anziano con badante

In un Italia che invecchia, con il peso della crisi la pensione per pagare una badante basta solo all’8,1% degli anziani.

Il dato emerge da una ricerca Domina (Associazione nazionale famiglie datori di lavoro domestico, firmataria del Ccnl sulla disciplina del lavoro domestico) realizzata dalla Fondazione Leone Moressa sul tema “Il valore del lavoro domestico”.

In pratica, incrociando i dati sul reddito di un pensionato con il costo del servizio di badante si scopre che la pensione non basta perché restano in ‘cassa’ pochissimi soldi e che quindi il peso dell’assistenza cade necessariamente sulle famiglie, veri attori del welfare.

ASSOCIAZIONE LA VOCE DI VENEZIA 5X1000

Complice di ciò è anche il fatto che la diminuzione dei fondi per la spesa pubblica ha fatto sì che il sostegno economico sia stato progressivamente tagliato.

Secondo la ricerca, potendo contare unicamente sul reddito da pensione dell’anziano che necessita di assistenza, solo l’8,1% dei pensionati può permettersi la badante a tempo pieno.

Più accessibile invece un’assistenza part-time per poche ore per il 50% dei pensionati che così può permettersi una badante per cinque ore settimanali, mentre cala al 20% il dato di quanti possono permettersi 25 ore di aiuto.

Il costo della badante, secondo la ricerca, varia a seconda delle ore lavorate e dell’inquadramento contrattuale. Si va dai duemila euro annui per assistenza di cinque ore settimanali a persone autosufficienti, fino ai 22mila euro per assistenza a non autosufficienti da parte di personale formato.

Mediamente, la classica badante costa alla famiglia circa 16mila euro annui.

La difficoltà di avere assistenza è testimoniata, al di là del suo costo, dal reddito da pensione. Su 14 milioni di pensionati, stima la Fondazione Moressa, oltre il 70% ha un reddito complessivo al di sotto dei 20mila euro annui, ovvero al di sotto di circa 14.600 euro spendibili (al netto delle tasse).

In particolare, la fascia di reddito superiore ai 10mila euro è la più numerosa, con il 31% dei pensionati. Il 25% ha un reddito complessivo compreso tra 20 e 40mila euro, mentre meno del 5% dei pensionati percepisce più di 40mila euro annui.

Così, secondo la Fondazione Moressa, anche considerato il reddito del coniuge, il risparmio medio per una persona di oltre 65 anni è di appena 3.817 euro annui se sola, e 5.235 euro annui se il nucleo familiare è una coppia senza figli.

ULTIME NOTIZIE PUBBLICATE


Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here