24.4 C
Venezia
domenica 01 Agosto 2021

Mestre, ruba vestito per fidanzata come regalo di Natale: lo passerà ai domiciliari

HomeMestre e terrafermaMestre, ruba vestito per fidanzata come regalo di Natale: lo passerà ai domiciliari

Mestre, ruba vestito per fidanzata come regalo di Natale: lo passerà ai domiciliari
Un bel vestito nero elegante, preso in un negozio di moda delle Barche, a Mestre, per la fidanzata. Questa la bella idea di un 25enne che voleva fare una bella figura con la sua lei, solo che, appunto, il vestito, lo ha ‘preso’, non pagato.

Ed è per questo che martedì 13 dicembre 2016, le Volanti della Questura di Venezia hanno arrestato F.V.D., 25 anni, italiano, per furto aggravato. I poliziotti sono intervenuti per la segnalazione del dipendente che aveva fermato una persona con merce non pagata.

Arrivati sul posto, gli agenti ricostruivano i fatti: F.V.D. era stato notato, poco prima, aggirarsi all’interno del negozio, curiosamente nel reparto per abbigliamento da donna, con fare sospetto e portando uno zaino in spalla. Egli aveva, poi, credendo di non essere visto, prelevato un abito da donna di colore nero, del valore di 240 euro, portandolo al reparto uomo: qui, era stato visto entrare in un camerino ed uscirne poi senza che del vestito femminile vi fosse più traccia.

L’addetto alla sicurezza, quindi, effettuava un controllo interno al camerino, ove rinveniva una placca antitaccheggio danneggiata. Nel frattempo il ragazzo era uscito dal negozio senza pagare nulla.

Il giovane veniva quindi raggiunto all’esterno e fermato dal dipendente, che lo invitava a rientrare per fornire spiegazioni, il F.V.D. ammetteva il fatto ed estraeva dal proprio zaino il vestito da donna asportato. Insieme a questo, peraltro, consegnava due trancini in metallo.

La ricostruzione veniva quindi verbalizzata dagli agenti i quali, inoltre, da più approfonditi controlli ai terminali, appuravano che il F.V.D. era già gravato da precedenti per reati contro il patrimonio, oltre che da un avviso orale del Questore della Provincia di Treviso del 2014.

In considerazione di ciò, si procedeva all’arresto in flagranza per furto aggravato, nonché al deferimento del ragazzo per il reato di possesso di oggetti atti ad offendere (i due trancini in metallo, dei quali si è proceduto al sequestro).

Di fronte agli agenti, l’arrestato si è “giustificato” rappresentando di aver voluto procurarsi un regalo di Natale per la sua fidanzata.

Nella mattinata odierna il rito direttissimo, nelle more del quale il F.V.D. è stato posto agli arresti domiciliari presso l’abitazione della compagna.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.