Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
13C
Venezia
domenica 28 Febbraio 2021

SEGNALAZIONI

HomeNotizie di aperturaSciopero personale asili nido e scuole infanzia. Il nodo del premio produttività

Sciopero personale asili nido e scuole infanzia. Il nodo del premio produttività

Sciopero personale asili nido e scuole infanzia. Il nodo del premio produttività

Il premio di produttività per ora “produce” perplessità e preoccupazione. Pensato come un possibile incentivo legato alla meritocrazia dal Sindaco Luigi Brugnaro e dalla Giunta, non risulta gradito dalle lavoratrici, dagli operatori, dal mondo del precariato e del sindacato, che non apprezzano questo metodo e che richiamano al rispetto delle contrattazioni di lavoro “che sono altra cosa”.

Oggi sciopero quindi e corteo di protesta dalla Stazione Ferroviaria a Campo Manin, per sensibilizzare i politici e la città sui problemi irrisolti che creano malessere nei dipendenti comunali che si trovano a svolgere delicati compiti di carattere educativo e culturale in un clima di incertezza che meriterebbe la giusta considerazione.

L’Assessore alle Politiche Educative Paolo Romor, ha scritto una lettera alle famiglie (da noi pubblicata ieri – ndr) e pur consapevole che la delicata materia di cui si parla principalmente sono i bambini e l’importanza della qualità dell’intervento educativo, ha informato che fino al 31 dicembre non sarà possibile aumentare il personale necessario alle scuole, a causa del Patto di Stabilità che vieta assunzioni prima di quella data.
Ha spiegato che quest’anno sono state assunte 52 insegnanti e illustrato l’organizzazione la gestione del lavoro.

La questione del rifinanziamento del fondo di produttività con criteri meritocratici, impegna questa filosofia in uno scontro che costringerà le parti coinvolte ad un patto, il più possibile rispettoso delle esigenze di chi intende difendere i Servizi educativi, anche se finora i tentativi di mediazione sono falliti.

Nel bilancio 2017 il Comune impegna quattro milioni e 700mila euro, che corrispondono al rifinanziamento totale del comparto, ma un punto interrogativo preme sulla futura valutazione del personale, i criteri di giudizio e la tendenza insistente verso concetto di produttività. Tanti quindi i grattacapi da sbrogliare con i sindacati , che minacciano azioni legali se non verranno rispettati i contratti, in ragione di nuovi criteri di distribuzione.

I Sindacati si aspettano l’immediata assunzione dei 150 lavoratori precari della scuola, e per il momento scelgono la trattativa pacifica con il Comune, in difesa dei Servizi Educativi che sono sempre stati accompagnati dalla grande professionalità didattica e sociale delle docenti che hanno seguito con amore la crescita dei bambini veneziani.

Redazione

15/11/2016

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Mose: perito per le cerniere da le dimissioni. “Nel 2019 abbiamo rischiato”

Clamoroso al Mose. La notizia esplode questa mattina in edicola con la Nuova Venezia. L'articolo racconta nel dettaglio una durissima lettera d'accusa inviata al Provveditore...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.