domenica 16 Gennaio 2022
2.4 C
Venezia

Oggi manifestazione No Grandi Navi a Venezia. Il Prefetto: “No San Marco, ma sono con voi”

HomeLa ProtestaOggi manifestazione No Grandi Navi a Venezia. Il Prefetto: "No San Marco, ma sono con voi"

Oggi manifestazione No Grandi Navi a Venezia. Il Prefetto: "No San Marco, ma sono con voi"

No Grandi Navi a Venezia: comitati e associazioni possono avere oggi pomeriggio la manifestazione e il corteo ma non possono sfilare a San Marco.

La conferma è arrivata venerdì dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica che negato l’autorizzazione all’arrivo del corteo in Piazza San Marco.

Il divieto è in vigore dal 1997: San Marco è considerata zona in cui non possono avere luogo manifestazioni politiche dal giorno dell’assalto al campanile di San Marco da parte dei venetisti.

I No Grandi Navi contano comunque su una grande adesione cittadina con un corteo che partirà verso le 16 dalle Zattere, attraverserà l’Accademia e giungerà in Riva degli Schiavoni, proprio attorno le 18, e cioè in concomitanza con l’arrivo e la partenza dalla Marittima delle grandi navi da crociera del sabato.

Intanto il Prefetto Vittorio Zappalorto, che con il suo ruolo istituzionale ha contribuito al “No” alla manifestazione in Piazza San Marco, ha voluto esprimere vicinanza ai comitati, condividendo il significato della protesta.

“L’incidente della nave di domenica scorsa segna uno spartiacque tra un prima e un dopo il 2 giugno 2019. Tutte le istituzioni hanno ora la consapevolezza che il transito di certe navi nel canale della Giudecca è pericoloso e che non si può perdere altro tempo per trovare una soluzione anche temporanea al problema”.
Queste le parole del Prefetto Vittorio Zappalorto nella lettera inviata ai comitati ‘No Navi’ e
alle molte altre associazioni promotrici del corteo di oggi.

“Derogare alle intese che allora furono fatte tra tutte le forse politiche locali e nazionali – prosegue Zappalorto, riferendosi al periodo che seguì l’assalto al campanile dei Serenissimi, 9 maggio 1997 – significherebbe tornare ad esporre il luogo più fragile della città alle dispute dei partiti, di tutti i partiti e movimenti politici che hanno molti altri siti sia in centro città che nella terraferma dove poter manifestare le proprie idee”.

Zappalorto spiega di aver apprezzato il tono della richiesta dei manifestanti, definito “fermo ma civile”, e aggiunge: “colgo nel vostro appello una tensione verso i beni della tutela ambientale e della città che condivido anch’io e per i quali mi batterò sempre”.

“Il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica – rileva Zappalorto – garantirà come ha sempre fatto il vostro diritto a manifestare e lo farà nel modo più ampio e garantista sapendo sin da ora che nessun oltraggio e nessun danno possono derivare a Venezia dalla libera espressione di un diritto costituzionale garantito quale è quello di manifestare”.

Venezia intanto, nel giorno della protesta contro le grandi navi, registra anche la voce fuori dal coro dell’ “artista fantasma”.

“Domani venderò pezzi di Venezia. Della Venezia rotta dal turismo di massa, dal crocierismo: quei cocci che non si potranno mai più rimettere assieme. Pezzi unici che andranno oltreoceano, gia’ alcuni hanno dimostrato il loro interesse, dopo che online e’ finito il video di denuncia”.
Queste le parole dell’artista “anonimo” che ha annunciato per oggi la sua kermesse.

In definitiva, alla mostra Cross Borders International Contemporary Art Exhibition verra’ presentata ‘Broken Venice’, opera composta da veri e propri pezzi di Venezia, raccolti nel ‘luogo del delitto’, proprio il giorno 2 giugno, data dell’ incidente della grande nave.
Oggi manifestazione No Grandi Navi a Venezia. Il Prefetto: "No San Marco, ma sono con voi"
“La grande nave ha lasciato il segno, rompendo pezzi di pietra d’Istria. La mia opera- denuncia vuole essere un medium per far si che anche il mondo dell’arte contribuisca alla fine del sciacallaggio turistico di questa unica citta” ha concluso l’artista.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

“Venezia ‘Non è ecologica’, si può tranquillamente morire di smog”. Di Michele De Col (*)

Ancora una volta Venezia viene estromessa da qualunque provvedimento contro lo smog : natanti e navi possono continuare ad inquinare nonostante i valori ambientali siano spesso peggiori della terraferma! Chi tutela la salute di veneziani e ospiti in centro storico? Nessuno !

Commessa veneziana perde 2.900 euro col ‘phishing’ e la banca non risponde: “Colpa sua”

Banca si rifiuta di riaccreditare le somme prelevate indebitamente a una commessa di Venezia, vittima del phishing: “colpa sua”.

La confessione di chi è “scappato” da Venezia: “Vetrerie, portieri, bugie…”. Lettere al giornale

In risposta alla lettera al giornale: "Il lusso dei grandi alberghi veneziani porta ricchezza? La confessione di Jacopo, portiere per 5 anni". Il sistema delle vetrerie è stato creato grazie alle sale, praticamente dei supermercati del vetro ( dove gira anche vetro...

Rapinano delle scarpe un 14enne coltello alla gola: sono due minorenni stranieri

Rapinano 14enne armati di coltello e gli portano via le scarpe sneakers. E' successo oggi nei pressi di un centro commerciale a San Pietro di Legnago (Verona). La coppia di minorenni ha rapinato il ragazzo di 14 anni minacciandolo con un coltello. Bottino della...

Controluce di Venezia. Foto di Iginio Gianeselli

Controluce. Splendido effetto, se ben usato, che marchia i toni chiaroscuri. Venezia, come sempre, si presta come splendida modella e lo scatto non può che essere affascinante. Grazie a Iginio per la foto. didascalia: Controluce di Venezia autore: Iginio Gianeselli invia una foto torna all'archivio delle foto

5×1000 alla Voce di Venezia: da 16 anni ti siamo fedeli, ci meritiamo una firma?

5x1000 al nostro giornale: da 16 anni ti siamo fedeli, meritiamo una tua firma? Tu che ci leggi conosci già il nostro lavoro. Sicuramente conosci i nostri articoli: le ultime notizie più importanti del giorno da leggere già dalle prime ore del mattino. 365...

Dottoressa di base No Vax sospesa: paese senza medico

La dott.ssa è sospesa come medico di base dall'Ulss di Padova privando la comunità di Cervarese Santa Croce della sua assistenza

Escort: quello che i veneziani vogliono. I racconti di Silvia, escort di Venezia

Chi sono i clienti delle escort a Venezia? Lo racconta una delle prime escort in classifica del sito di Escort Advisor, il primo sito di recensioni di escort in Europa. Silvia di Venezia, che esercita la professione nella città lagunare da...

“Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”: un sondaggio per conoscersi e un comitato per il sostegno

Tra il serio e il faceto, “Tutta la Città Insieme!” lancia il Comitato FaVeRAT - “Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”. Per aderire, chiede di rispondere ad un sondaggio ed inviare racconti su come si convive con strutture ricettive nel proprio condominio...

Le sirene esistono? Ecco un video reale di pescatori per farvi riflettere e decidere (video non manipolato)

Le sirene sono personaggi leggendari che hanno sempre accompagnato la mitologia di tutte le culture. In tempi moderni la questione si è ulteriormente arricchita grazie all'avvento di telecamere più economiche, così sono cominciati a circolare sedicenti video che le riprendevano. Le sirene...

Venditori abusivi e forze di polizia, il dibattito dei nostri lettori

Questo articolo qui sotto ha avuto la capacità di aprire un acceso dibattito tra alcuni nostri lettori in merito alla questione dei venditori ambulanti abusivi a Venezia. Tutte le posizioni sono rispettabili e dettate da valutazioni personali di logica e di coscienza...

Deve andare a lavorare, entra in pontile dall’uscita causa turisti: pontoniera la fa multare

Una brutta multa e un brutto gesto. Una multa salata ad inizio settimana, come buongiorno. E la rabbia per una multa di 67 euro per essere entrata dalla parte dell’uscita del pontile della linea 1 sul piazzale di Santa Lucia. E’ vero,...