giovedì 27 Gennaio 2022
4.2 C
Venezia

Naturplus, a Venezia il nuovo negozio “tutto-Bio”

HomecommercialiNaturplus, a Venezia il nuovo negozio "tutto-Bio"

Naturplus, a due passi dalla fermata di San Marcuola, il nuovo negozio che propone una vasta scelta di prodotti BIO per la salute, il benessere e la bellezza della persona.

Venezia da domani ha un angolo BIO grazie all’apertura del nuovo negozio Naturplus.
A pochi metri dalla fermata di San Marcuola, (Cannaregio 1783) il nuovo negozio propone una vasta gamma di prodotti BIO e naturali per la salute, per il benessere e per la bellezza della persona.
Il negozio, che va a colmare una nicchia di cui sempre più si sentiva l’esigenza, offre tutto il necessario nel campo dell’alimentazione, della cosmetica, dell’integrazione, non dimenticando i nostri amici animali, del mondo biologico.

Ed è già molta la curiosità delle persone che in questi giorni si sono avvicinate alle vetrine del nuovo negozio.
Naturplus infatti offrirà anche un’intera gamma di casalinghi, così come pure rappresenterà un riferimento grazie ad un “piccolo supermarket” di prodotti Bio e naturali, compresi, ad esempio, pane o frutta e verdura.

Il nuovo negozio sarà aperto da domani, mercoledì 1° dicembre, ma i gestori invitano cittadinanza e gli altri anche all’inaugurazione che si terrà sabato 4 dicembre alle 16 per la presentazione del nuovo punto vendita Bio a Venezia, con “L’opportunità di conoscere e provare una selezione dei nostri articoli, con diversi assaggi, campioni ed informazioni più dettagliate sui prodotti e sul mondo Bio”.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione Venezia
Dalla redazione di Venezia. Per comunicare una segnalazione: [email protected]

5 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

    • sono d’accordo, ne abbiamo parlato tanto in tante occasioni ma sembra che non serva a nulla, chi va avanti con i suoi interessi fa finta di non sentire e va avanti, tanto le voci sono sempre meno e sempre più fievoli…
      ad ogni modo in bocca al lupo al nuovo negozio, ci andrò…

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo

Negli ultimi decenni abbiamo assistito ad una graduale quanto inarrestabile trasformazione di Venezia: da città a non-luogo in mano al turismo e alle sue regole. Nel 1988, davanti a una popolazione residente di 81.000 unità, Paolo Costa e Jan Van Der...

Jesolo: cani in spiaggia, perché in pochi rispettano le regole? Perché nessuno le fa rispettare?

Come ogni anno, decido di trascorrere qualche giorno di vacanza a Jesolo con la mia compagna e il nostro bimbo di un anno e mezzo. Dato che non abbiamo esigenze particolari, andiamo in spiaggia libera, in modo da avere più spazio...

Mostra del Cinema: non si riesce a vedere film, noi andiamo via. Lettere

Buongiorno, siamo un gruppo di accreditati che da anni vengono a Lido per la Mostra. Vogliamo portare a conoscenza e rendere pubblico che ce ne andiamo, siamo in partenza anche se mancano cinque giorni alla fine. A che pro stare qui se non...

Venezia conserva l’ultimo “Mussin”, l’imbarcazione settecentesca che apriva la Regata Storica

Venezia: nascosta in uno squero, al sicuro, coperta da un telo che la protegge dalle intemperie e dal passare del tempo. Sola, con se stessa, memore degli splendori del suo passato e lontana dagli sguardi indiscreti di chi potrebbe restare deluso...

Morto turista tedesco, dipendente del campeggio di Cavallino indagato

Morto il turista tedesco ricoverato all'Angelo dopo un litigio in un camping di Cavallino-Treporti, il dipendente ritenuto responsabile potrebbe a momenti essere accusato di omicidio In base alle risultanze d'indagine, infatti, la Procura della Repubblica deciderà nelle prossime ore se indagare l'aggressore...

Ecco cosa si prova ad andar via dalla Venezia in cui si è nati. “Le lacrime durante il trasloco”. Lettere

In risposta alla lettera: “Venezia è patrimonio del mondo e non appartiene ai veneziani di adesso”. Di G.A. & D. Pugiotto La marsaria Quela matina del febraro sesantaoto Xe ga Liga la barca del Mario in fondamenta, e col careto del osto, che spussa de...

La strana storia della bambina di tre anni in giro da sola di notte a Venezia

La bimba, tre anni non ancora compiuti, ha attraversato a piedi, di notte, da sola, una parte di Venezia, città certamente bella e romantica, ma anche piena di insidie per una bimba così piccola a spasso da sola.

La manifestazione di Venezia contro il vaccino: siringhe come carri armati

La difesa ferrea delle proprie convinzioni, ha scatenato gli oltre mille manifestanti contrari al vaccino e alla certificazione verde e li ha trasformati in oratori e attori impegnati a interpretare un copione pieno di riferimenti storici e di accenti letterari e...

Rialto, turiste entrano per provarsi vestiti, defecano in camerino e si puliscono con i capi da provare

Rialto (Venezia), lunedì scorso, una giornata normale di flusso turistico nella direttrice Campo San Bartolomeo - San Lio nella prima vera apparizione di caldo estivo. Mai la commessa di un negozio di quella via, una giovane veneziana di 24 anni, avrebbe pensato...

Mose solo da bloccare, progetto scollegato dalla elementare realtà lagunare

Mose; non solo un progetto da bloccare, ma una riflessione tecnica sulle responsabilità concettuali di una operazione sviluppata da un team di eminenti studiosi, totalmente scollegati dalla elementare realtà lagunare. A chi conosce il fango lagunare,i problemi legati alla corrosione galvanica, all'agressività...

“Vaporetto da Lido: 7,50 euro e ammassati come animali”

Riceviamo e pubblichiamo. La lettrice prende spunto da una segnalazione precedentemente ricevuta in cui si dice: "Centinaia di persone costrette a stiparsi all’interno di un imbarcadero chiuso nell’attesa di un vaporetto che passa ogni 30 minuti. È stato ridotto il numero di...

“Si parla tanto di spopolamento di Venezia, ma la città perde meno abitanti di prima”. Lettere

In riposta alla lettera: "Le colpe dei veneziani e dei 'venezianassi' ". Vedo, purtroppo, che ancora una volta si punta il dito contro questo mostro delle locazioni turistiche senza mai vedere tutto l’insieme. Chiedo al prof. Mozzatto che faccia meglio i compiti prima...