spot_img
spot_img
spot_img
10.9 C
Venezia
venerdì 22 Ottobre 2021

Pasqua, in arrivo invasione: a Venezia previsto tutto esaurito

HomeVenezia e i turistiPasqua, in arrivo invasione: a Venezia previsto tutto esaurito

#Veneziamiofuturo, all'Ateneo Veneto si presentano proposte

Pochi giorni all’alba delle feste pasquali e Venezia si prepara a ricevere visitatori giornalieri, turisti e scolaresche, ospiti abituali di alberghi e hotel di lusso, tutto occupato, B&b e affittacamere al sicuro: tutto esaurito per ogni angolo di terra veneziana, anche quest’anno la tradizione non si smentisce, anzi sembra in crescita secondo le stime dell’Associazione Veneziana Albergatori.

Sembra ritornino, tra l’altro, anche gli americani, da anni quasi assenti in città, i russi, oltre agli europei, da sempre onnipresenti in laguna.

Il sole quest’anno splende sulla città che si presta a sostenere quest’ ulteriore sfida che metterà alla prova la sua resistenza. Un assaggio di questa tenenza lo si è avuto nei giorni scorsi, con le scolaresche in gita e i turisti che hanno approfittato dell’apertura della Mostra di Damien Hirst, nelle due sedi di Palazzo Grassi e Punta della Dogana della Fondazione Pinault, che espongono 200 opere inedite dell’artista britannico più famoso al mondo.

Le proiezioni dell’Ava sono più che attendibili, lo conferma il suo presidente Vittorio Bonacini: ci sarà un ulteriore aumento di ospiti, con la Biennale delle Arti visive che attira i visitatori più esigenti che potranno godere delle innumerevoli occasioni culturali della città. Preoccupano i mezzi di trasporto che saranno invasi e travagliati, le code d’attesa e anche il poter camminare fra calli campi e ponti, in una situazione pressoché invivibile.

Complici i ponti pasquali, quelli del 25 aprile e del primo maggio che prorogano questa immersione umana, che angustia non poco i veneziani residui, residenti ancora in attesa di quel progetto della regolamentazione dei flussi promessa dal Comune, per arginare la realtà che oggi ci parla di centomila presenze giornaliere.

Le proposte allo studio di categorie e associazioni che si occupano del turismo, della diversificazione degli accessi, dovrebbero essere formulate nei prossimi giorni e intanto a Venezia non resta che prepararsi a reggere la compagnia festante, che a buon diritto, costi quel che costi, vuole viverle a tutto raggio le sue giornate in laguna.

Andreina Corso

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Andreina Corso
Cittadina 'storica' di Venezia, si occupa della città e della sua cronaca. Cura gli approfondimenti, è giornalista, insegnante, autrice letteraria, poetessa.

Data prima pubblicazione della notizia:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements