7 C
Venezia
giovedì 02 Dicembre 2021

Odontoiatria restaurativa: le tecniche innovative per denti sempre perfetti

Homestare beneOdontoiatria restaurativa: le tecniche innovative per denti sempre perfetti
la notizia dopo la pubblicità

Odontoiatria restaurativa: le tecniche innovative per denti sempre perfetti

Una delle problematiche più frequenti nel cavo orale è senza dubbio la carie: una patologia alquanto diffusa che in molti sottovalutano ma che rischia di creare danni molto importanti al dente. Quello che in tanti ignorano è che la carie è trasmissibile, perché causata da batteri che proliferano nel cavo orale e che rischiano di andare ad intaccare anche gli altri denti.

L’odontoiatria restaurativa ha l’obiettivo di riparare i danni provocati da carie o altre problematiche, restituendo ai denti il loro aspetto naturale in modo da farli durare il più a lungo possibile. Se infatti si trascura questo aspetto, si rischia di andare incontro a disturbi ben più gravi fino alla necessità di ricorrere all’estrazione e all’impianto.

Come spiega in modo molto chiaro il dott. Barcelli nel suo sito www.studiobarcelli.it, oggi sono disponibili delle tecniche moderne ed innovative nel campo dell’odontoiatria restaurativa, che consentono di riparare i danni subiti dai denti in modo ottimale, con risultati che non vanno a compromettere l’estetica del sorriso.

Otturazioni bianche resistenti nel tempo

Quando il dente è cariato, è inevitabile ricorrere ad un’otturazione per evitare che il danno si estenda al punto tale da rendere necessario un intervento più invasivo. Fortunatamente però al giorno d’oggi esistono materiali innovativi che si pongono come validissima alternativa alla classica otturazione in piombo, che veniva eseguita un tempo. Alcuni dentisti continuano a preferire questa soluzione, che però va a compromettere l’estetica del dente ed è visibile, decisamente poco gradevole da vedere.

I dentisti più aggiornati propongono invece le otturazioni bianche, che sono del tutto invisibili e sul piano estetico fanno una grandissima differenza perché non alterano il normale aspetto dei denti. I materiali utilizzati al giorno d’oggi sono resistenti quanto il piombo, dunque non ha più senso rimanere ancorati a tecniche ormai obsolete.

Intarsi dentali

Se la carie ha provocato un danno molto esteso nel dente, la semplice otturazione non è applicabile e molti dentisti propongono direttamente un’unica soluzione ossia la corona in ceramica, chiamata anche capsula. Esistono però delle alternative decisamente più economiche e meno invasive, ossia gli intarsi che in sostanza consentono di ricostruire in modo parziale un dente gravemente danneggiato. Questa è la soluzione ideale per mantenere il più possibile la struttura dentale originaria ed evitare di procedere con un’estrazione ed un successivo impianto.

Le moderne tecniche di prevenzione della carie

Come abbiamo già accennato la carie è una delle problematiche più frequenti nel cavo orale e molti pazienti hanno una predisposizione innata a questo tipo di patologia. Ciò però non significa che non sia possibile prevenirla e gli studi professionali più moderni pongono molta attenzione a questo aspetto. Esistono oggi infatti dei percorsi specifici di prevenzione sviluppati appositamente per i pazienti che sono soggetti a carie ricorrenti. Si interviene su diversi fronti, dal cambiamento delle abitudini alimentari allo stile di vita in generale. Sono disponibili inoltre alcuni prodotti e terapie preventive mirate che consentono di ridurre notevolmente il rischio di recidive. Anche questo rientra nell’odontoiatria conservativa, che ha l’obiettivo di mantenere il più a lungo possibile il dente naturale in salute.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Automobilista litiga con ciclisti, fa inversione e li mette sotto come birilli

Litigio tra un gruppo di ciclisti ed un automobilista che li stava superando. L'automobilista fa inversione di marcia con l'automobile, punta dritto gli uomini in bici e li colpisce come birilli. Ne mette sotto due prima di fuggire. Uno degli uomini è...

Sciopero Comparto Sanità il 30 contro ‘Obbligo Vaccinale’ e ‘Green Pass’

Sciopero dei lavoratori della sanità (pubblico e privato) proclamato da Fed. Autonoma Italiana Lavoratori Sanità (FAILS) e Cobas Nordest.

Venditori abusivi e forze di polizia, il dibattito dei nostri lettori

Questo articolo qui sotto ha avuto la capacità di aprire un acceso dibattito tra alcuni nostri lettori in merito alla questione dei venditori ambulanti abusivi a Venezia. Tutte le posizioni sono rispettabili e dettate da valutazioni personali di logica e di coscienza...

Plateatici liberi a Venezia, ma mia madre non riesce più a passare. Lettere

Gran parte della città comprende e approva la delibera comunale che recita ”I pubblici esercizi possono occupare suolo pubblico anche in deroga alle limitazioni poste dalle norme vigenti, con il massimo della semplificazione amministrativa possibile, fino al 31 Luglio”. Ma la...

Dal 2022 per venire a Venezia si dovrà prenotare

Venezia e overtourism: nel 2022 Venezia potrebbe essere a numero chiuso con tanto di tornelli. Dall'estate 2022 per entrare a Venezia servirà prenotare secondo il progetto. Dopo i rinvii legati anche al Covid, il Comune ha stabilito che il prossimo anno vedrà...

Bentornati turisti a Venezia. Tutti contenti ora. Lettere al giornale

Bentornati turisti. Mercoledì. Motoscafo 4.2 che alle 17.20 imbarca al pontile di San Pietro in direzione Fondamente Nuove. Primi posti, rigorosamente quelli riservati agli invalidi, una coppia nonostante tutta la cabina sia per metà libera. Evidente che sui quei posti c’è più spazio per...

Bella giornata a Venezia rovinata da una dimenticanza: 184 euro di multa Actv

Buongiorno, sono una studentessa 25enne in corso di laurea magistrale e vorrei raccontarVi quanto accadutomi stamane 02/04/2017, al ritorno dalla "So e Zo per i ponti" a Venezia. Premetto di aver passato una bellissima mattinata in compagnia del mio fratellino e di un...

“Studenti con le gonne: i soliti per rappresentare un mondo alla rovescia”. Lettere

Gli studenti maschi del liceo classico Zucchi di Monza hanno indossato la gonna durante le lezioni per protestare contro il sessimo. A Parte il fatto che per rappresentare il sesso femminile avrebbero dovuto indossare dei maschilissimi jeans, il grottesco e ridicolo gesto...

“Venezia è tutta centro storico, ma vedo gente non residente a passeggio”. Lettere

Emergenza Covid: Ordinanza regionale 151: si può passeggiare solo "al di fuori delle strade, piazze del centro storico della città, delle località turistiche, e delle altre aree solitamente affollate". Venezia tutta centro storico, fatta di strade non certo rurali, è località turistica,...

Venezia e sovraffollamento di turisti: altro weekend di passione

Ritorna l’onda alta della marea di turisti che assediano Venezia e che rispecchiano, come già tante volte abbiamo visto in questi anni, le situazioni di disagio e di crisi che la città si trova a subire a causa del sovraffollamento, dopo...

“No al vaccino perché…”. Parla l’infermiere di Rianimazione: “Ecco le mie ragioni”

Troppo spesso si entra nel merito dei giudizi sul perché una percentuale di operatori sanitari rifiuti il vaccino anti-covid (non tutti i vaccini, si badi bene, essi non sono no-vax). Ecco le loro motivazioni espresse da un 'addetto ai lavori'. Gli si deve, quantomeno, l'opportuna libertà di parola, che tutti gli altri dovrebbero quantomeno fronteggiare con disponibilità all'ascolto. Questo significa essere informati.

Santa Margherita (Venezia) e degrado: i residenti reagiscono

Degrado notturno in Campo santa Margherita: i residenti reagiscono. La pandemia l’aveva rimossa quella sgradevolezza di sapere e vedere un campo vivo, abitato dai residenti, amato per la sua solarità conviviale, trasformarsi nella notte in un deposito di rifiuti, di bottiglie e...