Regata degli studenti Avis oggi a San Giuliano, festa dello sport e della solidarietà

ultimo aggiornamento: 04/05/2019 ore 13:21

160

Regata degli studenti Avis oggi a San Giuliano, festa dello sport e della solidarietà

La Regata degli studenti organizzata da Avis ha coinvolto centinaia di giovani oggi a San Giuliano. Si sono sfidati a colpi di pagaia, ma a vincere è stata soprattutto la solidarietà e la consapevolezza dell’importanza del dono.

E’ stato un successo la “Regata degli studenti” che si è svolta negli spazi della Canottieri Mestre. Dalle 8.30 fino a mezzogiorno gli studenti delle scuole superiori di Mestre, insieme ad Avis, hanno dato vita a una regata non competitiva che ha coinvolto atleti dell’Istituto San Marco (vincitori), del Pacinotti (secondi classificati), del liceo sportivo Morin (terzi) e dell’istituto Massari (quarti).

Per l’Amministrazione comunale era presente l’assessore alla Coesione sociale: “La mia presenza vuole significare un ringraziamento e una testimonianza di vicinanza al lavoro che svolge Avis ogni giorno tra sensibilizzazione e promozione della donazione del sangue. Oggi è una mattinata doppiamente importante – ha continuato – perché stiamo lanciando un messaggio fondamentale alle giovani generazioni attraverso i sani valori dello sport”.

Dopo la regata Avis Mestre-Marghera, con la sua presidente Lucia Del Sole, ha organizzato un incontro nella sede della Canottieri Mestre per spiegare ai ragazzi l’importanza non solo di donare il sangue, ma anche di seguire stili di vita sani all’insegna dello sport: “Questa è un’iniziativa che fa parte di un progetto più articolato che coinvolgerà tutte le scuole della terraferma – ha spiegato la presidente – Vogliamo coinvolgere ragazzi e insegnanti per testimoniare l’importanza di donare il sangue collegandola anche ai benefici di uno stile di vita sano. Sport e donazione vanno a braccetto, per questo intendiamo organizzare altre iniziative come quella di stamattina”.

Regata degli studenti Avis oggi a San Giuliano, festa dello sport e della solidarietà

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here