15.2 C
Venezia
mercoledì 22 Settembre 2021

Scegliere il proprio fornitore di energia elettrica: breve guida alla scelta

HomeconsumiScegliere il proprio fornitore di energia elettrica: breve guida alla scelta

Quando si sceglie la fornitura della corrente elettrica, per gli utenti ci sono molte possibili quotazioni tra cui scegliere. Il prezzo può variare in base al tipo di servizio e alla tariffa fornita dal provider, ad esempio si può scegliere una tariffa bioraria o una tariffa fissa per tutta la giornata. Un altro elemento che potrebbe incidere sui prezzi è il fatto che si tratti di nuova utenza, di voltura o di cambio di operatore. Infatti, per chi attiva la nuova fornitura, le offerte luce per la casa saranno solitamente più convenienti.
L’utente può scegliere il prodotto a lui più adatto tra un gran numero di prodotti di illuminazione e può ottenere un maggiore risparmio economico nei costi energetici.

Come orientarsi tra le varie offerte presenti sul mercato
Prima di iniziare a trovare l’offerta più conveniente tra quelle presenti sul mercato, il cliente deve valutare il tipo di energia elettrica che utilizza in modo da poter scegliere più facilmente tra le tante offerte dei vari fornitori. Ad esempio, è necessario valutare la quantità di energia elettrica consumata ogni anno, il periodo di maggiore consumo di energia elettrica e la tipologia di contratto da sottoscrivere.

Conviene scegliere una tariffa bioraria?
Una delle principali differenze tra le varie promozioni e tariffe sulla fornitura di energia elettrica riguarda il periodo di tempo in cui l’utenza viene utilizzata. Soprattutto per il contratto tariffario biorario, sono previsti prezzi differenti in base al tempo di utilizzo della corrente elettrica, la notte è più bassa, generalmente dalle 19:00 alle 8:00, e il resto del tempo è più alto. Questo prezzo è adatto a persone che trascorrono la maggior parte della notte in casa, quindi ad esempio per chi lavora mattina e pomeriggio è sconsigliato, mentre chi trascorre la maggior parte della giornata in casa dovrebbe preferire una promozione con tariffa unica.

Un altro metodo di risparmio: l’addebito diretto sul conto corrente
Anche la modalità di pagamento della bolletta influirà sul prezzo finale della promozione. Molti fornitori, infatti, propongono offerte specifiche e più vantaggiose per chi decide di prelevare denaro direttamente dai propri conti bancari, tanto che in alcuni casi non è neanche prevista la possibilità di pagare attraverso il bollettino. Quindi, se vuoi risparmiare ulteriormente sulla bolletta elettrica, dovrai scegliere di prelevare direttamente i soldi dal tuo conto corrente, questo metodo ti garantisce anche una maggiore comodità perché non devi andare in posta per pagare la bolletta e si risparmia anche sul costo del bollettino.

È importante conoscere il consumo annuo di corrente elettrica?
Un altro parametro a cui gli utenti devono fare riferimento è il consumo energetico annuo (kWh). Può capitare infatti che le offerte speciali per le persone con consumi molto limitati siano meno vantaggiose per le persone con consumi diversi, quindi è necessario cercare di capire qual è il consumo attuale ogni anno. Per capire i tuoi consumi, basta guardare la tua vecchia bolletta e calcolare il tuo consumo elettrico annuo. Il calcolo del consumo annuo è necessario poiché alcuni fornitori prevedono offerte specifiche per chi abbia bassi consumi di energia.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor