Riciclare le bottiglie di plastica per produrre occhiali da sole

ultimo aggiornamento: 10/07/2020 ore 17:51

96

Clean Up Day a Venezia. Domani alle 9.30 a San Lorenzo per ripulire la laguna dalla plastica

Il problema delle bottiglie di plastica, che oramai hanno sostituito completamente il vetro per contenere acqua minerale e bibite di ogni genere, è risaputo da anni: smaltire l’enorme quantità di contenitori di questo tipo che ogni giorno vengono immessi nei rifiuti è praticamente impossibile.

La plastica delle comuni bottiglie non è biodegradabile e rimane nell’ambiente per decenni, con gravi rischi nei confronti degli animali e della natura. Fortunatamente, da un po’ di tempo si studiano metodi innovativi per riciclare e riutilizzare il materiale utilizzato per le bottiglie in plastica, al fine di creare ulteriori materiali, tessuti tecnici e prodotti di ogni genere.


È così che è nata l’idea di un padre insieme al figlio di nove anni: utilizzare le bottiglie di plastica per realizzare occhiali da sole. Abbiamo visto su KontroKultura.it questa notizia, di cui proponiamo una sintesi, invitando nel contempo a leggere l’articolo originale.

Come è nata l’idea di riciclare le bottiglie per creare occhiali da sole

Ogni giorno finiscono nelle discariche tonnellate di rifiuti, di cui una buona parta è costituita dalle normali bottiglie di plastica. Con l’idea di risolvere, almeno in parte, questo enorme problema, padre e figlio di origine australiana hanno pensato di realizzare degli occhiali da sole, molto originali e innovativi, utilizzando esclusivamente la plastica delle bottiglie.


L’azienda produttrice di occhiali da sole in plastica riciclata è nata nel momento in cui Harry, il figlio di nove anni di Nik Robinson, ha iniziato, attraverso la scuola, a conoscere l’ambiente naturale, l’ecologia e i problemi che si legano a tale contesto. È a questo punto che Nik ha pensato di poter fare qualcosa di utile per contrastare questo problema.

Per produrre un paio di occhiali occorre una sola bottiglia da 600 ml, con possibilità di scegliere tra tre colori diversi, chiamati limonata, cola e acqua proprio per sottolineare la provenienza “di riciclo” di questi accessori.

Le bottiglie di plastica sono un’enorme fonte di rifiuti

La plastica delle bottiglie costituisce un rilevante problema per l’ambiente, ma nello stesso tempo rappresenta un materiale molto complesso da lavorare e riciclare. Solo dopo una lunga serie di sperimentazioni, e di frequenti delusioni, Nik Robinson ha soddisfatto il proprio desiderio di creare una serie di occhiali da sole costituiti da plastica riciclata al 100%.

Con il valore aggiunto di un design curato ed elegante, a dimostrazione che produrre oggetti di ottima qualità in materiale riciclato non è per niente facile ma non è certo impossibile.

Attualmente sono diverse le aziende che hanno deciso di realizzare collezioni di occhiali da sole e di altri accessori in plastica riciclata, o addirittura in alluminio riciclato. I costi di produzione sono ovviamente piuttosto elevati, considerando il maggior numero di fasi produttive dovute al lavaggio e alla lavorazione delle bottiglie in plastica, per trasformarle in materia prima riutilizzabile. Tuttavia vale la pena di riservare spazio ad una moda ecosostenibile e mirata sia a tutelare l’ambiente naturale, sia a ridurre gli sprechi e a riutilizzare un materiale indistruttibile come la plastica.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here