giovedì 27 Gennaio 2022
4.2 C
Venezia

Pontile Actv Giudecca Palanca sospeso quattro giorni

HomeGiudeccaPontile Actv Giudecca Palanca sospeso quattro giorni

AVM/Actv informa che, per improcrastinabili lavori di manutenzione alle strutture di approdo, l’impianto di Giudecca Palanca sarà sospeso per un massimo di quattro giorni consecutivi di intervento.

Il pontile sarà sospeso da inizio servizi, cioè lunedì 20 dicembre 2021 fino a termine lavori (previsti entro il 23 dicembre 2021), salvo possibile compressione dei tempi di cantiere.

La sospensione è motivata dalla necessità di consentire l’effettuazione dei lavori in massima sicurezza ed evitare possibili cedimenti durante le festività natalizie, quando i tempi di intervento sarebbero stati sicuramente maggiori.

Per ridurre i disagi, per tutta la durata dell’intervento, saranno attivate due navette di collegamento e partenza dall’approdo di Molino Stucky con partenze:

1. Molino Stucky – Zattere – San Basilio – Molino Stucky dalle ore 06:48 alle ore 22:36 ai minuti 00, 12, 24, 36 e 48

2. Molino Stucky – Redentore – Zattere – Molino Stucky dalle ore 06:52 alle ore 22:40 ai minuti 04, 16, 28, 40 e 52

Tali navette, operanti ogni 6 minuti, sono ottimizzate – in termini di orario – per consentire l’interscambio con le linee in transito a Zattere e Redentore (linee 2, 4.1/4.2, 5.1/5.2 e 6) e consentire così un accesso immediato ai servizi di interesse primario per la cittadinanza.

AVM/Actv precisa che le notizie di stampa diffuse in questi giorni da alcuni media locali e riprese anche sui social, si basano su documenti interni ed hanno avuto l’effetto di generare solo confusione tra la cittadinanza.
L’obiettivo del Gruppo AVM è quello di ridurre al massimo i disservizi, garantendo una valida alternativa con la navetta operativa per 16 ore al giorno.

L’intervento all’impianto di Giudecca Palanca permetterà di svolgere una manutenzione straordinaria per una maggiore sicurezza dei passeggeri.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Regione
Notizie dalla Regione. Per contattare la redazione scrivere a: [email protected]

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

“Non mi hanno fatto entrare all’Ospedale di Venezia per accompagnare mia figlia”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. Buongiorno sono una cittadina italiana. Martedì ho accompagnato mia figlia di 10 anni a fare una visita in ospedale di Venezia ma all' ingresso non mi hanno fatto entrare perché non ho il "Green Pass". Ma secondo voi è possibile lasciare...

Musei Civici Veneziani, grave attacco a lavoratrici e lavoratori

Nei Musei Civici Veneziani si aggrava l’attacco alle lavoratrici e ai lavoratori dei servizi in appalto, con l’annuncio delle cooperative Coopculture e Socio Culturale della disdetta dei contratti integrativi aziendali. Ancora una volta l'unica strategia che le aziende intendono attuare è quella...

Situazione Actv/Avm Venezia: Brugnaro convoca i sindacati

Nonostante a Venezia i flussi turistici siano ripresi, nei primi dieci mesi del 2021 situazione ricavi peggiore di quanto si prevedeva

Mauro da Mantova è morto. L’ospite della trasmissione ‘La Zanzara’ non ce l’ha fatta

Mauro da Mantova è morto ieri a Verona. Era ricoverato dal 10 dicembre, quasi subito era entrato in condizioni critiche e, alla fine, non c'è stato niente da fare. Mauro da Mantova, "ospite-incursore" della trasmissione radiofonica "La Zanzara" è spirato all’ospedale Borgo...

Mestre, “prego biglietto”, tunisino fa il finimondo. Pugni e sputi: colpito anche infermiere del Suem. In tasca il foglio di Via

Tunisino violento da in escandescenze per i controlli anche dopo l'arrivo dei poliziotti.

Santa Margherita (Venezia) e degrado: i residenti reagiscono

Degrado notturno in Campo santa Margherita: i residenti reagiscono. La pandemia l’aveva rimossa quella sgradevolezza di sapere e vedere un campo vivo, abitato dai residenti, amato per la sua solarità conviviale, trasformarsi nella notte in un deposito di rifiuti, di bottiglie e...

Porto off-shore: tempi lunghi e incertezza sulla crocieristica

Le 11 proposte per il concorso di idee del porto Off-shore di Venezia arrivate all’Autorità di Sistema portuale del Mare Adriatico Settentrionale sono state accolte con ottimismo. C’è chi ha letto in questa nutrita partecipazione un inaspettato interesse per Venezia ma in...

Legge n. 104, cosa si può e non si può fare. Quali sono le sanzioni in caso di abusi?

Molti lettori si saranno posti il seguente problema: se usufruisco di giorni di permesso retribuito per assistere un familiare con handicap, devo occuparmi di quest’ultimo in quel periodo a «tempo pieno», solo durante il normale orario di lavoro, oppure posso comunque utilizzare quei giorni anche per riposarmi e dedicarmi ad altre attività? Quali sono gli abusi? Quali sanzioni rischio?

Venezia affollata: altri 50mila. Ancora trasporti in difficoltà

"Mamma ma Venezia è sempre così affollata...?". La mamma cerca una risposta che abbia una logica, ma la risposta la possiamo dare noi: "Sì tesoro, praticamente sempre e peggiora di sabato e domenica". La scena viene colta andando verso i Gesuiti tra...

“Si parla tanto di spopolamento di Venezia, ma la città perde meno abitanti di prima”. Lettere

In riposta alla lettera: "Le colpe dei veneziani e dei 'venezianassi' ". Vedo, purtroppo, che ancora una volta si punta il dito contro questo mostro delle locazioni turistiche senza mai vedere tutto l’insieme. Chiedo al prof. Mozzatto che faccia meglio i compiti prima...

Se un lavoratore ha l’Indennità di Disoccupazione e al tempo stesso lavora «in nero» cosa accade?

Al lavoratore che ha reso all'INPS o al Centro per l'Impiego la dichiarazione dello stato di disoccupazione può essere contestato il reato di falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico (art. 483 c.p.) che prevede la sanzione della reclusione fino a due anni.

“Far pagare spese sanitarie a chi non si vaccina: proposta oscena”. Lettera

La proposta di far pagare le cure sanitarie a chi si ammala dopo aver rifiutato il vaccino è oscena: "E le altre malattie?"