Pandemia e vendite on line: l’esperienza di ‘Hide and Jack’

ultimo aggiornamento: 19/05/2020 ore 12:26

368

venezia wifi gratuito

La pandemia COVID-19, arrivata con la violenza di un uragano, oltre a sconvolgere e distruggere le vite di moltissime persone, ha rivoluzionato la vita quotidiana di ognuno di noi, comportando delle conseguenze in tutti gli ambiti, primo fra tutti quello commerciale, che hanno mutato profondamente le esigenze e le modalità di acquisto dei prodotti.

Il mondo della moda, a sua volta, è stato investito da questa emergenza sanitaria trovandosi obbligato a mutare radicalmente moltissimi aspetti: sparita la possibilità di acquistare in negozio, il mondo della vendita online, che già aveva acquisito una notevole importanza, sopratutto negli ultimi anni, ha preso il sopravvento diventando il sistema di riferimento per continuare a tenere le aziende aperte ed a lavorare.

La vendita sulle piattaforme online ha acquisito un ruolo centrale in questo momento, come mai era successo prima. Il fatto di poter, in ogni momento, rispettando le norme di sicurezza imposte dall’emergenza sanitaria, acquistare comodamente da casa il prodotto scelto negli store ufficiali delle aziende, ricevendolo in tutta sicurezza, ha impresso un’accelerazione al settore.

La domanda ora è: che peso acquisirà la vendita online in futuro? Potrebbe diventare la modalità di vendita più utilizzata in assoluto?

Abbiamo raccolto la testimonianza di Alberto Franceschi, della nota azienda: ‘Hide and Jack’ che ci ha parlato dell’importanza della vendita online e di come il mondo della moda ha reagito all’emergenza COVID-19.

Cosa ha comportato al mondo della moda questa emergenza sanitaria?
“Un evento come questo inevitabilmente ha rallentato la fashion industry come tanti altri settori, il nostro settore è basato sulle emozioni e ora come ora l’intera catena è traumatizzata e scossa per il semplice fatto che tutto ciò ha scombussolato e cambiato le regole del gioco. Basti pensare che il tutti gli eventi e le sfilate sono stati rimandati a date ancora da destinarsi, per non parlare delle campagne vendite”.

“Il mondo della moda è veloce e dinamico ma ora ha preso una forte scossa e deve essere riprogrammato. Io ho una visione particolarmente resiliente e positiva, ora le regole vanno fatte in casa, bisogna cercare di ripartire e ricostruire meglio di prima, cerco di stimolarmi e stimolare il mio staff a correre più forte di prima”.

Come ha fronteggiato la tua azienda:’ Hide and Jack’ questo difficile momento?
“Noi in azienda abbiamo cercato di cavalcare l’emergenza più che subirla, abbiamo cercato di stare vicini ai nostri clienti e collaboratori abbiamo creato contenuti a livello digitale per emozionare e rendere partecipi i nostri clienti, abbiamo totalmente regalato 10.000 mascherine che si potevano acquisire tramite il nostro store online, insomma abbiamo cercato di fare in modo che questa brutta situazione non distruggesse tutto il lavoro fatto facendo dimenticare il nostro operato”.

Il sistema di vendita online ha avuto adesioni? Questa modalità potrebbe diventare fondamentale per le aziende già da ora e nei prossimi anni? “Il sistema di vendite online è sicuramente cresciuto e sarà sempre più fondamentale in Italia negli altri paesi sono già molto più avanti di noi per quanto riguarda questa tipologia di servizi. In Germania, per esempio, di default i clienti comprano due taglie e ci rispediscono indietro sempre quella con la calzata non corretta. Il mondo della moda però come dicevo è basato sulle emozioni, una vendita online non potrà mai emozionare come provare un indumento e comprarlo in modalità offline”.

Cosa consigli ai giovani con un’idea imprenditoriale in questo momento di grave difficoltà?
“Io non posso fare altro che consigliare a tutti i giovani di rimanere positivi e vedere questa brutta situazione come un’occasione, dopo ogni grande crisi c’è una rinascita, spesso anche più positiva di prima, ce lo insegna la storia”.

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here