COMMENTA QUESTO FATTO
 

Nube radioattiva nel Nord-Est, da dove viene? M5S chiede controlli

Le preoccupazioni sorte dalla presenza di una nube radioattiva nel territorio del nord est italiano non possono essere sottovalutate. Le istituzioni devono prestare una maggiore attenzione ed intervenire con tutti gli strumenti a disposizione per effettuare controlli e monitoraggio del fenomeno per evitare che la salute umana di quei territori venga messa in pericolo.

Commenta così la notizia appresa dai quotidiani locali il senatore del Movimento 5 Stelle Gianni Girotto, che ha presentato in mattinata un’interrogazione urgente al Ministro dell’ambiente Galletti e a quello della sanità Lorenzin.

Attualmente non è chiara l’origine che ha generato la nube radioattiva. Per questo è opportuno che i Ministeri individuano con urgenza, anche in ambito internazionale, le cause che hanno generato la diffusione nell’aria della radioattività.

“Nei prossimi giorni – conclude Girotto – seguiremo da vicino l’evolversi della situazione. Non possiamo rimanere indifferenti a quando accaduto. Seppur l’incidente nucleare di Chernobyl è di un periodo lontano il suo ricordo è ancora vivo”.

Gianni Girotto
X Commissione Industria, Commercio, Turismo, Energia –
Senato Italiano

Riproduzione Riservata.

 

5 persone hanno commentato questa notizia

  1. Da quanto ne so io si tratta di rutenio 106, elemento radioattivo usato in medicina, in Friuli è stato individuato tra lunedi 2 e martedi 3, ma è stato detto che le percentuali minime non erano pericolose… La stampa locale ha pubblicato la notizia il 5 Ottobre. Queste informazioni dovrebbero essere gestite e pubblicate in diretta, a prescindere dall’effetto “panico”.., abbiamo tutti gli strumenti possibili oltre ad enti preposti!
    Mauro

  2. sapete quante bombe anglocazzoni avete in “custodia” sul vostro territorio? Magari, inavvertitamente, glie ne è scoppiata una. Se aspettate che siano i “guardiani” sgovernativi ad indagare…Qui da me si dice che chi fa da Sé fa per tre. Auguri.

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here