21.9 C
Venezia
giovedì 23 Settembre 2021

Musei Civici Venezia, Sambo: “Com’è possibile che siano chiusi o con orari ridotti?”

HomeMusei Civici VeneziaMusei Civici Venezia, Sambo: "Com'è possibile che siano chiusi o con orari ridotti?"

Dopo oltre un anno i musei sono solo parzialmente aperti con giornate e orari ridotti.
In questo modo non solo è stata danneggiata la cittadinanza, data la mancanza di visione e di volontà di garantire un servizio pubblico essenziale, ma i musei stanno addirittura perdendo risorse (data la ripresa del turismo di queste settimane).
Come è possibile che in una città come Venezia ci siano ancora musei chiusi o con orari ridotti? Questa gestione è assolutamente inspiegabile.

A marzo avevamo discusso in commissione una interrogazione nella quale chiedevamo lumi circa risorse della Fondazione Musei utilizzate per il salone nautico e per i 1600 anni.
In quel contesto l’assessore aveva sostenuto che i dati in nostro possesso erano sbagliati e che era previsto, ad esempio per i 1600 anni, un investimento di soli 15.000 euro e non di 150Mila euro.
Peccato che da ulteriore accesso agli atti è risultato che sono stati previsti oltre 700 Mila euro di spese per le attività dei musei civici per i 1600 anni.

Mi chiedo per quali ragioni ad oggi i musei sono ancora chiusi parzialmente , a fronte di un attivo di bilancio e di consistenti spese previsti per alcune mostre, inoltre bisogna ricordare che i musei sono un un servizio pubblico essenziale che deve essere garantito.

E’ inoltre vergognoso che ad oggi non tutti i lavoratori dei musei civici siano tornati al lavoro, soprattutto per quanto riguarda le attività scientifiche di programmazione e di catalogazione.

Come può essere ancora giustificabile l’utilizzo della cassa integrazione ? per questo chiediamo al sindaco in qualità di vicepresidente di far rientrare tutto il personale in servizio.

Ci chiediamo inoltre perché siano state spesi più di 50.000 euro per consulenze e collaborazioni occasionali, a fronte della messa in cassa integrazione dei lavoratori della fondazione.

sponsor

 

E bene inoltre ricordare che il governo ha stanziato più di 8 milioni di euro solo per i musei civici di Venezia, contribuendo a garantire la tenuta economica della fondazione, che ricordiamo ha avuto un bilancio in attivo nel 2020, il governo ha inoltre riconosciuto ulteriori 4 milioni di euro nel 2021 (che potrebbero aumentare).

Anche di fronte a queste ingenti risorse il Comune non ha adottato alcun piano per ripensare anche ad una offerta culturale diversa aperta alla città e ai suoi residenti, con orari e attività diversificate, oltre che un investimento su un turismo più consapevole.

Chiederemo quindi anche al Governo (sia al Ministro alla cultura che al ministro del Turismo) se ritengano corretto che le ingenti risorse date a venezia non vengano utilizzate per aprire i musei, ma vengano invece accantonate, a differenza delle altre grandi città italiane !

Il Comune è rimasto alla finestra, senza fare alcun investimento sulla cultura, anzi chiudendo tutte le attività della Fondazione, ma soprattutto senza voler affrontare quelle che potevano essere nuove e lungimiranti politiche per questa città

Monica Sambo
Capogruppo PD

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor