4.2 C
Venezia
domenica 05 Dicembre 2021

Raffica di furti in casa durante l’Immacolata

HomeSicurezzaRaffica di furti in casa durante l'Immacolata
la notizia dopo la pubblicità

ladro svaligia villa forzando finestra

Quando sanno che la casa ‘vive’ i ladri sono cauti, sanno che non è semplice trovare la casa vuota, anche se spesso studiano le abitudini di chi va a lavorare, i momenti in cui si vanno a prendere i figli a scuola, la pizza serale con gli amici, gli anziani che escono per fare la spesa a un determinato orario. . .

Ed essendo dei fanatici investigatori, qualche colpo lo avevano già in testa quando il Ponte dell’Immacolata e le scuole chiuse hanno invitato le famiglie del circondario veneziano ad approfittarne per vivere qualche giorno di vacanza, magari sulla neve, che in queste giornate ha coperto a manto pianure e cime.

Infatti, così è avvenuto e i ladri furbi come i topi quando il gatto dorme, con determinazione hanno messo in atto una costellazione di furti rubando le stelle al cielo di Natale e consegnandoci la misera realtà dei ‘colpi’ inferti in provincia e puntando soprattutto sulle abitazioni di Mestre, Martellago e Mira.

Azioni non proprio convergenti con l’Immacolata, nella sua concezione più ampia, ma questi sono i tempi e la realtà ci consegna una mappa desolante di furti, molti dei quali denunciati, di ladri che approfittano delle abitudini consolidate delle famiglie di godersi qualche giorno di vacanza in montagna, con la complicità della neve.

I ladri sono entrati in alcuni appartamenti di Chirignago, Ca’ Noghera, Martellago, Mira, Mirano Ca’Noghera, facendo razzia, indisturbati, durante il ponte dell’Immacolata, violando la serenità delle famiglie che hanno pensato di approfittare di qualche giorno per godersi la neve, che poi, per ironia della sorte, è scesa in pianura anche nel veneziano.

Pare sia ritornato in auge il modo di entrare in casa, quello si salire dalle finestre, evitando di manomettere le serrature delle porte, ritornano in un certo senso i ladri acrobati, evidentemente agili ed esperti, se anche con la pioggia riescono a salire a pertica sulle pareti delle case ed entrare indisturbati.

Le Forze dell’Ordine raccomandano di chiudere a chiave i terrazzini quando si esce, di lasciare qualche luce accesa in casa come deterrente, anche se i ladri possono avvalersi delle innumerevoli informazioni che dai social postano le date delle vacanze delle famiglie, oro colato per i ladri, che regolano i furti su date certe.

La polizia raccomanda di accendere sempre gli allarmi e i carabinieri hanno messo a punto una strategia , l’unità anti ladri composta di sette pattuglie e una trentina di uomini in divisa per scandagliare a fondo il territorio, al fine di scoraggiare i malviventi e di tranquillizzare i cittadini, oggi necessariamente vigili al cospetto dei troppi furti che piombano nelle famiglie e nei negozi, creando preoccupazione e paura in queste giornate che dovrebbero annunciare le Feste.

Andreina Corso

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Andreina Corso
Cittadina 'storica' di Venezia, si occupa della città e della sua cronaca. Cura gli approfondimenti, è giornalista, insegnante, autrice letteraria, poetessa.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Caro capitano Actv ti ringrazio. Lettere al giornale

Caro capitano Actv ti ringrazio. Sono quello che aspettava la corsa del 4.1 al pontile dei Giardini ieri, venerdì mattina alle 7.27. Non è colpa mia se sono una persona anziana. Ho lavorato tutta una vita e adesso ho bisogno di usufruire dei...

“Vi invidio colleghi sospesi, passerete Natale a casa”: la lettera di una dottoressa in prima linea. Di Andreina Corso

Lettera di una dottoressa che combatte il Covid in prima linea ai colleghi sospesi: "Passerete Natale con i cari e poi tornerete al lavoro"

G 20 a Venezia: città indifferente o infastidita

G 20 a Venezia: città e cittadini indifferenti o infastiditi, altro che occasione internazionale per mettere in mostra la città. In linea generale l'umore è irritato, gli incassi non sono all'altezza delle aspettative, il continuo sorvolo degli elicotteri, necessari alla sicurezza,...

Reliquie Santa Lucia da Venezia alla Sicilia con assistenza della Polizia

Santa Lucia da Venezia alla Sicilia Domenica 14 dicembre, la Polizia di Stato accompagnerà “Santa Lucia” nel suo prossimo viaggio in Sicilia. Alle 7:30 del mattino le spoglie della Santa saranno portate, con imbarcazioni della Polizia di Stato, dalla basilica dei Santi Geremia...

Mose solo da bloccare, progetto scollegato dalla elementare realtà lagunare

Mose; non solo un progetto da bloccare, ma una riflessione tecnica sulle responsabilità concettuali di una operazione sviluppata da un team di eminenti studiosi, totalmente scollegati dalla elementare realtà lagunare. A chi conosce il fango lagunare,i problemi legati alla corrosione galvanica, all'agressività...

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali i rimedi? L’importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali sono i rimedi? L'importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Mose solo da bloccare, progetto scollegato dalla elementare realtà lagunare

Mose; non solo un progetto da bloccare, ma una riflessione tecnica sulle responsabilità concettuali di una operazione sviluppata da un team di eminenti studiosi, totalmente scollegati dalla elementare realtà lagunare. A chi conosce il fango lagunare,i problemi legati alla corrosione galvanica, all'agressività...

“Si parla tanto di spopolamento di Venezia, ma la città perde meno abitanti di prima”. Lettere

In riposta alla lettera: "Le colpe dei veneziani e dei 'venezianassi' ". Vedo, purtroppo, che ancora una volta si punta il dito contro questo mostro delle locazioni turistiche senza mai vedere tutto l’insieme. Chiedo al prof. Mozzatto che faccia meglio i compiti prima...

Carabinieri chiudono noto bar-ristorante di Venezia

I Carabinieri del Nucleo Natanti di Venezia, al termine di accertamenti eseguiti con l’ausilio della Compagnia Carabinieri di Venezia, di tecnici dell’Ufficio Salvaguardia del Provveditorato Provinciale alle Opere Pubbliche per il Veneto e della Polizia Locale, hanno posto sotto sequestro...

“Anziani trattati come mentecatti all’aeroporto di Tessera”. Lettere

Buonasera, la presente per segnalare un fatto increscioso e poco carino accaduto ai miei genitori di 74 anni con una patologia grave di diabete che lo ha portato alla cecità di un occhio e a mia madre di 68 anni anche...

L’autopsia dovrà chiarire perché è morto a 31 anni: non si è più svegliato dopo il vaccino

Mattia Brugnerotto è morto il giorno dopo l'iniezione. Si era sottoposto a dose unica del vaccino, andato a letto non si è più risvegliato.

La Venezia Scomparsa: Molin e il Ponte dei Giocattoli. I ricordi, la chiusura: incontro con Federico, l’ultimo gestore, 12 anni dopo

Il negozio Molin, conosciuto da tutti i veneziani tanto da aver ribattezzato “il Ponte dei Giocattoli”, non rappresentava per me un semplice, piacevole prolungamento del percorso mattutino, ma un vero e proprio luogo dei sogni a due soli passi da casa. La...