mercoledì 26 Gennaio 2022
2.1 C
Venezia

Ragazzina 15enne sparita, forse adescata da 30enne immigrato

HomeMinoriRagazzina 15enne sparita, forse adescata da 30enne immigrato

I genitori si sono rivolti alla comunità di immigrati di Sant'Antimo: "Chi sa, parli..."

Studentesse di 15-17 anni si prostituivano per 20 euro. Rapporti anche a scuola

Si sono rivolti alla comunità di
immigrati di Sant’Antimo (Napoli), Luigi e Rosa, genitori della
quindicenne Rosa, sparita dal paese alle porte di Napoli, lo
scorso 24 maggio. Vogliono notizie dell’uomo (pakistano o
bengalese, non è ancora chiaro), forse un trentenne, che secondo
loro avrebbe adescato e rapito la figlia. Accanto ai genitori
tutta la comunità di Sant’Antimo con in testa il sindaco Aurelio
Russo che oggi ha ospitato un tavolo operativo per raccogliere,
anche dai rappresentanti delle comunità ospiti nel centro del
Napoletano, tutte le notizie utili al ritrovamento della
ragazza. Nei giorni scorsi il gip del Tribunale aveva respinto
la richiesta di archiviazione da parte del pm chiedendo
ulteriori approfondimenti sulla vicenda: si era parlato anche di
cambiamenti nei comportamenti della ragazza e forse anche di un
inizio di un percorso di islamizzazione.
“Mia figlia è una ragazza buona e il mostro che l’ha adescata
su internet l’ha raggirata dicendo che voleva suicidarsi. Lei,
che è sempre pronta ad aiutare il prossimo, c’è cascata.
Sappiamo che i contatti sono continuati fino al giorno in cui è
sparita”, dice la mamma.
L’appello dei genitori e del sindaco è allargato quindi a
tutte le persone di Sant’Antimo che “sicuramente lo hanno visto
in giro – spiega il padre – visto che lui in alcuni dei contatti
sapeva come era vestita mia figlia e addirittura le ha scattato
qualche foto da lontano”. Durante l’incontro il sindaco ha
mostrato anche una foto nella quale si vede un uomo che potrebbe
essere il rapitore della ragazza.
I genitori hanno fatto anche riferimento a minacce e forse
abusi da parte dell’uomo nei confronti della figlia.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Commessa veneziana perde 2.900 euro col ‘phishing’ e la banca non risponde: “Colpa sua”

Banca si rifiuta di riaccreditare le somme prelevate indebitamente a una commessa di Venezia, vittima del phishing: “colpa sua”.

Mauro da Mantova è morto. L’ospite della trasmissione ‘La Zanzara’ non ce l’ha fatta

Mauro da Mantova è morto ieri a Verona. Era ricoverato dal 10 dicembre, quasi subito era entrato in condizioni critiche e, alla fine, non c'è stato niente da fare. Mauro da Mantova, "ospite-incursore" della trasmissione radiofonica "La Zanzara" è spirato all’ospedale Borgo...

Rottweiler libero in spiaggia azzanna una donna, paura a Jesolo

Il rottweiler ha attaccato e affondato i denti al polso della malcapitata che cercava proprio in questo modo di "parare il colpo".

Pensioni, novità in vista: Quota 41, Lavoratori fragili e Opzione donna

Pensioni: novità all'orizzonte in campo previdenziale. Tanta la carne al fuoco con una nuova "faccia" per l' Ape social e una nuova "Quota 41", ma non per tutti, e una certezza: si va verso la proroga per l' Opzione donna.

Musei Civici Veneziani, grave attacco a lavoratrici e lavoratori

Nei Musei Civici Veneziani si aggrava l’attacco alle lavoratrici e ai lavoratori dei servizi in appalto, con l’annuncio delle cooperative Coopculture e Socio Culturale della disdetta dei contratti integrativi aziendali. Ancora una volta l'unica strategia che le aziende intendono attuare è quella...

Mose solo da bloccare, progetto scollegato dalla elementare realtà lagunare

Mose; non solo un progetto da bloccare, ma una riflessione tecnica sulle responsabilità concettuali di una operazione sviluppata da un team di eminenti studiosi, totalmente scollegati dalla elementare realtà lagunare. A chi conosce il fango lagunare,i problemi legati alla corrosione galvanica, all'agressività...

Assessore alla Sicurezza spara durante una lite: morto marocchino

Massimo Adriatici, avvocato, assessore alla sicurezza del Comune di Voghera (Pavia), è l'uomo che ha sparato il colpo di pistola che ieri sera, poco dopo le 22, ha ucciso un uomo di 39 anni di nazionalità marocchina. Il fatto è accaduto...

Venezia e sovraffollamento di turisti: altro weekend di passione

Ritorna l’onda alta della marea di turisti che assediano Venezia e che rispecchiano, come già tante volte abbiamo visto in questi anni, le situazioni di disagio e di crisi che la città si trova a subire a causa del sovraffollamento, dopo...

Il Comune contesta la cassettina per i libri gratis, Ticozzi: “Da premiare, non sanzionare”

Il Comune di Venezia contesta al bookcrossing l'occupazione di suolo pubblico. Ticozzi: "iniziativa da premiare non da sanzionare".

Malore fatale: a Cà savio morto 41enne

Un altro malore fatale. La sventura colpisce di nuovo a Cà Savio. Vittorio Gersich, 41 anni, del posto, è morto venerdì sera forse a causa di un attacco di cuore improvviso. Il 41enne si è accasciato per strada, poco distante dalla sua...

Venezia e la crisi del turismo: una guerra a colpi di ribassi

Venezia, la crisi del turismo, ovvero: hotel a “tre stelle” per 23 euro. Chi pensava che il turismo a Venezia avesse già toccato il fondo sarà costretto a ricredersi. La drastica diminuzione degli arrivi unita alla saturazione del mercato ricettivo hanno...

Identificata baby gang che terrorizza Venezia e Mestre. Brugnaro: “Abbiamo 27 nomi”

Il sindaco di Venezia conferma quanto era nei dubbi e nei timori della gente comune: sono tanti e due-tre, verosimilmente i "capi", sono molto, molto pericolosi. "Sappiamo chi sono. Abbiamo 27 nomi. Due o tre sono particolarmente pericolosi. Mi auguro che qualcuno...