25.6 C
Venezia
mercoledì 04 Agosto 2021

Il ‘vizietto’ nonostante il Covid: a prostitute a Marghera

HomeprostituzioneIl 'vizietto' nonostante il Covid: a prostitute a Marghera

Particolarmente intenso, sabato a Mestre, il lavoro di pattugliamento del territorio della Polizia locale, per contrastare, in particolare, l’attività di spaccio di droga e l’esercizio della prostituzione.
In quest’ultimo ambito sono stati elevati, a Marghera, due provvedimenti di Daspo (ordini di allontanamento) ad altrettanti cittadini del Bangladesh.
I due sono stati sorpresi (uno verso le 17 in via Ghega e l’altro verso le 19.30 in via Fratelli Bandiera) con due lucciole.

Oltre al verbale amministrativo al primo è stata pure contestata la violazione relativa alla normativa Covid, essendo residente a Fiesso.
In serata, invece, verso le 22, una pattuglia in servizio nel rione Piave in abiti borghesi, ha sorpreso, nei pressi di via Premuda, un trentaseienne tunisino mentre stava cedendo una dose di cocaina ad un quarantenne moldavo, residente a Mestre, in cambio di una banconota da 50 euro.

Per il pusher, che aveva un solo precedente specifico, è scattato il deferimento in stato di libertà per spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti (in quanto gli è stata trovata addosso un’altra dose di droga).
Gli è stata inoltre contesta la violazione del RPSU e, contestualmente, gli è stato impartito l’ordine di allontanamento (Daspo).

» ti potrebbe interessare anche: “Escort: quello che i veneziani vogliono. I racconti di Silvia, escort di Venezia

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.