20.4 C
Venezia
giovedì 29 Luglio 2021

Questione Municipalità, Gasparinetti: “Vecchia politica che riduce tutto a gioco di poltrone”

HomeMunicipalitàQuestione Municipalità, Gasparinetti: "Vecchia politica che riduce tutto a gioco di poltrone"

marco gasparinetti con la gente a mestre nostra 680

Terra e Acqua 2020, no a questioni di poltrone. Il candidato sindaco Marco Gasparinetti interviene così sulla questione delle Municipalità: «Partitocrazia veneziana grottesca».

«Se il centrosinistra e i suoi micro satelliti pseudocivici in questi mesi non sono riusciti a trovare un accordo nemmeno sulle scatole vuote chiamate municipalità , figuriamoci cosa succederà quando si tratterà di spartirsi le cariche nel “forziere” che è il Comune di Venezia, nel caso quanto mai improbabile di una sua vittoria elettorale».

Con queste parole il candidato sindaco di Terra e Acqua 2020 alle elezioni comunali, commenta la situazione delle municipalità: «Terra e Acqua 2020 non partecipa ora, e non parteciperà in futuro, ai riti logori della vecchia politica che tutto riduce a una questione di poltrone moltiplicando le sigle e le liste civetta nell’illusione che gli elettori abbocchino all’amo», ha proseguito il candidato a Ca’ Farsetti.

Da ultimo, Gasparinetti ha precisato: «Con la lottizzazione in corso delle presidenze di municipalità , non ancora conclusa quando alle elezioni manca soltanto un mese, la partitocrazia veneziana ha raggiunto livelli grotteschi e di un masochismo inaudito, privandosi di ogni possibilità di appoggio da parte nostra e dimostrando in quale considerazione tiene le Municipalità a cui chiede di restituire le deleghe, trattandole però come se fossero dei feudi di partito da assegnare a tavolino».

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.