Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
13.4C
Venezia
domenica 28 Febbraio 2021

SEGNALAZIONI

HomeSicurezzaRaffica di furti in casa durante l'Immacolata

Raffica di furti in casa durante l’Immacolata

ladro svaligia villa forzando finestra

Quando sanno che la casa ‘vive’ i ladri sono cauti, sanno che non è semplice trovare la casa vuota, anche se spesso studiano le abitudini di chi va a lavorare, i momenti in cui si vanno a prendere i figli a scuola, la pizza serale con gli amici, gli anziani che escono per fare la spesa a un determinato orario. . .

Ed essendo dei fanatici investigatori, qualche colpo lo avevano già in testa quando il Ponte dell’Immacolata e le scuole chiuse hanno invitato le famiglie del circondario veneziano ad approfittarne per vivere qualche giorno di vacanza, magari sulla neve, che in queste giornate ha coperto a manto pianure e cime.

Infatti, così è avvenuto e i ladri furbi come i topi quando il gatto dorme, con determinazione hanno messo in atto una costellazione di furti rubando le stelle al cielo di Natale e consegnandoci la misera realtà dei ‘colpi’ inferti in provincia e puntando soprattutto sulle abitazioni di Mestre, Martellago e Mira.

Azioni non proprio convergenti con l’Immacolata, nella sua concezione più ampia, ma questi sono i tempi e la realtà ci consegna una mappa desolante di furti, molti dei quali denunciati, di ladri che approfittano delle abitudini consolidate delle famiglie di godersi qualche giorno di vacanza in montagna, con la complicità della neve.

I ladri sono entrati in alcuni appartamenti di Chirignago, Ca’ Noghera, Martellago, Mira, Mirano Ca’Noghera, facendo razzia, indisturbati, durante il ponte dell’Immacolata, violando la serenità delle famiglie che hanno pensato di approfittare di qualche giorno per godersi la neve, che poi, per ironia della sorte, è scesa in pianura anche nel veneziano.

Pare sia ritornato in auge il modo di entrare in casa, quello si salire dalle finestre, evitando di manomettere le serrature delle porte, ritornano in un certo senso i ladri acrobati, evidentemente agili ed esperti, se anche con la pioggia riescono a salire a pertica sulle pareti delle case ed entrare indisturbati.

Le Forze dell’Ordine raccomandano di chiudere a chiave i terrazzini quando si esce, di lasciare qualche luce accesa in casa come deterrente, anche se i ladri possono avvalersi delle innumerevoli informazioni che dai social postano le date delle vacanze delle famiglie, oro colato per i ladri, che regolano i furti su date certe.

La polizia raccomanda di accendere sempre gli allarmi e i carabinieri hanno messo a punto una strategia , l’unità anti ladri composta di sette pattuglie e una trentina di uomini in divisa per scandagliare a fondo il territorio, al fine di scoraggiare i malviventi e di tranquillizzare i cittadini, oggi necessariamente vigili al cospetto dei troppi furti che piombano nelle famiglie e nei negozi, creando preoccupazione e paura in queste giornate che dovrebbero annunciare le Feste.

Andreina Corso

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.