parte della popolazione, un impedimento al libero movimento , ai diritti
fondamentali sanciti dalla carta costituzionale ,ossia introduce regole altamente
discriminanti, al limite dell’aperto APARTHEID,
• preso atto della volonta’ governativa di non curare preventivamente il sars cov 2 , ma di
continuare nei protocolli basati su “vigile attesa e tachipirina” che ci fa ritornare ancor prima
del periodo medievale,
• considerato che la sperimentazione vaccinale, oltretutto su minorenni ( violando la carta dei
diritti universali) non impedisce affatto il contagio, non lo previene neppure e , dati alla
mano di altri paesi piu’ avanti nelle sperimentazioni, non porta alcun vantaggio reale con
dati scientifici , ma solo propagandistici
• sottolineando che la nostra COSTITUZIONE comprende , tra gli altri, l’art 40 sul
sacrosanto diritto di sciopero come estremo atto di liberta’

L’ASSOCIAZIONE SINDACALE F.A.I.L.S. (FEDERAZIONE AUTONOMA ITALIANA LAVORATORI SANITA’) , congiuntamente a COBAS NORDEST , proclama
lo SCIOPERO GENERALE DEL NORDEST (VENETO E FRIULI
VENEZIA GIULIA) di tutti i comparti lavorativi,

tranne quei comparti che rimangono vincolati ai limiti legislativi all’esercizio
del diritto di sciopero,servizi pubblici essenziali, con la Legge n. 146/1990
(modificata con la Legge n. 83 dell’11.4.2000).

SCIOPERO GENERALE per il giorno 30 luglio dalle ore 8 di mattina alle ore 8,00 del giorno seguente 31 luglio 21, a sostegno della contemporanea ASTENSIONE LAVORATIVA DEL COMPARTO SANITA’.
IN FEDE
FAILS Fvg
il COORDINATORE
Pescopagano Dr Sandro

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

11 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

  1. MORTI PER NON VOLONTÀ DI CURA…..QUINDI COLPA VOSTRA!?!?❗❓❗❓..MA…CHI HA SCRITTO QUESTE COSE….MEDICI❓❓❓❓❓…E DUNQUE GIORNALISTI…MA ANCHE VIROLOGI, EPIDEMIOLOGI, BIOLOGI MOLECOLARI…AH!!! GIÀ❗❗❗❗TUTTI COMPLOTTISTI❗❗❗ FIRMATO: 2 FRATELLI DECEDUTI PRIMA ONDATA…NON FUMATORI ED ASTEMI…

  2. Forza ragazzi non molliamo!!!! Restiamo uniti e combattiamo per i diritti umani che costoro vorrebbero azzerare. Sabato ero a Milano e nonostante abbia partecipato a numerosi cortei a partire dal disgraziato 2017, non avevo mai visto un fiume di gente così! Uniti siamo una forza pazzesca!!!!

  3. Sciopero flop sicuramente. Sono infermiere 118 e di gente anche colleghi stare male e morire con il Covid ne ho vista tanta.
    Pura follia criticare i vaccini, a chi non lo vuole proporrei di pagarsi le cure in caso di necessità.

    • imparati la costituzione idiota! (per essere buono). i vaccini sono sperimentali e questo che t fai è anche in pensiero nazzista

      • caro FRancesco, il vero delirio e’ in chi l’ha chiusa in casa e le ha vietato 18 mesi di vita, per il suo bene a parole…pero’ son gli stessi che speculano e tollerano le sigarette, i superalcolici, le catene di fast food spazzatura, e che ora nel 2021 ci hanno passato il mito metropolitano che il covid non si cura , se non con un vaxxino che deve stare a meno 60 gradi, anzi no, ora pure in spiaggia, che non fa contagiare, anzi no ci si contagia, che non fa aggravare il covid, anzi no in uk e israele sono intubati pure loro….Francesco, spenga la tv e ragioni di suo…con un po’ di ruggine, ma ci riuscira’

  4. Ridicoli, meno male che sono una esigua minoranza. Vergognoso stravolgere la realtà dei fatti, paragonando una emergenza sanitaria al Sudafrica dell’Apartheid. Dève co un legno!

    • caro Francesco la ringraziamo per la sua moderazione e la sua profonda analisi, simile a quella che i giornalisti di regime hanno fatto sulla NON POSSIBILITA DI CURA DEL COVID, perche’ nel 2021 si va da decenni sulla luna, si chatta con lo zio in Guatemala, la ma lei si beve del tutto con ingoio carpiato all’indietro , la notizia che non esisterebbero cure, ossia…vigile attesa per settimane e tachipirina. Caspita neppure nel medioevo si lasciavano morire cosi’ le persone, al tempo si usavano erbe mediciali e riti….oggi nulla di nulla, ..pero’ poi si intuba e si muore. Se vuole LE faremo capire dialogando che i morti , purtroppo sono morti per inedia, per non volonta di cura,e anzi per divieto di cure, perche’ i politicanti a cui lei tanto crede, quelli che hanno chiuso ospedali, reparti, messo ticket su tutto, privatizzato servizi privati, ora secondo lei , ci terrebbero alla nostra salute….SUVVIA, SPENGA LA TV E RIFLETTA DA SOLO…… e il legno, lo usi per cose buone, non per sfogare la sua subalternita’ alle idiozie del REGIME. ah NO GREEN PASS che le discriminazioni oggi toccano noi, poi anche altri, magari lei…

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor