7.5 C
Venezia
giovedì 02 Dicembre 2021

“Riflessi di vetro in un albero di Natale” del maestro Cenedese illumina Murano

HomeMurano“Riflessi di vetro in un albero di Natale” del maestro Cenedese illumina Murano
la notizia dopo la pubblicità

“Riflessi di vetro in un albero di Natale” del maestro Cenedese illumina Murano

Un’opera d’arte in vetro soffiato illumina da questa sera Campo Santo Stefano facendo risplendere il Natale nell’isola di Murano (Venezia).

Alta 8,5 metri, con un diametro di tre metri, la creazione è composta da un migliaio di tubi policromi, un chilometro in linea, tutti realizzati in vetro soffiato, per dar vita ad un colpo d’occhio fatto di riflessi e colori, forme, luci e trasparenze. Si chiama “Riflessi di vetro in un albero di Natale” ed è la scultura monumentale ideata dal maestro vetraio Simone Cenedese.

L’inaugurazione sabato pomeriggio alla presenza del sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, dell’artista, di Don Luca e di molti muranesi che hanno voluto partecipare a un momento di festa e condivisione per l’isola.

“La sfida è stata quella di realizzare e montare un’opera di queste dimensioni e resistente alle intemperie – ha spiegato il maestro Cenedese -. E’ un omaggio all’isola che mi ha sempre dato molto, per dimostrare come l’artigianato artistico possa dar vita a manufatti di grande valore. Ringrazio il Comune di Venezia per averci dato la possibilità di tornare ad esporla”.

“Continueremo a creare altri spazi nell’isola affinché altre vetrerie possano avere la stessa visibilità perché creano lavoro, il valore etico più alto che si può ricercare – ha sottolineato il sindaco Brugnaro. Murano diventerà uno dei punti da cui Venezia potrà ripartire: per i giovani, i bambini, per tutti i ragazzi che troveranno lavoro. Faremo tutto quello che è nelle nostre possibilità: non a parole, ma con azioni concrete – ha aggiunto il primo cittadino augurando Buon Natale”.

Dopo aver fatto bella mostra di sé nelle piazze di Lucca nel 2008 e di Ferrara nel 2015, l’opera realizzata nel 2006, grazie alla collaborazione di maestranze muranesi, tornerà così protagonista nell’isola del vetro fino al 5 marzo.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Bella giornata a Venezia rovinata da una dimenticanza: 184 euro di multa Actv

Buongiorno, sono una studentessa 25enne in corso di laurea magistrale e vorrei raccontarVi quanto accadutomi stamane 02/04/2017, al ritorno dalla "So e Zo per i ponti" a Venezia. Premetto di aver passato una bellissima mattinata in compagnia del mio fratellino e di un...

Venditori abusivi e forze di polizia, il dibattito dei nostri lettori

Questo articolo qui sotto ha avuto la capacità di aprire un acceso dibattito tra alcuni nostri lettori in merito alla questione dei venditori ambulanti abusivi a Venezia. Tutte le posizioni sono rispettabili e dettate da valutazioni personali di logica e di coscienza...

Giardinetti Reali di Venezia: eliminate due balaustre per dar spazio ai trasporti turistici. Lettere

"Recinzione Napoleonica ripristinata a San Marco dopo 14 anni di battaglie e un esposto del Prof. Mozzatto, ma subito rimossi ben due tratti della storica balaustra per fare dei pontili turistici: continua lo scempio a Venezia per dal posto alle attività...

“Alcune malattie non hanno cure dopo 40 anni, il vaccino lo hanno fatto in pochi mesi: è un miracolo”. Lettere

E' convinzione che i miracoli siano spettanza religiosa: falso! Nell'ultimo anno e mezzo è accaduto un miracolo "laico" che ha dell'incredibile. Dopo 40 anni di ricerca, nessun vaccino contro l'HIV; nessun vaccino perpetuo contro la banale influenza; nessun trattamento farmaceutico valido...

G 20 a Venezia: città indifferente o infastidita

G 20 a Venezia: città e cittadini indifferenti o infastiditi, altro che occasione internazionale per mettere in mostra la città. In linea generale l'umore è irritato, gli incassi non sono all'altezza delle aspettative, il continuo sorvolo degli elicotteri, necessari alla sicurezza,...

Guide turistiche abusive a Venezia: giusto multarle, ma chi vuole essere in regola che possibilità ha?

In questi giorni sono state sanzionate molte guide turistiche abusive a Venezia, ma vediamo anche l’altra faccia della questione: per chi volesse lavorare in regola, dopo una laurea sudata e successivi studi, da anni ormai non ha alcuna possibilità di abilitarsi. Sono...

Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo

Negli ultimi decenni abbiamo assistito ad una graduale quanto inarrestabile trasformazione di Venezia: da città a non-luogo in mano al turismo e alle sue regole. Nel 1988, davanti a una popolazione residente di 81.000 unità, Paolo Costa e Jan Van Der...

Morte improvvisa dopo vaccino, esposto in Procura a Mira

Alessandro Cavarretta, 51 anni, mercoledì scorso si sottopone al vaccino, dopo due giorni la morte improvvisa lasciando tutti nell'angoscia e con una domanda pendente: perché? Il certificato di decesso parla di arresto cardiocircolatorio ma essa non chiarisce come diagnosi di morte, è...

8 Marzo dedicato alla Coreografa Luciana De Fanti. Di Andreina Corso

Se Italo Calvino ci perdona, se lo copiamo e ci lascia dire: se una sera d’inverno a Mestre una Grande Donna, un’Artista, una Ballerina, una Coreografa e una animalista ricorda suo figlio Omar Caenazzo, morto prematuramente in un incidente stradale, quella...

Dottoressa Maria Elena De Bellis sospesa per no al vaccino: 1500 assistiti devono cambiare medico

Dottoressa Maria Elena De Bellis, una professionista stimata alla quale i suoi 1500 assistiti si sono sempre affidati con fiducia. Sarà difficile per i suoi pazienti rinunciare a un rapporto solido e rassicurante, instaurato in un tempo di reciproco affidamento. Eppure quell’ambulatorio...

“Venezia è destinata a diventare un museo, fatevene una ragione”. Lettere

"Venezia diventerà un museo a cielo aperto fatevene una ragione" inizia così il parere di un lettore che poi dà "la colpa" proprio ai residenti

Con l’addio alle Suore Imeldine la mia Salizada San Canciano non esiste più

(Seguito dell'articolo "La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più") L’uscita da scuola. La fine delle lezioni, come l’inizio, era un altro rito. Si correva fuori, in un Campo San Canciano affollato di genitori, cercando con...