7 C
Venezia
giovedì 02 Dicembre 2021

Mira, picchia e minaccia la madre poi sfascia la casa: arrestato dai Carabinieri

HomeDrogaMira, picchia e minaccia la madre poi sfascia la casa: arrestato dai Carabinieri
la notizia dopo la pubblicità

Carabinieri San Donà bloccano pericoloso pluripregiudicato

Qualche sera fa i Carabinieri della Stazione di Mirano hanno tratto in arresto L. Alberto, 32enne del posto, con problemi di alcol e tossico-dipendenza e precedenti condanne per medesimi reati, oltre che per maltrattamenti in famiglia.
L’uomo, nel pomeriggio, all’interno dell’abitazione di Mira in cui vive con la madre, aveva dato in escandescenza spaccando tutto ciò che aveva a tiro.

Il 32enne, evidentemente in preda a forte alterazione da assunzione di sostanze, aveva rivolto la sua violenza anche nei confronti della genitrice con la quale i rapporti sono ormai da tempo deteriorati, insultandola e minacciandola pesantemente di morte, passando alle vie di fatto, torcendole un braccio e sbattendole la testa violentemente contro il muro. La cieca e inaudita violenza era tale che la povera donna ha avuto strappata di netto una ciocca di capelli, poi rinvenuta a terra dagli stessi Carabinieri di pattuglia intervenuti.

Proprio la pattuglia dei Carabinieri di Mirano interveniva su richiesta pervenuta al 112 presso l’abitazione di Mira, dove era stata segnalata una accesa lite in famiglia. I militari si trovavano di fronte una scena quasi apocalittica, con vetri infranti, mobili sfasciati e suppellettili in frantumi, con la povera signora in lacrime disperate ed il figlio che ancora la minacciava nonostante la presenza delle divise.

Solo la presenza dei Carabinieri placava l’ira cieca dell’uomo che alla loro vista smetteva di picchiare la madre continuando però a minacciarla di morte; bloccato e condotto in caserma a Mirano, al termine degli accertamenti che hanno consentito di acclarare che le violenze nei confronti della donna erano perpetrate da diversi anni e l’uomo per analoghe condotte era già stato processato e condannato e che anche dopo il carcere aveva continuato a usare violenza, veniva dichiarato in stato di arresto e tradotto in carcere. La donna, dopo un inziale titubanza, veniva visitata presso il locale pronto soccorso, riportando una prognosi di 8 giorni per escoriazioni e contusioni.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Reliquie Santa Lucia da Venezia alla Sicilia con assistenza della Polizia

Santa Lucia da Venezia alla Sicilia Domenica 14 dicembre, la Polizia di Stato accompagnerà “Santa Lucia” nel suo prossimo viaggio in Sicilia. Alle 7:30 del mattino le spoglie della Santa saranno portate, con imbarcazioni della Polizia di Stato, dalla basilica dei Santi Geremia...

Mestrino condannato per violenze sessuali alla bimba di 6 anni

Venezia. Un abominevole abuso ai danni di una bambina di sei anni. Le parole, la sentenza e le pene adeguate all’orrore di questo abominevole abuso, le assegnerà la Giustizia a colui che si stenta a chiamare uomo, colui che ha commesso reati...

8 Marzo dedicato alla Coreografa Luciana De Fanti. Di Andreina Corso

Se Italo Calvino ci perdona, se lo copiamo e ci lascia dire: se una sera d’inverno a Mestre una Grande Donna, un’Artista, una Ballerina, una Coreografa e una animalista ricorda suo figlio Omar Caenazzo, morto prematuramente in un incidente stradale, quella...

5×1000 alla Voce di Venezia: da 16 anni ti siamo fedeli, ci meritiamo una firma?

5x1000 al nostro giornale: da 15 anni ti siamo fedeli, meritiamo una tua firma? Tu che ci leggi conosci già il nostro lavoro. Sicuramente hai già letto nostri articoli: le ultime notizie più importanti del giorno da leggere già dalle prime ore del...

Walter Onichini è in carcere, Zaia: “Mattarella conceda la grazia”

Caso Onichini: Zaia chiede la grazia per il macellaio che è in carcere per aver sparato al ladro. "Mi rivolgo al capo dello Stato e chiedo che venga concessa la grazia a Walter Onichini", sono state le parole del presidente della Regione...

Francesca e il lavoro delle pulizie: questo turismo a Venezia ha riportato la schiavitù

A seguito dell’articolo “Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo”, ci scrive una ragazza pronta a condividere con noi la sua esperienza. Francesca, nata e residente nel Centro Storico, lavora da 10 anni...

Dramma sul campo di calcio nel sandonatese: 17enne sviene e non si sveglia più

Christian Bottan, 17 anni, è svenuto sul campo da gioco. Con il passare dei secondi il malore ha assunto una valenza sempre più drammatica.

Guide turistiche abusive a Venezia: giusto multarle, ma chi vuole essere in regola che possibilità ha?

In questi giorni sono state sanzionate molte guide turistiche abusive a Venezia, ma vediamo anche l’altra faccia della questione: per chi volesse lavorare in regola, dopo una laurea sudata e successivi studi, da anni ormai non ha alcuna possibilità di abilitarsi. Sono...

Venezia? Città invivibile per tutti. Lettere

In risposta a: “L’esodo da Venezia c’è ma è voluto e alcune categorie sono privilegiate”. La città è invivibile per tutti. Molti anziani non possono più muoversi di casa poiché quasi tutti gli appartamenti a Venezia non sono dotati di ascensore, c’è il...

Francesca e il lavoro delle pulizie: questo turismo a Venezia ha riportato la schiavitù

A seguito dell’articolo “Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo”, ci scrive una ragazza pronta a condividere con noi la sua esperienza. Francesca, nata e residente nel Centro Storico, lavora da 10 anni...

Pensioni: cosa vuol dire Quota 102

Pensioni: sembra segnata la strada, e va verso Quota 102. Ma che cos'è "Quota 102" che va a interessare una platea di 50mila persone in 2 anni? Quota 102 (che arriverebbe al posto di Quota 100 che si esaurisce il 31 dicembre) dall'anno...

Jesolo: cani in spiaggia, perché in pochi rispettano le regole? Perché nessuno le fa rispettare?

Come ogni anno, decido di trascorrere qualche giorno di vacanza a Jesolo con la mia compagna e il nostro bimbo di un anno e mezzo. Dato che non abbiamo esigenze particolari, andiamo in spiaggia libera, in modo da avere più spazio...