lunedì 17 Gennaio 2022
2.6 C
Venezia

Niente prime di Calvi e Montessori, Martini: “Negate le deroghe, concesse invece per altri casi”

HomeVeneziaNiente prime di Calvi e Montessori, Martini: "Negate le deroghe, concesse invece per altri casi"

“Il Comune investe soldi pubblici per trasferire la Sezione Montessori al plesso della Duca d’Aosta alla Giudecca, ma l’Ufficio Scolastico Regionale nega la deroga per la formazione della prima classe.
Il no è arrivato anche per la deroga alla prima classe della scuola media Calvi in via Garibaldi, che in questo modo si avvia definitivamente alla chiusura – rimane infatti attiva solo la seconda – e che, con ogni probabilità, si porterà dietro la primaria Gozzi.
Cosa farà ora l’Istituto Dante Alighieri, che già ha perso quest’anno 41 iscritti? Sarebbe bello conoscerne le intenzioni: le famiglie di diversi sestieri di Venezia gradirebbero sapere il futuro delle scuole pubbliche dei luoghi in cui vivono”.

“E’ una notizia gravissima, che va contro alle richieste dei genitori e sferra un duro colpo alla vivibilità futura del territorio. La presenza della scuola è essenziale, qui invece si va nella direzione opposta”.
“E’ di solo due giorni fa la dichiarazione dell’assessore Besio in cui affermava che, dopo le deroghe ottenute grazie al Tavolo tra Comune, Regione e Ufficio Scolastico Regionale per le isole, ‘il passo successivo sarà impedire che tutto questo succeda anche in futuro, perché le scuole di Venezia e isole non possono essere considerate come quelle di Terraferma’. Direi che tra il dire e il fare ci sia di mezzo non il mare, ma un abisso”.

“Viene da pensare che l’Amministrazione si sia spesa per alcune zone della città e non per altre e sarebbe bello conoscerne i motivi. Di fatto quello che lascia allibite le famiglie è la totale mancanza di considerazione e propensione al dialogo. Per sei mesi, denunciano, ci hanno tenuto nel limbo, e ora ci arriva un’e-mail dalla scuola per cui entro il 1 settembre dobbiamo confermare l’iscrizione in un altro plesso. Genitori e bambini trattati come numeri, non come persone. E’ questa la considerazione che le istituzioni hanno per il territorio?”

Giovanni Andrea Martini
Consigliere comunale
Vicepresidente della VI Commissione

Gruppo consiliare “Tutta la Città Insieme!”
Comune di Venezia

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

  1. Se non ci si unisce contro lo spopolamento di Venezia, poco e poco chiuderanno tutte le scuole perchè non ci saranno più bambini!
    Comune e regione deve stanziare fondi per acquisire alloggi da assegnare in affitto ai cittadini, altrimenti sarà la fine di Venezia.
    E’ una città ad emergenza abitativa, non una qualunque.
    Serve una mobilitazione generale contro il Comune e il Sindaco.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Rialto, turiste entrano per provarsi vestiti, defecano in camerino e si puliscono con i capi da provare

Rialto (Venezia), lunedì scorso, una giornata normale di flusso turistico nella direttrice Campo San Bartolomeo - San Lio nella prima vera apparizione di caldo estivo. Mai la commessa di un negozio di quella via, una giovane veneziana di 24 anni, avrebbe pensato...

Rottweiler entra nel ristorante e sbrana barboncino che stava sotto il tavolo della padrona

Scena drammatica ad Abano. Improvvisamente uno dei rottweiler della proprietaria del locale entra nella pizzeria dove ci sono i clienti che stanno mangiando e azzanna un cagnolino di piccola taglia che se ne stava accovacciato sui piedi della padrona. Ed è...

Elezioni scolastiche: “Far votare solo con chi ha Green Pass è discriminatorio!”. Lettere

Ci sono cittadini di serie a e di serie z... e poi ci sono i fedelissimi esecutori, che oggi come nel '36 eseguono ordini come autentiche macchinette da regime... ma che poi si pentono amaramente come nel '45. Inutile dire che ...

Due Coca-Cola (per fare pipì) a Venezia? 8 euro (al banco). Lettere

Gentile cronista, premetto che sono di Treviso, non sono di provenienza "locale" e forse questo conta ancora nella vostra città. Lunedì 25 ottobre, mi trovavo con mia figlia, in gita a Venezia con altre famiglie e compagne di mia figlia. Visitando la vostra magica...

Morte improvvisa dopo vaccino, esposto in Procura a Mira

Alessandro Cavarretta, 51 anni, mercoledì scorso si sottopone al vaccino, dopo due giorni la morte improvvisa lasciando tutti nell'angoscia e con una domanda pendente: perché? Il certificato di decesso parla di arresto cardiocircolatorio ma essa non chiarisce come diagnosi di morte, è...

Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo

Negli ultimi decenni abbiamo assistito ad una graduale quanto inarrestabile trasformazione di Venezia: da città a non-luogo in mano al turismo e alle sue regole. Nel 1988, davanti a una popolazione residente di 81.000 unità, Paolo Costa e Jan Van Der...

Chiede di indossare la mascherina: turista picchia marinaio Actv

Il marinaio Actv chiede di indossare la mascherina: preso a pugni. Arriva il capitano: picchiato anche lui. Cattivo segno dei tempi di un turismo asfissiante e stressante a Venezia che sono tali anche per loro, per i turisti. La città, la pandemia,...

Salvi abitanti delle isole: possibile salire sui mezzi di trasporto con Pass-base

"Salvi", si fa per dire, gli abitanti delle isole: è possibile salire sui mezzi di trasporto con Pass-base fino al 10 febbraio. E' tutt'ora considerata un'eccezione, quindi il nuovo documento parla dei soli motivi di salute e di studio, ma è sicuramente...

“Alcune malattie non hanno cure dopo 40 anni, il vaccino lo hanno fatto in pochi mesi: è un miracolo”. Lettere

E' convinzione che i miracoli siano spettanza religiosa: falso! Nell'ultimo anno e mezzo è accaduto un miracolo "laico" che ha dell'incredibile. Dopo 40 anni di ricerca, nessun vaccino contro l'HIV; nessun vaccino perpetuo contro la banale influenza; nessun trattamento farmaceutico valido...

“Controlli Actv alle 7 del mattino per chi va in ospedale, ma non avete altri?”. Lettera

Controlli Actv in motoscafo: controllori alle 7 del mattino due fermate prima di quella dell'Ospedale. Ma volete dirmi che non avete proprio altri o altro da controllare? Settimana scorsa - purtroppo - mi sono dovuta recare per qualche mattina consecutiva all'Ospedale Civile...

Donne sputano la comunione, altre sputano sul Cristo. Nelle chiese si moltiplicano le profanazioni

Oltraggi e profanazioni nelle chiese veneziane pare siano molto più frequenti di quanto si immagini. Altri episodi che, seppur meno gravi, testimoniano della situazione che si vive nelle chiese del centro storico veneziano, affollate da fedeli ma anche da turisti.

Mauro da Mantova, no vax “untore”, non dà segni di miglioramento

Mauro da Mantova, no vax-"untore", noto per le sue partecipazioni radiofoniche al programma "La Zanzara", ricoverato ormai da 4 giorni in terapia intensiva, non dà segni di miglioramento, le sue condizioni permangono ancora gravissime a causa del Covid. Una decina di giorni...