pubblicità
pubblicità
10.4 C
Venezia
lunedì 19 Aprile 2021
HomeCalcioPsg, la grande bellezza del calcio abita a Parigi, 3-1 a Mourinho

Psg, la grande bellezza del calcio abita a Parigi, 3-1 a Mourinho

mourinho al chelsea

Il Pocho Lavezzi lascia il campo tra applausi scroscianti, ma quello che la gente non sa è che Javier Pastore, l’argentino di riserva, ha in serbo un colpo ancora più esaltante, che manda in orbita il Parco dei Principi.
Grande ammirazione anche per Marco Verratti, il ragazzo di Pescara che ama prendersi i rischi e si conferma il cervello di questa squadra.

La grande bellezza del calcio abita a Parigi. L’hanno pagata un sacco e ora se la godono: si inchina anche Mourinho, che dopo il magnifico gol del 3-1 di Pastore coglie l’attimo teatrale e va sulla panchina del Psg (la partita non è ancora terminata) a stringere la mano a Blanc, a Verratti e a Lavezzi, che esulta a piedi nudi sull’erba.

A Stamford Bridge serve l’impresa per riaprire la porta della semifinale: «Possiamo ribaltarla — dice Mou — ma abbiamo sbagliato troppo e i grandi giocatori devono fare la differenza. Il terzo gol è addirittura ridicolo. Non abbiamo i grandi attaccanti che hanno gli altri, ma in casa dobbiamo provarci. Mancherà Ibra? Per loro non è un problema e Cavani è meglio da centravanti che da esterno…».

Il Pocho forse migliore di sempre apre la partita: dopo 3’ Matuidi crossa da sinistra, Terry respinge di testa, l’ex napoletano stoppa e tira al volo con una torsione che rende altissimo il coefficiente tecnico di difficoltà. Il Chelsea, che Mou presenta con Schürrle di punta, accusa il colpo, ma approfitta di una certa supponenza tutta parigina. E il pareggio non tarda ad arrivare: chissà se è la maschera di protezione a rendere lento il riflesso di Thiago Silva, che entra in ritardo e stende Oscar. Hazard spiazza Sirigu segnando il rigore e poco dopo colpisce il palo esterno, nel momento migliore del Chelsea.

Ma anche la seconda uscita dai blocchi del Psg è esplosiva: Lavezzi prima sfiora il bis di testa, poi calcia una punizione da sinistra che attraversa l’area: David Luiz se la butta in porta. Poi Pastore incredibile salta due avversari e beffa Cech sul suo palo.

La Grande Bellezza del calcio abita qui.

Roberto Dal Maschio

[03/04/2014]

Riproduzione vietata

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

notizie della settimana di Venezia dopo la pubblicità
spot
Advertisements
sponsor