Poliziotto di Padova arrestato: tangenti per regolarizzare cinesi abusivi

ultimo aggiornamento: 07/02/2017 ore 20:06

1153

Controlli a Chioggia, salta fuori cocaina e un fucile

Un poliziotto della questura di Padova è stato arrestato mentre altri sei suoi colleghi sono stati indagati per aver ricevuto tangenti per regolarizzare cittadini cinesi irregolari.

Nei guai sono finiti anche due avvocati e altri professionisti per accuse che vanno dalla corruzione, alla rivelazione di segreto d’ufficio, al falso e alla violazione delle leggi sull’immigrazione clandestina.

Si tratta della seconda tranche dell’inchiesta che già lo scorso settembre aveva portato in carcere un impiegato della questura di Padova e un cinese che gli faceva da ‘gancio’ con la comunità asiatica.

L’inchiesta è condotta dal pm Sergio Dini e coordinata dal procuratore capo Matteo Stuccilli.

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here