lunedì 17 Gennaio 2022
9.6 C
Venezia

Sanitari, elettrodomestici, eternit scaricati nelle aree dell’Ipab Mariuto:

HomeLa denunciaSanitari, elettrodomestici, eternit scaricati nelle aree dell'Ipab Mariuto:

Sono già due le denunce, nel giro di qualche mese.
Esattamente 1°marzo e 30 aprile l’IPAB Mariutto ha inviato a Polizia Locale e Carabinieri segnalazioni per l’intrusione di soggetti che scaricano abusivamente materiale di scarto, anche altamente pericoloso per la salute pubblica, come ad esempio onduline di eternit (amianto) all’interno di una proprietà del Mariutto.
Precisamente l’abbandono di rifiuti è avvenuto nei terreni collocati in Via Accopè Fratte – Mirano.
Già lo scorso 1° marzo la Direzione era stata avvisata da terzi che qualcosa di anomalo si intravedeva all’interno delle suddette proprietà.
Immediatamente è stato predisposto un sopralluogo che ha rilevato l’effettivo abbandono di materiale di scarto come pneumatici, elettrodomestici, pensiline di eternit, sanitari, tutto materiale accuratamente nascosto tra la vegetazione.
E’ stata fatta denuncia e contemporaneamente si è provveduto allo smaltimento dei rifiuti ed alla bonifica dell’area.

Ciò nonostante, l’incresciosa situazione si è riproposta proprio in questi giorni: grazie alla segnalazione di alcuni abitanti del luogo, l’Ente è stato nuovamente informato che dei furgoncini sono stati avvistati in prossimità dei terreni ed in seguito sono ricomparsi rifiuti abusivi.
Di nuovo si è provveduto a denunciare il fatto e si sta provvedendo, sostenendone i costi non certo economici, all’ennesimo smaltimento di rifiuti pericolosi come previsto da normativa vigente.
L’Ente ringrazia chi ha informato dei sopracitati fatti e chiede l’aiuto dei cittadini della zona a collaborare solidamente, anche nel loro stesso interesse, segnalando alle Autorità preposte ogni movimento sospetto per individuare i colpevoli di tali azioni criminose.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Deve andare a lavorare, entra in pontile dall’uscita causa turisti: pontoniera la fa multare

Una brutta multa e un brutto gesto. Una multa salata ad inizio settimana, come buongiorno. E la rabbia per una multa di 67 euro per essere entrata dalla parte dell’uscita del pontile della linea 1 sul piazzale di Santa Lucia. E’ vero,...

Fiabe gay per i bambini negli asili e nelle materne: il Comune compra libri contro omofobia

Arrivare ai bambini attraverso le favole per contrastare l’omofobia. Il Comune di Venezia ha dotato asili nido e scuole materne di quarantasei storie per bambini, regolarmente acquistate e distribuite in migliaia di volumi. E' un’iniziativa di Camilla Seibezzi, la delegata del...

Covid: oggi crescita lenta ma esponenziale. La nuova variante AY.4.2

La nuova variante del Covid "AY.4.2" isolata in Gran Bretagna pare meno aggressiva della "Delta" (ex "Indiana")

Mose solo da bloccare, progetto scollegato dalla elementare realtà lagunare

Mose; non solo un progetto da bloccare, ma una riflessione tecnica sulle responsabilità concettuali di una operazione sviluppata da un team di eminenti studiosi, totalmente scollegati dalla elementare realtà lagunare. A chi conosce il fango lagunare,i problemi legati alla corrosione galvanica, all'agressività...

Walter Onichini è in carcere, Zaia: “Mattarella conceda la grazia”

Caso Onichini: Zaia chiede la grazia per il macellaio che è in carcere per aver sparato al ladro. "Mi rivolgo al capo dello Stato e chiedo che venga concessa la grazia a Walter Onichini", sono state le parole del presidente della Regione...

Venezia e sovraffollamento di turisti: altro weekend di passione

Ritorna l’onda alta della marea di turisti che assediano Venezia e che rispecchiano, come già tante volte abbiamo visto in questi anni, le situazioni di disagio e di crisi che la città si trova a subire a causa del sovraffollamento, dopo...

Musei Civici Veneziani, grave attacco a lavoratrici e lavoratori

Nei Musei Civici Veneziani si aggrava l’attacco alle lavoratrici e ai lavoratori dei servizi in appalto, con l’annuncio delle cooperative Coopculture e Socio Culturale della disdetta dei contratti integrativi aziendali. Ancora una volta l'unica strategia che le aziende intendono attuare è quella...

Porto off-shore: tempi lunghi e incertezza sulla crocieristica

Le 11 proposte per il concorso di idee del porto Off-shore di Venezia arrivate all’Autorità di Sistema portuale del Mare Adriatico Settentrionale sono state accolte con ottimismo. C’è chi ha letto in questa nutrita partecipazione un inaspettato interesse per Venezia ma in...

“Ma è normale che il marinaio Actv abbandoni una borsa trovata a bordo in un pontile deserto?”. Lettere

Mi piacerebbe capire se il seguente comportamento è normale: fatto avvenuto la sera del 12 dicembre, a bordo del motoscafo linea 4.1 delle ore 20,16 circa, partenza piazzale Roma, direzione Murano. Alla stazione una coppia scende e dimentica una borsa che il marinaio...

Banchi souvenir in Piazza San Marco: più grandi e più ordinati

In arrivo nuove regole per i banchi di souvenir in piazza San Marco: stamani il sopralluogo sul posto  dell'assessore Costalonga. Il Comune è infatti al lavoro per riformare il vecchio regolamento per gli ambulanti del mercato di piazza San Marco, risalente al...

Santa Margherita (Venezia) e degrado: i residenti reagiscono

Degrado notturno in Campo santa Margherita: i residenti reagiscono. La pandemia l’aveva rimossa quella sgradevolezza di sapere e vedere un campo vivo, abitato dai residenti, amato per la sua solarità conviviale, trasformarsi nella notte in un deposito di rifiuti, di bottiglie e...

Weekend di sofferenze a Venezia. Alla Celestia visitatori della Biennale opprimono i residenti

L'ultimo weekend a Venezia ha portato un flusso eccezionale di persone. I numeri ufficiali si sapranno più avanti ma per chi abita in città non ce n'è bisogno: la prima settimana estiva ha visto la città assalita da turisti, vacanzieri e...