Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
2.6C
Venezia
mercoledì 03 Marzo 2021
HomeMestre e terrafermaOmaggio a Luciana De Fanti e a Omar

Omaggio a Luciana De Fanti e a Omar

Un compleanno speciale: tanti auguri a Luciana De Fanti

Omaggio ad una donna e ad un figlio che non c’è più, oggi ricordato nella sede della Scuola di Danza di via Marovich a Chirignago.
Omar è rimasto ucciso a 34 anni in un incidente stradale sul Terraglio. Ogni anno la madre lo ricorda con coreografie e linguaggi che esprimono l’amore comune per l’arte. Omar era un musicista apprezzato e proprio perché la madre non vuole che l’incidente sia stato l’addio tra loro e con noi, anche oggi, 5 marzo, ha voluto rendergli tutto l’amore di sempre.


Ancora. E’ solo un malinteso la notte, quando mani materne sorreggono la vita

Un anno ancora del tuo tempo negato.
Un anno ancora per spezzare il silenzio.

Ed eccoti… ancora… a rinfrancare i suoni che nutrono la vita.
Sono le stesse mani, le mani eterne rivolte al tuo amore
a liberarti dal buio e a seminare luce,
così come fa il sole nel silenzio dell’alba.

E’ solo un malinteso la notte,
quando mani materne sorreggono la vita.

Ecco, ci sei: la danza e la musica è qui, anche oggi
ad accogliere primule di Marzo
colorate dal cielo per te, solo per te
che giochi ridendo con le nuvole bianche.

E’ quasi nel sogno, l’assenza,
acqua limpida scroscia sulle tempie e ti sveglia.

Quella mente, è la mente che ti vuole,
unica mente di madre e di terra.

Più forte del tuono ti scuote dal sonno
e campi di grano raccolgono spighe.
Le vedo nel cesto che il cuore ha affidato
a quegli occhi che non ti han dimenticato.

Pensoso nel volto e la fronte aggrottata,
Io sguardo di lei, la fronte sudata.

Riparan quegli occhi il tempo che c’era,
il tempo che c’è e ancor ci sarà
tu sai che libero è il volo dell’eternità.
Pur stretto nel pugno, per non lasciarti andare.

E’ solo un malinteso la notte,
quando mani materne sorreggono la vita.

Andreina Corso

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

7 persone hanno commentato

  1. Caro Direttore,
    voglie dirle tutta la mia gratitudine per aver dato così tanto spazio al mio lavoro e alla mia vita.
    Insieme ai miei allievi, allieve, a quanti da tanti anni seguono questo percorso artistico per me irrinunciabile, voglio esprimerle la nostra riconoscenza e l’augurio più sentito per il suo giornale, che sempre accoglie e mette in evidenza il nostro lavoro.
    Per noi è un aiuto prezioso.

    Luciana

  2. La professoressa Luciana De Fanti riesce a far ballare le sue allieve con intelligenza e amore. Ha ricordato l’amato figlio Omar con bellissime e commoventi coreografie. La poesia Ancora di Andreina, dedicata a mamma e figlio mi ha lasciata senza respiro, mi ha donato una grande commozione, confesso che ho pianto.

  3. Dietro quei versi,di incomparabile verità,vedo il volto della prof.ssa De FANTI.
    E fra le diverse sembianze di donna,di artista,di nonna, vedo sommamente quello di Mamma!Allora cerco di capire cosa sente il suo cuore in una giornata come quella del 5 marzo e mi soffermo a concludere che l’amore è un soffio trasportato dall’armonia della danza e della musica.Giunge laddove la notte è soltanto un malinteso,come dice amorevolmente Andreina,per rischiararla e per renderla viva e limpida.Arriva ad un Omar sorridente,musicista ed artista lui stesso,e lo sorprende ancora una volta perchè l’amore VERO non ci abbandona mai e rinnova costantemente ed eternamente le sue forme e le sue bellezze!

  4. Dolcissime rime che sostengono in essenza il ricordo di Omar, invisibile pilastro per la vita di Luciana.
    Tutto molto bello.
    Marino Nicolazza

  5. Ieri sera nella scuola di danza di Luciana De Fanti c’è stato uno spettacolo in onore di Omar, il figlio morto e mai dimenticato di Luciana. E’ uno spettacolo al quale da anni cerco di non mancare perché, a parte l’amicizia che ci lega da prima che Omar nascesse, ma ogni volta che si assiste ad un lavoro di Luciana si diventa intimamente più ricchi. Alle emozioni suscitate dalle coreografie della sempre brava prof. De Fanti c’è stata una poesia scritta dalla poetessa Andreina Corso “ANCORA” che mi ha commosso. Bravissime, come sempre, le allieve di Luciana. Un bravo particolare a Claudio che ci ha emozionato nella sua esibizione nel “lamento di Federico”. Grazie Luciana da Nina e Ivano

  6. Mi sembra di vedere le mani materne che lo librano in volo nella libertà. Grazie Andreina è una immagine così fresca delicata e addirittura profumata! Il caro Omar sorridente e ironico..ciao

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.