martedì 18 Gennaio 2022
7.5 C
Venezia

Mestre da film thriller: straniero prende in ostaggio uomo con coltello alla gola

HomeMestre e terrafermaMestre da film thriller: straniero prende in ostaggio uomo con coltello alla gola

Musile, rissa furibonda tra marocchini per lo spaccio

A Mestre scene da film thriller con panico tra i passanti oggi pomeriggio. E’ successo in Piazzale Donatori di Sangue, alla presenza di numerose persone ignare.

Un cittadino romeno, V.S., classe 91, pluripregiudicato, per motivi in corso di accertamento, armato di un grosso coltello a punta, di quelli utilizzati dai macellai, ha scaraventato prima a terra un uomo italiano, di 61 anni, per poi tenerlo in ostaggio per diversi minuti minacciando di ucciderlo.

Brandendo il coltello, l’aggressore lo puntava anche contro i passanti urlando di non avvicinarsi per poi riportarlo di nuovo alla gola della vittima atterrita.

Lunghissimi attimi di terrore ed ansia per l’uomo immobilizzato e per le tantissime persone che assistevano, incredule e impietrite dalla paura, senza poter far nulla.

V.S. urlando a gran voce con toni minacciosi continuava a tenere sotto scacco la vittima e puntandogli il coltello prima alla gola e poi al viso feriva l’uomo ripetutamente procurandogli diversi tagli sulla fronte.

Decisiva è stata la segnalazione al 112 di un passante: “Correte! C’è un uomo armato di coltello che tiene in ostaggio una persona e minaccia di ucciderla”.

Immediato l’intervento delle “gazzelle” del Nucleo Operativo e Radiomobile dei Carabinieri di Mestre. In pochi secondi arrivavano nel piazzale due equipaggi ed i militari facendosi spazio tra la folla, aiutati dalle stesse persone che assistevano sgomente alla scena di violenza, per raggiungere l’uomo.

E’ qui che ha giocato un ruolo fondamentale la preparazione, l’esperienza ma soprattutto la freddezza e la sintonia perfetta tra i quattro carabinieri intervenuti. In particolare uno lo distraeva da una parte e l’altro, posizionato dalla parte opposta, con un solo colpo, immobilizzava l’uomo con una mossa facendogli cadere il coltello dalle mani.

L’arma è stata poi prontamente recuperata da un altro militare. Pochi secondi e l’uomo è stato ammanettato ed assicurato alla giustizia tra gli applausi dei presenti.

Due dei militari intervenuti hanno riportato lievi ferite a causa della colluttazione nei momenti concitati dell’arresto.

La vittima è stata soccorsa e trasportata dal personale del 118 presso l’ospedale di Mestre per le ferite riportate.

Fortunatamente, grazie al tempestivo intervento dei carabinieri del Radiomobile di Mestre, non versa in pericolo di vita ma resterà comunque in osservazione nelle prossime ore.

L’uomo romeno è stato arrestato per violenza privata, minacce e lesioni gravi e resistenza a pubblico ufficiale. Verrà tradotto nel casa circondariale di Santa Maria Maggiore di Venezia in attesa del rito direttissima che si svolgerà domani, martedì, davanti all’Autorità Giudiziaria lagunare.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

7 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

  1. Nell’articolo perchè non è riportato che i due sono entrambi pregiudicati e che fino a pochi minuti prima andavano d’amore e d’accordo? Anche il 61enne risulta essere un pregiudicato! Scriviamo le cose giuste per cortesia!

    • non è riportato per il semplice motivo che nelle dichiarazioni ricevute dalle FF.OO. subito dopo il fatto non ne è stato fatto cenno, ma se lo dice lei sarà vero senz’altro …

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Festa riuscita? Ve la racconto io la festa: un Rave in via Garibaldi. Lettere

Gentile direttore, vorrei sapere perché tutti contribuiscono a portare avanti questa farsa degli eventi in sicurezza quando invece è solo un'attività di facciata. Situazione di questa notte: un esercito di agenti a controllare che i residenti si posizionassero diligentemente entro gli spazi...

Redentore di quest’anno segna il punto della città che sta finendo

E, alla fine, il Redentore, la festa più amata di Venezia, si svolse senza incidenti. Questo dicono le cronache, ma non si è trattato del solito copione che si ripete. Con un plauso per gli agenti dell'Ordine pubblico (un po' meno per...

“Limitare il turismo per una ristretta parte di residenti di Venezia? Follia”. Lettere

"L'unica ricchezza per Venezia è il turismo e un turismo molto sostenuto è l'unico che può dare delle entrate a tutti".

Come e’ morta Marilyn Monroe? giallo risolto dopo 51 anni in un libro

La Morte di Marilyn Monroe è uno dei più grandi misteri che costellano la storia americana. Ora, dopo 51 anni, la verità su Come e' morta Marilyn Monroe, venuta a mancare il 4 agosto del 1962, potrebbe essere svelata da un...

Venezia: ecco le barche private per evitare il controllo della certificazione verde sui mezzi Actv

Laddove non si convince, si scatena la creatività e il far da sé. Barche private, iniziative dovunque, social scatenati, soprattutto tra chi vive nelle isole e deve recarsi al lavoro o accompagnare i figli a scuola: ognuno si organizza a modo...

Lettera ai veneziani: Non vedete lo scempio in cui state riducendo la vostra città?

Accludo una fotografia emblematica del disastro che state combinando nella vostra città (Venezia, ndr). A un primo esame si potrebbe pensare che si tratta della foto di qualche bazar in Medio Oriente o un mercatino in centro America o Africa, invece corrisponde...

Viale San Marco, a Mestre, perde la sua storica pasticceria Corona

La Pasticceria Corona, di Raffaella e Fabio, fino ad oggi a Mestre, in Viale San Marco, si trasferisce a Fossalta di Piave.

Non si è vaccinato: sospeso medico di base di Venezia, Castello

Salvatore Di Prisco, medico di base con ambulatorio a Venezia, nel sestiere di Castello, è stato sospeso dalla professione fino al 31 dicembre dal suo Ordine professionale. Il medico, molto preparato, con 34 anni di anzianità, con specializzazioni in otoiatrica e grande...

Storia di un albero. Oggi abbattuto in funzione di chissà quali esigenze, San Basilio è meno bella ora

"È stato un uomo, più di settant’anni fa a impiantare quel pioppo su quell’angolo di San Basilio. Quell’uomo era mio padre. Mia madre diceva a noi figlie, quello è l’albero che ha fatto nascere vostro padre e noi ai nostri figli, quello è l’albero che ha impiantato il nonno e i figli ai loro figli, quello è l’albero del bisnonno..."

Essere disabile di serie B a Venezia: se non hai la sedia a rotelle non ti credono

Cara Redazione, mi chiamo Maurizio Coluccio, 48 anni, nato a Novara, Assistente della Polizia di Stato in pensione per una malattia autoimmune rara, da esserne l'unico caso al Mondo, incurabile, tanto da dover ricorrere già per ben già due volte a trapianti...

“Alle vetrerie di Murano 3 milioni, anche ai furbetti, quelli che evadono milioni di euro”. Lettere

In riferimento all'articolo: "Fornaci di Murano ‘salvate’ dalla Regione". Lettere al giornale. Io penso che: …ma come, le vetrerie di Murano vengono finanziate con tre milioni di euro, dopo che più di qualcuna, da quanto leggo su quotidiani locali,   è stata “pizzicata” ad...

Aveva fermato la rapina in banca, guardia giurata condannata e deve risarcire il ladro

Lui una guardia giurata, Marco D. L'altro un rapinatore, Giorgio A., preso mentre fuggiva con il bottino dalla banca Unicredit di Cavallino Treporti che aveva appena assaltato con alcuni complici. Una storia che va avanti da 10 anni nei corridoi e nelle...