3.1 C
Venezia
sabato 04 Dicembre 2021

Murano, parte raccolta rifiuti porta a porta

HomeVenezia isoleMurano, parte raccolta rifiuti porta a porta
la notizia dopo la pubblicità

Murano, parte raccolta rifiuti porta a porta
Murano, isola non ultima di importanza, è l’ultima zona di Venezia in cui va in vigore il sistema di rifiuti porta a porta.

Immondizie consegnate a mano (o portate in barca) al personale Veritas da questa mattina anche nell’isola di Murano, così si completa la copertura a 360 gradi della città d’acqua.

Il progetto era stato avviato in via sperimentale nel mese di settembre del 2015 dall’Amministrazione comunale tra l’Accademia e Punta della Dogana per migliorare il decoro urbano, eliminando i sacchetti di rifiuti abbandonati nei campi e lungo le calli, a portata di topi e gabbiani, e progressivamente esteso i tutti i sestieri della città.

“Nel settembre del 2015 forse nessuno credeva a una rivoluzione così capillare nel territorio per la raccolta della spazzatura in città – ha commentato l’assessore all’Ambiente Massimiliano De Martin -. E’ iniziata con molto curiosità dall’Accademia e subito i risultati sono stati positivi. L’anno scorso abbiamo chiuso la copertura del centro storico, poi abbiamo esteso alla Giudecca e alle isole. I risultati in termini di raccolta differenziata sono molto incoraggianti: si è passati dal 23% al 34%. Rispetto al 76% della Terraferma c’è ancora molto da fare, però bisogna considerare anche la difficoltà di operare nel contesto della città lagunare dove evidentemente non circolano i mezzi gommati”.

Oltre all’aumento della differenziata, la nuova modalità di raccolta dei rifiuti ha portato risultati anche in termini di pulizia del contesto urbano.

Anche stamani a Murano – 3714 utenze, di cui 2400 domestiche – grazie alla campagna informativa avviata giorni prima da Veritas, non si vedevano più sacchetti di immondizie lungo le calli o appoggiati sulla soglia di casa.

Il sistema “porta a porta” prevede il passaggio giornaliero del netturbino, dal lunedì al sabato (domeniche e festivi esclusi), tra le ore 8.30 e le 12, direttamente presso le abitazioni, con le seguenti modalità di raccolta: carta, cartone e tetrapak (lunedì, mercoledì e venerdì); vetro, plastica, lattine (martedì, giovedì e sabato); rifiuto residuo (da lunedì a sabato).

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

  1. Non parlo con riferimento alla vicenda di questo comune, ma riporto quello che in genere accade quando vengono realizzate queste riforme nella gestione della spazzatura.
    Vittoria totale del business delle cooperative”ammanicate con le pubbliche amministrazioni”, il tutto rivissuto alla luce di una retorica ecologista. Aumenterà la tassa sui rifiuti; non vi sarà nessuna privacy per quello che la gente butterà nella spazzatura; i lavoratori delle coop che faranno il lavoro saranno sempre sottopagati; vi saranno enormi profitti per i vertici della coop; la classe politica potrà vantarsi di essere ecologista. L’ambiente è destinato comunque a collassare a causa della sovrappopolazione mondiale e non saranno di certo queste soluzioni da stato totalitario a invertire la tendenza…

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Morte improvvisa dopo vaccino, esposto in Procura a Mira

Alessandro Cavarretta, 51 anni, mercoledì scorso si sottopone al vaccino, dopo due giorni la morte improvvisa lasciando tutti nell'angoscia e con una domanda pendente: perché? Il certificato di decesso parla di arresto cardiocircolatorio ma essa non chiarisce come diagnosi di morte, è...

Dottoressa di base No Vax sospesa: paese senza medico

La dott. Dina Sandon è sospesa come medico di base dall'Ulss di Padova privando la comunità di Cervarese Santa Croce della sua assistenza

Venezia si spopola: contatore ormai a 50mila residenti

Lentamente, i veneziani sono costretti a lasciare la loro città. L’agonia silenziosa degli esiliati in terraferma, inesorabile come una malasorte, è registrata fin dal 2008 su iniziativa di Venessia.com, dalla Farmacia Morelli in campo San Bartolomeo che ha posto in vetrina un...

Rialto, turiste entrano per provarsi vestiti, defecano in camerino e si puliscono con i capi da provare

Rialto (Venezia), lunedì scorso, una giornata normale di flusso turistico nella direttrice Campo San Bartolomeo - San Lio nella prima vera apparizione di caldo estivo. Mai la commessa di un negozio di quella via, una giovane veneziana di 24 anni, avrebbe pensato...

Arrivo a Venezia e subito multato in vaporetto per non aver obliterato, ma non è giusto

"Appena il tempo di sedersi e 2 addetti mi chiedono i biglietti che mostro prontamente. Mi dicono laconicamente che non sono stati validati e siamo in contravvenzione".

8 Marzo dedicato alla Coreografa Luciana De Fanti. Di Andreina Corso

Se Italo Calvino ci perdona, se lo copiamo e ci lascia dire: se una sera d’inverno a Mestre una Grande Donna, un’Artista, una Ballerina, una Coreografa e una animalista ricorda suo figlio Omar Caenazzo, morto prematuramente in un incidente stradale, quella...

“Lido: ragazzi ubriachi di notte ovunque. Uno saltava sul tetto di un’auto. Ci si preoccupa solo di far arrivare turisti…”. La lettera

Lido, in una laterale del Lungomare all'altezza della zona A, ore 2.00 del lunedì notte. Ormai col caldo si dorme con le finestre aperte, anzi in realtà non si dorme molto perché dalla strada arrivano voci, urli e schiamazzi, non c'è...

Sciopero Comparto Sanità il 30 contro ‘Obbligo Vaccinale’ e ‘Green Pass’

Sciopero dei lavoratori della sanità (pubblico e privato) proclamato da Fed. Autonoma Italiana Lavoratori Sanità (FAILS) e Cobas Nordest.

Lettera ai veneziani: Non vedete lo scempio in cui state riducendo la vostra città?

Accludo una fotografia emblematica del disastro che state combinando nella vostra città (Venezia, ndr). A un primo esame si potrebbe pensare che si tratta della foto di qualche bazar in Medio Oriente o un mercatino in centro America o Africa, invece corrisponde...

“Venezia è destinata a diventare un museo, fatevene una ragione”. Lettere

"Venezia diventerà un museo a cielo aperto fatevene una ragione" inizia così il parere di un lettore che poi dà "la colpa" proprio ai residenti

Dottoressa Maria Elena De Bellis sospesa per no al vaccino: 1500 assistiti devono cambiare medico

Dottoressa Maria Elena De Bellis, una professionista stimata alla quale i suoi 1500 assistiti si sono sempre affidati con fiducia. Sarà difficile per i suoi pazienti rinunciare a un rapporto solido e rassicurante, instaurato in un tempo di reciproco affidamento. Eppure quell’ambulatorio...

Accattoni e abusivi molesti, ora basta: denuncio chi non fa nulla

Ennesimo caso di accattonaggio molesto accorso tra campo san Cassian e Rialto ad opera di clandestini o rifugiati che vengono lasciati liberi di circolare pur essendo ospitati nelle cooperative e nei centri di accoglienza coi noti sussidi pagati dai contribuenti. E'...