lunedì 17 Gennaio 2022
2.6 C
Venezia

Scegliere il proprio fornitore di energia elettrica: breve guida alla scelta

HomeconsumiScegliere il proprio fornitore di energia elettrica: breve guida alla scelta

Quando si sceglie la fornitura della corrente elettrica, per gli utenti ci sono molte possibili quotazioni tra cui scegliere. Il prezzo può variare in base al tipo di servizio e alla tariffa fornita dal provider, ad esempio si può scegliere una tariffa bioraria o una tariffa fissa per tutta la giornata. Un altro elemento che potrebbe incidere sui prezzi è il fatto che si tratti di nuova utenza, di voltura o di cambio di operatore. Infatti, per chi attiva la nuova fornitura, le offerte luce per la casa saranno solitamente più convenienti.
L’utente può scegliere il prodotto a lui più adatto tra un gran numero di prodotti di illuminazione e può ottenere un maggiore risparmio economico nei costi energetici.

Come orientarsi tra le varie offerte presenti sul mercato
Prima di iniziare a trovare l’offerta più conveniente tra quelle presenti sul mercato, il cliente deve valutare il tipo di energia elettrica che utilizza in modo da poter scegliere più facilmente tra le tante offerte dei vari fornitori. Ad esempio, è necessario valutare la quantità di energia elettrica consumata ogni anno, il periodo di maggiore consumo di energia elettrica e la tipologia di contratto da sottoscrivere.

Conviene scegliere una tariffa bioraria?
Una delle principali differenze tra le varie promozioni e tariffe sulla fornitura di energia elettrica riguarda il periodo di tempo in cui l’utenza viene utilizzata. Soprattutto per il contratto tariffario biorario, sono previsti prezzi differenti in base al tempo di utilizzo della corrente elettrica, la notte è più bassa, generalmente dalle 19:00 alle 8:00, e il resto del tempo è più alto. Questo prezzo è adatto a persone che trascorrono la maggior parte della notte in casa, quindi ad esempio per chi lavora mattina e pomeriggio è sconsigliato, mentre chi trascorre la maggior parte della giornata in casa dovrebbe preferire una promozione con tariffa unica.

Un altro metodo di risparmio: l’addebito diretto sul conto corrente
Anche la modalità di pagamento della bolletta influirà sul prezzo finale della promozione. Molti fornitori, infatti, propongono offerte specifiche e più vantaggiose per chi decide di prelevare denaro direttamente dai propri conti bancari, tanto che in alcuni casi non è neanche prevista la possibilità di pagare attraverso il bollettino. Quindi, se vuoi risparmiare ulteriormente sulla bolletta elettrica, dovrai scegliere di prelevare direttamente i soldi dal tuo conto corrente, questo metodo ti garantisce anche una maggiore comodità perché non devi andare in posta per pagare la bolletta e si risparmia anche sul costo del bollettino.

È importante conoscere il consumo annuo di corrente elettrica?
Un altro parametro a cui gli utenti devono fare riferimento è il consumo energetico annuo (kWh). Può capitare infatti che le offerte speciali per le persone con consumi molto limitati siano meno vantaggiose per le persone con consumi diversi, quindi è necessario cercare di capire qual è il consumo attuale ogni anno. Per capire i tuoi consumi, basta guardare la tua vecchia bolletta e calcolare il tuo consumo elettrico annuo. Il calcolo del consumo annuo è necessario poiché alcuni fornitori prevedono offerte specifiche per chi abbia bassi consumi di energia.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

redazione centrale
A cura della redazione centrale. Per inviare una segnalazione: [email protected]

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

“Far pagare spese sanitarie a chi non si vaccina: proposta oscena”. Lettera

La proposta di far pagare le cure sanitarie a chi si ammala dopo aver rifiutato il vaccino è oscena: "E le altre malattie?"

Processo del lavoro e prova per testimoni: la delicata posizione del collega-testimone

In questo articolo analizzeremo la delicata posizione del testimone all'interno del processo del lavoro e come tale problematica stia evolvendo alla luce della crescente precarizzazione della forza-lavoro. Nel rito speciale del lavoro, come più in generale nel processo civile, è ammessa la...

Venezia in asfissia: mai così tanti turisti a fine ottobre

Venezia verso alle 11 ha chiuso i terminal di Piazzale Roma e Tronchetto ma fermarsi prima per usare i mezzi ha creato altra congestione

I plateatici dei bar di Venezia tornano al loro posto?

I plateatici di Venezia torneranno al loro posto originale il 31/12/21 "rientrando" dalle espansioni concesse per compensare il lockdown.

Mestre, “prego biglietto”, tunisino fa il finimondo. Pugni e sputi: colpito anche infermiere del Suem. In tasca il foglio di Via

Tunisino violento da in escandescenze per i controlli anche dopo l'arrivo dei poliziotti.

Maestra veneziana in Terapia Intensiva. Era stata licenziata a Treviso perché “Il virus non esiste”

Sabrina P., maestra veneziana, è ricoverata in Terapia Intensiva all'Ospedale dell'Angelo di Mestre. Non vaccinata, no vax e negazionista della prima ora, era stata già sollevata da una scuola di Treviso in quanto continuava a ripetere ai bambini: "Il virus non...

Impiegati d’albergo: “Non siamo noi il male di Venezia, non dimenticateci”. Lettere

  "Anch'io voglio tornare a lavorare ma..." Breve racconto di una receptionist di un hotel di lusso   Ormai sono mesi che, con l'albergo chiuso, vivo solo "grazie" alle briciole della cassa integrazione. Voglio tuttavia ricordare a tutti che prima non era la terra promessa come...

“Venezia va rispettata, chiediamo ai veneziani il permesso per vederla”. Lettere

"Venezia va rispettata così come i veneziani...". Il senso di chiedere "permesso" segno implicito di rispetto quando si va in casa d'altri

“So venexian de aqua, abito in campagna, Venezia resta la mia città”. Lettere

In risposta alla letterea: "Go fato ben a andar via (da Venezia) chea volta e no me dispiaxe proprio”. So venexian de aqua... nato nei anni cinquanta... abito in campagna a Mestre... sì, Mestre per i venexiani... se campagna... anca Mian e...

Elezioni scolastiche: “Far votare solo con chi ha Green Pass è discriminatorio!”. Lettere

Ci sono cittadini di serie a e di serie z... e poi ci sono i fedelissimi esecutori, che oggi come nel '36 eseguono ordini come autentiche macchinette da regime... ma che poi si pentono amaramente come nel '45. Inutile dire che ...

Essere disabile di serie B a Venezia: se non hai la sedia a rotelle non ti credono

Cara Redazione, mi chiamo Maurizio Coluccio, 48 anni, nato a Novara, Assistente della Polizia di Stato in pensione per una malattia autoimmune rara, da esserne l'unico caso al Mondo, incurabile, tanto da dover ricorrere già per ben già due volte a trapianti...

“Vi invidio colleghi sospesi, passerete Natale a casa”: la lettera di una dottoressa in prima linea. Di Andreina Corso

Lettera di una dottoressa che combatte il Covid in prima linea ai colleghi sospesi: "Passerete Natale con i cari e poi tornerete al lavoro"