Ministri Draghi, i nomi al governo: politici e tecnici. Confermati Di Maio e Speranza

0
216
mario draghi chiamato da mattarelle fee net 520

Ministri Draghi, i nomi e i partiti. Sarà un governo misto, con una buona componente politica di diversi partiti e con alcuni tecnici.
L’ex governatore della Bce, Mario Draghi, ha sciolto le riserve e ha presentato stasera, 12 febbraio 2021, la lista dei nomi di chi guiderà i ministeri.
Il giuramento del Presidente del Consiglio dei Ministri e dei componenti del nuovo Governo avrà luogo al Palazzo del Quirinale domani, 13 febbraio, alle ore 12.

Il professor Draghi ha accettato l’incarico del presidente della Repubblica Sergio Mattarella e dopo nove giorni ha presentato le proposte relative alla nomina dei Ministri, ai sensi dell’articolo 92 della Costituzione”, ha spiegato il segretario generale del Quirinale, Ugo Zampetti.

Il governo viene quindi definito “misto”, cioè composto sia da tecnici che da politici di diversi partiti. Draghi, come si diceva, ha sciolto le riserve e sottoposto la lista dei ministri al presidente della Repubblica, che ha firmato i relativi decreti di nomina.

Prima di recarsi al Colle, l’ex presidente della Bce si è fermato circa un’ora nella sua residenza a Roma, in zona Parioli. Come da prassi istituzionale, dopo il suo passaggio al Quirinale Draghi incontrerà il presidente del Senato, Elisabetta Casellati e quello della Camera, Roberto Fico.

In tutto sono 12 i ministri tecnici e 12 i ministri politici, e tra questi vi sono quattro ministri veneti: l’alto funzionario bellunese Daniele Franco all’Economia, Federico D’Incà ai Rapporti con il Parlamento, il veneziano Renato Brunetta (Forza Italia) alla pubblica amministrazione e la vicentina di Trissino Erika Stefani (ex ministro agli Affari regionali con Salvini premier) alle disabilità.
Questi ultimi due ministri senza portafoglio.

I NOMI DEI MINISTRI, POLITICI E TECNICI, E I PARTITI

Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale: Luigi Di Maio (M5s)

Ministero della Salute: Roberto Speranza (Leu)

Ministro per i Rapporti con il Parlamento: Federico D’Incà (M5s)

Ministro per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione: Vittorio Colao (Tecnico)

Ministro per la Pubblica Amministrazione: Renato Brunetta (Forza Italia)

Ministro per gli Affari regionali e le Autonomie: Mariastella Gelmini (Forza Italia)

Ministro per il Sud e la Coesione territoriale: Mara Carfagna (Forza Italia)

Ministro per le Politiche giovanili e lo Sport: Fabiana Dadone (M5s)

Ministro per le pari opportunità: Elena Bonetti (Italia viva)

Ministero per la Disabilità: Erika Stefani (Lega)

Ministero del Turismo: Massimo Garavaglia (Lega)

Ministero dell’Interno: Luciana Lamorgese (Tecnico)

Ministero della Giustizia: Marta Cartabia (Tecnica)

Ministero della Difesa: Lorenzo Guerini (Pd)

Ministero dell’Economia e delle Finanze: Daniele Franco (Tecnico)

Ministero dello Sviluppo Economico: Giancarlo Giorgetti (Lega)

Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali: Stefano Patuanelli (M5s)

Ministero per la transizione Ecologica: Roberto Cingolani (Tecnico)

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti: Enrico Giovannini (Tecnico)

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali: Andrea Orlando (Pd)

Ministero dell’Istruzione: Patrizio Bianchi (Tecnico)

Ministero dell’Università e della Ricerca: Cristina Messa (Tecnico)

Ministero della Cultura: Dario Franceschini (Pd)


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here