9.1 C
Venezia
sabato 27 Novembre 2021

Padova, all’esame di avvocato con walkie talkie, fuori la mamma con le risposte: scoperte

Hometest e esamiPadova, all'esame di avvocato con walkie talkie, fuori la mamma con le risposte: scoperte
la notizia dopo la pubblicità

"A Closer Europe", borsa di studio per giovani universitari

Chissà cosa spinge una persona maggiorenne e istruita a compiere un’azione brutta, imbarazzante soprattutto per chi la compie e molto sgradevole per chi si trova a dover constatare una volta di più che c’è chi si arrangia, chi ricerca e trova un ‘sistema’ per realizzare ciò che ha in mente, anche a spese di altri, ignari e vittime di una furbizia, che a pensarci bene è anche incoscienza, perfino ingenuità.

Così credeva di poterlo superare quell’esame per diventare avvocato, ma il diavolo fa le pentole, e non i coperchi, così lei, candidata trentasettenne disposta a giocarsi ‘tutto’ reputazione compresa, pur di farcela, superando i 1223 candidati che nutrivano le sue stesse speranze, è stata smascherata e certamente per lei i giorni a venire si mostrano già con notevoli complicanze.

La candidata avvocata ha pensato di usare un walkie talkie per comunicare con la mamma, che dall’esterno avrebbe potuto, in caso di difficoltà rispetto a domande o quesiti specifici, suggerire risposte, darle un aiuto. Si sa che le mamme farebbero di tutto pur di aiutare i figli che magari rivelano paura, anche se sono grandi, nell’affrontare un esame.

Questa prova per la trentasettenne era forse un muro invalicabile e la strategia studiata e scoperta al padiglione 7 della Fiera di Padova, destinato all’Esame di Stato e alla prima prova scritta di diritto civile, si è rivelata un boomerang, un esercizio autolesionista.

Galeotte sono state le onde radio captate che hanno condotto alla candidata e a sua madre, entrambe di Zero branco che ora dovranno vedersela con l’articolo1 della legge 475 del 1925 che punisce ogni trasgressione, ogni scorrettezza o abuso che entri a far parte di esami per l’esercizio di una professione.

Ora il pubblico ministero Giorgio Falcone ha avviato un’inchiesta, dopo aver appurato il tutto. La verifica delle comunicazioni tra le due donne, un plaid in classe nel posto della candidata con un walkie talkie gemello di quello della madre, quest’ultima riconosciuta fuori dell’aula e perquisita e altre spiacevoli prove sono state evidenziate fin dalla prima indagine che ha riscontrato le strumentazioni che madre e figlia avevano con sé, nel tentativo di dare a quell’esame un via libera che non era consentito.

Andreina Corso

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Andreina Corso
Cittadina 'storica' di Venezia, si occupa della città e della sua cronaca. Cura gli approfondimenti, è giornalista, insegnante, autrice letteraria, poetessa.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Rapinano delle scarpe un 14enne coltello alla gola: sono due minorenni stranieri

Rapinano 14enne armati di coltello e gli portano via le scarpe sneakers. E' successo oggi nei pressi di un centro commerciale a San Pietro di Legnago (Verona). La coppia di minorenni ha rapinato il ragazzo di 14 anni minacciandolo con un coltello. Bottino della...

Commessa veneziana perde 2.900 euro col ‘phishing’ e la banca non risponde: “Colpa sua”

Banca si rifiuta di riaccreditare le somme prelevate indebitamente a una commessa di Venezia, vittima del phishing: “colpa sua”.

Maestra veneziana in Terapia Intensiva. Era stata licenziata a Treviso perché “Il virus non esiste”

Sabrina P., maestra veneziana, è ricoverata in Terapia Intensiva all'Ospedale dell'Angelo di Mestre. Non vaccinata, no vax e negazionista della prima ora, era stata già sollevata da una scuola di Treviso in quanto continuava a ripetere ai bambini: "Il virus non...

Plateatici liberi a Venezia, ma mia madre non riesce più a passare. Lettere

Gran parte della città comprende e approva la delibera comunale che recita ”I pubblici esercizi possono occupare suolo pubblico anche in deroga alle limitazioni poste dalle norme vigenti, con il massimo della semplificazione amministrativa possibile, fino al 31 Luglio”. Ma la...

Maestra veneziana in Terapia Intensiva. Era stata licenziata a Treviso perché “Il virus non esiste”

Sabrina P., maestra veneziana, è ricoverata in Terapia Intensiva all'Ospedale dell'Angelo di Mestre. Non vaccinata, no vax e negazionista della prima ora, era stata già sollevata da una scuola di Treviso in quanto continuava a ripetere ai bambini: "Il virus non...

“Far pagare spese sanitarie a chi non si vaccina: proposta oscena”. Lettera

La proposta di far pagare le cure sanitarie a chi si ammala dopo aver rifiutato il vaccino è oscena: "E le altre malattie?"

Mestre, “prego biglietto”, tunisino fa il finimondo. Pugni e sputi: colpito anche infermiere del Suem. In tasca il foglio di Via

Tunisino violento da in escandescenze per i controlli anche dopo l'arrivo dei poliziotti.

C’è chi abusa del nome di Venezia per riempirsi le tasche mentre “schiavi” lavorano per loro. Lettere

Passavo per Campo Santo Stefano attirata dalla bella musica classica sparata a tutto volume. Ho scorto un banchetto addobbato con fiori e circondato da uomini in tuxedo e donne in abiti d'atelier. Dapprima pensai fosse una sorta di celebrazione dell'antistante Istituto...

Un Campagnolo a Venezia: la venezianità vista da un Millennial boy. Lettere

UN CAMPAGNOLO A VENEZIA: la venezianità vista da un Millennial boy Fin dai primi giorni di scuola superiore nel centro storico veneziano, il biglietto da visita da parte dei miei nuovi compagni e compagne di classe è stato questo: -“Da dove ti vien,...

“Far pagare spese sanitarie a chi non si vaccina: proposta oscena”. Lettera

La proposta di far pagare le cure sanitarie a chi si ammala dopo aver rifiutato il vaccino è oscena: "E le altre malattie?"

Prepensionamento dipendenti pubblici, cammino difficile

Il ministro Madia ha cominciato a scontrarsi con visioni opposte al suo piano e la strada che porta al prepensionamento dei dipendenti pubblici non è per niente in discesa. Stefania Giannini, ministro per l'Istruzione le risponde: «Un sistema sano non ha bisogno...

Rottweiler libero in spiaggia azzanna una donna, paura a Jesolo

Il rottweiler ha attaccato e affondato i denti al polso della malcapitata che cercava proprio in questo modo di "parare il colpo".