Padova, festa di compleanno al campo Rom: sei denunce

ultimo aggiornamento: 11/04/2020 ore 06:48

3390

Padova, festa di compleanno al campo Rom: sei denunce

La Polizia Locale di Cadoneghe è intervenuta alle 14 di oggi in seguito alla segnalazione di un cittadino sulla presenza di un consistente assembramento di persone all’interno del campo rom di via Frattina.

Giunti sul posto, gli agenti hanno riscontrato la presenza di una quarantina di persone, in prevalenza bambini, radunate sotto un gazebo per celebrare una festa di compleanno, con abbondanza di libagioni, musica etnica a tutto volume e totale spregio delle vigenti norme sanitarie sul distanziamento tra persone.


Alla vista dell’auto di pattuglia, alcuni degli adulti presenti si sono dati a una fuga precipitosa, mentre gli agenti venivano affrontati da due rappresentanti del campo, visibilmente alterati, che hanno intimato loro di non procedere oltre, hanno rifiutato di ottemperare alla richiesta di consegnare i documenti e ricoperto di insulti i poliziotti, invitandoli ad allontanarsi con le parole “voi non contate niente, andatevene subito altrimenti veniamo fuori tutti e facciamo il disastro”.

Per nulla intimiditi, gli agenti sono rimasti sul posto e hanno chiesto rinforzi alla Stazione dei Carabinieri di Cadoneghe. Quattro auto dei militari sono giunte immediatamente sul posto da Padova e da Cadoneghe: agenti e carabinieri sono quindi entrati in forze nel campo, procedendo all’identificazione di tutti gli adulti presenti. 3 di loro, già residenti nel campo, risultavano essersene allontanati nei mesi scorsi per trasferire la propria residenza a Rimini. Avevano però fatto ritorno in questi giorni per partecipare alla celebrazione. 6 persone sono state denunciate per violazione dei DPCM sull’emergenza sanitaria.

“Un grazie ai Carabinieri di Cadoneghe e del Comando Provinciale – dichiara il sindaco Marco Schiesaro – per essere prontamente intervenuti a supporto della nostra Polizia Locale, e i miei complimenti agli agenti che hanno saputo mantenere il sangue freddo in una situazione non facile. Come abbiamo promesso fin dal nostro insediamento, a Cadoneghe le regole valgono per tutti e non esistono eccezioni per rom, sinti o camminanti”.


“L’intervento di oggi ha dimostrato che nel nostro comune non ci sono zone franche dove la legalità è sospesa. Riguardo il campo in questione, confermiamo la nostra volontà di svuotarlo: dall’ultimo controllo di Polizia da noi effettuato, risultano solo 4 persone residenti, tutte appartenenti alla stessa famiglia, e la maggior parte delle case mobili sono state portate via dagli ex occupanti. In questi giorni qualcuno ha pensato evidentemente di poter tornare a far festa, contando magari sulla distrazione delle forze dell’ordine, impegnatissime a far fronte ai problemi legati all’emergenza sanitaria. Non è così, l’attenzione resta altissima e chi commette illeciti non la passa liscia” ha concluso il sindaco.

Padova, festa di compleanno al campo Rom: sei denunce

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Una persona ha commentato

Please enter your comment!
Please enter your name here