mercoledì 19 Gennaio 2022
0.6 C
Venezia

Sant’Elena risistemata. Brugnaro: “Polizia Locale di ronda, presto assumerò altri 100 agenti”

HomeVenezia cittàSant'Elena risistemata. Brugnaro: "Polizia Locale di ronda, presto assumerò altri 100 agenti"

Sant'Elena risistemata. Brugnaro: "Polizia Locale di ronda, presto assumerò altri 100 agenti"

Sant’Elena (Venezia) rifiorisce grazie ad un robusto intervento funzionale che ha interessato tutta l’area verde. Pista di pattinaggio, campo da basket e panchine: tutto rimesso a nuovo.

Sant’Elena potrà quindi da oggi essere goduta dai veneziani in maniera ancora più piena e sicura grazie ai lavori di manutenzione disposti dall’Amministrazione comunale e resi possibili grazie ai fondi del programma “PON Città Metropolitane 2014-2020” (PON Metro).

Il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, è intervenuto personalmente all’inaugurazione ed ha controllato di persona la bontà degli interventi posti in essere dal Servizio tutela del suolo e del verde pubblico del Comune: “Sono piccole azioni – ha dichiarato Brugnaro – abbiamo rifatto le linee del campo da basket e messo le retine, abbiamo sistemato il 70 per cento delle panchine e a breve metteremo mano anche alle altre, abbiamo manutentato il verde, ma l’elenco potrebbe continuare a lungo. Abbiamo sistemato i gatoli e l’illuminazione per esempio. Sembrano banalità, ma per chi vive a Sant’Elena sono cose importanti, perché noi come Amministrazione siamo a disposizione dei cittadini e delle loro esigenze. Alcuni di loro ci hanno chiesto di posizionare delle passerelle agevolate sul ponte che collega Sant’Elena ai Giardini della Biennale e altri ci hanno espresso la necessità di un supermercato. Noi – ha sottolineato il primo cittadino – cerchiamo di ascoltare tutti. Mi è stata chiesta anche una pattuglia della Polizia Locale qui durante i pomeriggi – ha concluso – Proprio per questo, attraverso un nuovo bando, assumeremo cento nuovi agenti. Per tenere ancora più sotto controllo il territorio e tutelare i cittadini”.

La notizia dell’aumento del regime di sicurezza ha incontrato il gradimento dei residenti che spesso avevano denunciato, nel passato, una situazione di “abbandono”, soprattutto in occasione di episodi di violenza a Sant’Elena.

L’intervento ai Giardini di Sant’Elena ha riguardato in particolare: la pulizia dei cigli della viabilità interna e il riempimento di buche o eventuali avvallamenti; il ripristino della pista di pattinaggio; la sistemazione di una settantina di panchine tra ridipintura e sostituzione delle stecche danneggiate; la levigatura del campo da basket, con riverniciatura e sostituzione dei canestri; la ripulitura e sistemazione dei giochi; il rifacimento della copertura del grande gazebo.

Il costo totale dell’intervento è stato di 95mila euro: 33mila circa sono stati finanziati dall’Unione europea, attraverso il Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR), nell’ambito del Programma operativo Città Metropolitane 2014-2020, i restanti sono stati messi sul piatto dall’Amministrazione comunale.

Alla celebrazione della conclusione dei lavori, venerdì pomeriggio, oltre al sindaco, erano presenti anche l’assessore al Bilancio, Michele Zuin, il consigliere delegato ai Rapporti con le Isole, Alessandro Scarpa “Marta”, e ad alcuni consiglieri comunali.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

La confessione di chi è “scappato” da Venezia: “Vetrerie, portieri, bugie…”. Lettere al giornale

In risposta alla lettera al giornale: "Il lusso dei grandi alberghi veneziani porta ricchezza? La confessione di Jacopo, portiere per 5 anni". Il sistema delle vetrerie è stato creato grazie alle sale, praticamente dei supermercati del vetro ( dove gira anche vetro...

La Venezia perduta. Addio a Testolini, la cartoleria dei veneziani. Storia e ricordi

Testolini chiude, dal 1911 la cartoleria dei Veneziani. Storia e ricordi di un altro pezzo di Venezia che scompare. Intervista a Stefano Bettio, assieme al fratello Alessandro, ultimi gestori.

Rialto, turiste entrano per provarsi vestiti, defecano in camerino e si puliscono con i capi da provare

Rialto (Venezia), lunedì scorso, una giornata normale di flusso turistico nella direttrice Campo San Bartolomeo - San Lio nella prima vera apparizione di caldo estivo. Mai la commessa di un negozio di quella via, una giovane veneziana di 24 anni, avrebbe pensato...

Il Natale che non c’è. Invito ai lettori: scriviamo chi sono i dimenticati

Scusino le lettrici e i lettori se scrivo in prima persona questo monologo diario che mi spunta in testa come un abete senza addobbi e confinato in un bosco che la mente ha voluto conservare. Non mi piacciono le luci, i...

Chi volontariamente non si vaccina ruba un pezzo di probabilità di evitare la dissoluzione del genere umano. Lettere

Con la propaganda No-Vax io non riesco a discutere né a confrontarmi perché si tratta di un Extramondo *(una specie di Vandea del XXI secolo)* nel quale non riesco neanche a respirare. La Storia non si muove in senso vettoriale ma circolare...

Due Coca-Cola (per fare pipì) a Venezia? 8 euro (al banco). Lettere

Gentile cronista, premetto che sono di Treviso, non sono di provenienza "locale" e forse questo conta ancora nella vostra città. Lunedì 25 ottobre, mi trovavo con mia figlia, in gita a Venezia con altre famiglie e compagne di mia figlia. Visitando la vostra magica...

A Venezia tutti stipati dentro i vaporetti, e l’intesa ancora non c’è

Venezia, il desiderio di visitarla. Venezia, la sua tenuta, Venezia e la strategia dei trasporti che tenta di dar risposta alle esigenze di spostamento a quanti, veneziani e turisti cercano di raggiungere un vaporetto o un motoscafo, facendosi largo a gomitate...

Mauro da Mantova, no vax “untore”, non dà segni di miglioramento

Mauro da Mantova, no vax-"untore", noto per le sue partecipazioni radiofoniche al programma "La Zanzara", ricoverato ormai da 4 giorni in terapia intensiva, non dà segni di miglioramento, le sue condizioni permangono ancora gravissime a causa del Covid. Una decina di giorni...

Carabinieri chiudono noto bar-ristorante di Venezia

I Carabinieri del Nucleo Natanti di Venezia, al termine di accertamenti eseguiti con l’ausilio della Compagnia Carabinieri di Venezia, di tecnici dell’Ufficio Salvaguardia del Provveditorato Provinciale alle Opere Pubbliche per il Veneto e della Polizia Locale, hanno posto sotto sequestro...

Separazione Venezia – Mestre, che cosa ne pensate? Sondaggio in tre clic

Separazione Venezia - Mestre sì o no? Referendum sì, referendum no. Importanti autorità cittadine affermano che il momento storico della città lo vede necessario ed ora è opportuno. Il sindaco, Luigi Brugnaro, invita, invece, a non andare a votare per 'invalidarlo'...

8 Marzo dedicato alla Coreografa Luciana De Fanti. Di Andreina Corso

Se Italo Calvino ci perdona, se lo copiamo e ci lascia dire: se una sera d’inverno a Mestre una Grande Donna, un’Artista, una Ballerina, una Coreografa e una animalista ricorda suo figlio Omar Caenazzo, morto prematuramente in un incidente stradale, quella...

Incontro cittadino sui plateatici: i tavolini di Venezia al posto originale il 31/12

A fine anno scadono le concessioni che hanno consentito di moltiplicare i plateatici a Venezia, lo ha garantito l'Assessore