Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
15.7C
Venezia
mercoledì 03 Marzo 2021
HomepensioniPensioni, cosa verrà dopo Fornero e Quota 100. Governo al lavoro

Pensioni, cosa verrà dopo Fornero e Quota 100. Governo al lavoro

Pensioni, cosa verrà dopo Fornero e Quota 100

Pensioni, cosa verrà dopo Fornero e Quota 100. Il governo si appresta a mettere nuovamente mano ai sistemi pensionistici e, al momento, le idee sono molte ma confuse.

67 anni, con possibilità di lasciare anticipatamente il lavoro a 64, anzi a 62, senza penalizzazioni ma forse con. Questa è la matassa delle intenzioni da sbrogliare dai vari ministri in vista del prossimo ‘step’ che sarà a gennaio 2022 (fine esperimento ‘Quota 100’).

Poter lasciare il lavoro prima dei 67 anni, magari a 64 o meglio ancora a 62 anni, senza penalizzare, o penalizzando il meno possibile, l’entità dell’assegno. Parte così il confronto tra governo e sindacati sulla riforma delle pensioni, convocato al ministero del Lavoro da Nunzia Catalfo lunedì per il primo round, che servirà ad avviare una discussione che, nella più ottimistica delle previsioni, dovrebbe produrre dei risultati in autunno, quando si comporrà la legge di Bilancio.

Il problema della flessibilità in uscita va ristudiato sia per evitare lo ‘scalone’ di 5 anni (da 62 a 67) che scatterebbe a inizio 2022 quando cesserà Quota 100 sia, come ribadito più volte dal ministro, per superare una volta per tutte le rigidità della legge Fornero, varata in fretta nel 2011 quando l’Italia era nel pieno della crisi.

L’imperativo, però, è mantenere la sostenibilità del sistema, quindi ridurre al minimo i costi dell’intervento, che invece sarebbero ingenti se si dovesse applicare l’intera piattaforma sindacale.

L’esecutivo si porrà, per ora, in ascolto delle istanze delle parti sociali, che chiedono un sistema di uscite flessibili a partire dai 62 anni (e minimo 20 di contributi), senza penalizzazioni e che tenga conto dei lavori gravosi e usuranti.

Accanto al mix età-contributi per l’uscita anticipata i sindacati chiederanno che, all’interno di una “riforma organica” si affrontino anche altri problemi, dal riconoscimento del lavoro di cura al superamento della disparità di genere (con uno ‘sconto’ per l’uscita legato ai figli, fino a un massimo di 3 anni), dalla previdenza complementare alla rivalutazione degli assegni in essere, fino alla pensione di garanzia per i giovani che copra i periodi di lavoro discontinuo e la formazione.

Pensioni e Irpef, come tutti avranno capito, sono due riforme le cui ricette dentro la maggioranza sono molteplici.

E non ci sono al momento “piani del governo già pronti all’uso”, ha precisato il ministero del Lavoro, stoppando le indiscrezioni su una proposta di uscita anticipata a 64 anni con assegno ridotto attraverso il ricalcolo.

Al tavolo ci saranno già domani anche i tecnici dell’Inps e quelli del ministero dell’Economia, insieme al viceministro Laura Castelli, il sottosegretario Pier Paolo Baretta e Marco Leonardi, consigliere del ministro Roberto Gualtieri.

Un primo esito operativo potrebbe essere la nomina delle commissioni sui lavori gravosi e sulla separazione tra assistenza e previdenza (previste dall’ultima manovra) e una ad hoc per studiare, appunto, la riforma.

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.