11.9 C
Venezia
lunedì 25 Ottobre 2021

Ritrovamento Gioele: “Volontario lo trova in 5 ore, come erano fatte ricerche?”

Homeil drammaRitrovamento Gioele: "Volontario lo trova in 5 ore, come erano fatte ricerche?"

Ritrovamento Gioele: "Volontario lo trova in 5 ore, come erano fatte ricerche?"

Ritrovamento Gioele: strazio e polemiche. Un grande dolore ha attanagliato l’Italia ieri quando un volontario, un carabiniere in pensione, ha trovato i resti dei quelli che vengono definiti “compatibili” con il piccolo. Uno strazio minimamente mitigato dal fatto che ora è possibile dare una sepoltura alle spoglie e che il doloroso giallo si è risolto, o almeno una sua parte di esso.

E a fianco del grande dolore c’è spazio anche per una domanda apparentemente polemica ma che in fondo non lo è:
“Se un volontario lo ha trovato in 5 ore, come erano fatte ricerche prima?”

“Cinque ore di lavoro di un volontario rispetto a 15 giorni di 70 uomini esperti mi fanno sorgere dei dubbi oggettivi sui metodi adottati per le ricerche. La mia non vuole essere una polemica, ma la semplice considerazione di un marito e padre distrutto per la perdita della propria famiglia”. Sono le parole di Daniele Mondello, papà di Gioele e marito di Viviana Parisi, sul proprio profilo Facebook.

“Nonostante il dramma che mi ha travolto – scrive – trovo doveroso ringraziare quanti mi hanno aiutato. Dedico un ringraziamento particolare al Signore che ha trovato mio figlio. Se non ci foste stati voi, chissà se e quando lo avremmo ritrovato”. “Viviana e Gioele – conclude Daniele Mondello – vi ringraziano ed io vi mando un abbraccio enorme, siete stati grandi!”.

Dramma nel dramma: al momento del ritrovamento il padre è stato allontanato con dolcezza dal luogo della tragedia dalle forze dell’ordine: “E’ meglio se lei non viene a guardare…”.

Tra gli indumenti trovati, infine, c’erano anche un paio di scarpette blu, il colore che la mamma, la dj Viviana Parisi, aveva scelto per lui. La notizia, riportata da alcuni quotidiani, è stata confermata da ambienti giudiziari.

Oggi, insieme ad altri indumenti trovati tra i rovi della campagna di Caronia, saranno proprio quelle scarpine ad essere un importante elemento da valutare per il riconoscimento da parte del padre del bambino e marito della donna, Daniele Mondello.

Sull’uomo sarà eseguito anche un prelievo per permettere un esame comparativo tra il suo Dna e quello delle spoglie.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

Data prima pubblicazione della notizia:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements