Mirano, il cane Lapo trova la cocaina: era nell’impianto dell’aria condizionata

ultimo aggiornamento: 08/05/2019 ore 09:54

534

Mirano, il cane Lapo trova la cocaina: era nell'impianto di aria condizionata

Cocaina nascosta, ma dove? Diventano sempre più ingegnosi gli stratagemmi per sfuggire ai controlli delle forze dell’ordine.
La cocaina stavolta era nascosta nell’impianto del condizionatore d’aria del domicilio a Mirano, ma ciò non è sfuggito al segugio Lapo.

Gli agenti, grazie al loro intuito, hanno deciso di concentrare l’attenzione su di un 20enne di nazionalità albanese sospettato di detenzione di droga ai fini di spaccio.

Il controllo è scattato alla Gazzera, dove gli agenti della radiomobile, in servizio di controllo in zona, hanno notato due giovani giudicati sospetti. Il loro comportamento ha indotto gli operatori a chiedere l’intervento dell’unità cinofila, che ha contribuito a individuare nelle tasche di uno dei due, entrambi ventenni di nazionalità albanese, dell’hashish per uso personale. Peggio è andata per il suo coetaneo, che in un portapastiglie custodiva 6 dosi di cocaina confezionate e pronte per essere vendute.

Al termine degli accertamenti in loco, le pattuglie della Polizia locale hanno raggiunto Mirano per perquisire la residenza del giovane. Anche in questo caso il fiuto di Lapo, l’unità cinofila del Corpo, non ha tradito contribuendo a sequestrare un sacchetto di cocaina con una cinquantina di dosi nascosto nell’impianto di condizionamento. Il ventenne è stato quindi arrestato. Ieri, davanti al giudice, la misura è stata convalidata e il giovane è stato posto in custodia cautelare in attesa del processo.

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here