20.8 C
Venezia
martedì 27 Luglio 2021

Ristorante cinese riciclava denaro di frodi fiscali: tre persone denunciate

HomePadovaRistorante cinese riciclava denaro di frodi fiscali: tre persone denunciate

Ristorante cinese: dopo l’orario di chiusura avveniva lo scambio. “Ripuliti” 382.00 euro provenienti da frode fiscale.
Tre cittadini cinesi sono stati denunciati dalla Guardia di Finanza di Treviso per aver riciclato 382.000 euro. Il denaro è proveniente da una frode fiscale nel settore del confezionamento dei capi d’ abbigliamento.
Le indagini nascono dagli sviluppi dell’ operazione “Il sarto”, conclusasi nell’ottobre 2019 con l’arresto dell’autore della frode, realizzata mediante l’utilizzo di false fatture per circa sei milioni di euro.
Gli approfondimenti successivi hanno permesso di accertare che i tre indagati si sono adoperati per consentire al dominus della frode fiscale di rientrare in possesso del denaro derivante dal meccanismo fraudolento finalizzato all’evasione delle imposte.
I finanzieri hanno accertato che due dei tre indagati, gestori di un ristorante di cucina orientale a

Galliera Veneta (Padova), dopo aver ricevuto bonifici da parte di alcune imprese “cartiere” coinvolte nella frode, hanno consegnato in contanti alla moglie del principale indagato somme di denaro provenienti dalla loro attività di ristorazione, “ripulendo” così il denaro derivante dagli illeciti fiscali.
La “commissione” che veniva riconosciuta ai due ristoratori cinesi era di 150 euro per ogni consegna di denaro (dell’importo singolo di 10 mila euro), che avveniva sistematicamente all’interno del ristorante negli orari di chiusura.
I due ristoratori e la moglie dell’arrestato, erano finiti in carcere.
Ai tre sono state inoltre contestate le sanzioni amministrative in materia di antiriciclaggio, per un importo che potrà superare il milione di euro.
L’indagato principale, intanto, ha già patteggiato presso il Tribunale di Treviso la pena di 3 anni di reclusione.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.