Mira, spacciatore evade dal centro di accoglienza: arrestato

ultimo aggiornamento: 22/06/2020 ore 19:22

150

Serve un lavoro? Ci penso io, dammi 1000 euro. Smascherati truffatori
Mira, spacciatore evade dal centro di accoglienza e per lui scatta l’arresto.

Proseguono ininterrotti i controlli dei carabinieri della Compagnia di Mestre, concentrati non solo nel centro ma anche nei comuni limitrofi e in particolare nell’area del miranese.

A conclusione di una serie di controlli, i carabinieri della Tenenza di Mira hanno arrestato E.I. nigeriano, 27 anni, già sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di Mira, con l’obbligo di permanenza notturna in un centro di accoglienza del miranese.

La misura era stata disposta dall’Autorità giudiziaria di Pordenone a seguito dell’arresto in flagranza di reato per spaccio di stupefacenti del tipo marijuana avvenuto a Bibione, in provincia di Venezia, lo scorso settembre da parte della polizia locale.

I carabinieri lo stavano monitorando da diverse settimane e in più occasioni nelle ore notturne non lo avevano trovato nella struttura di accoglienza, in piena violazione delle prescrizioni imposte dalla misura cautelare dell’Autorità giudiziaria di Pordenone.

Così nella notte tra sabato e domenica i militari lo hanno rintracciato a Mira ed hanno eseguito l’aggravamento della misura accompagnandolo al carcere di Pordenone, a disposizione dell’Autorità giudiziaria procedente.

Specifici servizi di intensificazione del controllo del territorio verranno posti in essere per tutta la settimana, a contrasto dei reati predatori e delle manifestazioni di illegalità più sentite.

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here